Apri il menu principale

Amanita caesarea var. jacksonii

specie di fungo della famiglia Amanitaceae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Amanita cesarea var. jacksonii
Immagine di Amanita caesarea var. jacksonii mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Amanitaceae
Genere Amanita
Specie A. caesarea
Caratteristiche morfologiche
Amanita caesarea var. jacksonii
Cappello semisferico disegno.png
Cappello semisferico
Gills icon.png
Imenio lamelle
Free gills icon2.svg
Lamelle libere
White spore print icon.png
Sporata bianca
Ring and volva stipe icon.png
Velo anello e volva
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Foodlogo.svg
Commestibile

Amanita caesarea var. jacksonii, è un fungo basidiomicete, varietà dell'Amanita caesarea che non cresce in Europa bensì nel Nord America dov'è facilmente reperibile.

Descrizione della specieModifica

CappelloModifica

Decisamente rosso vivo oppure aranciato, più intenso della comune A. caesarea, striato al bordo; in età avanzata diventa spianato, raggiunge facilmente i 20 cm di diametro, spesso presenta placche sulla cuticola lucida.

LamelleModifica

Molto fitte, di colore arancio-uovo, libere; presenti numerose lamellule.

GamboModifica

Cilindrico, concolore alle lamelle, cavo, alto 9-15 cm. Striato sopra l'anello, liscio sotto l'anello.

AnelloModifica

Membranaceo e striato, concolore alle lamelle e al gambo.

VolvaModifica

Bianca, persistente, liscia, carnosa e libera al gambo.

CarneModifica

Giallastra, tenera e fragile, odore e sapore non significativi, comunque gradevoli.

SporeModifica

Ovali, bianche volgenti al giallino in massa, non amiloidi, 10-12 x 6-7 µm.

HabitatModifica

Fruttifica in estate-autunno, nei boschi di latifoglie, sotto il castagno e il querciolo, raramente sotto i pini. Più raro della specie madre.

CommestibilitàModifica

Ottima, sia cotto che crudo, non tanto per odore e sapore quanto per la resa piuttosto buona dei carpofori.

Attenzione
per via del colore del cappello la si potrebbe confondere con Amanita muscaria var. aureola (velenosa) che comunque possiede gambo e lamelle di colore bianco candido.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia