Apri il menu principale
Andrew Ryan
Andrew Ryan.jpg
Lingua orig.inglese
SoprannomeAndy, White King
1ª app.2007
1ª app. inBioShock
SessoMaschio
Etniacaucasica
Professioneimprenditore, affarista, magnate, politico
(EN)

«A man chooses, a slave obeys.»

(IT)

«Un uomo sceglie, uno schiavo obbedisce.»

(Andrew Ryan; Bioshock)

Andrew Ryan (nato come Андрей Раяновский) è un personaggio immaginario nella serie di videogiochi BioShock sviluppata da Irrational Games. È il principale antagonista della prima metà del primo capitolo della saga ed è un personaggio secondario nel suo sequel BioShock 2. Ryan è un magnate degli affari fortemente idealista che negli anni '40 e '50, cercando di evitare il controllo dei governi e altre problematiche (come il rischio di una guerra nucleare), ordinò la costruzione, nella più totale segretezza, di una città sottomarina chiamata Rapture. Fondata su una visione fortemente liberista l'utopica visione di Ryan collassò rapidamente in una distopia e, a causa di ciò, lui occultò la sua presenza utilizzando eserciti di umani mutati ("Splicers") per difendersi e combattere contro coloro che volevano la sua fine, incluso il protagonista, Jack, del primo videogioco.

Ryan è stato creato da Ken Levine di Irrational Games ed è stato basato su personaggi reali e fittizzi come: Ayn Rand, Howard Hughes[1], Charles Foster Kane e Walt Disney. Il personaggio ha ricevuto elogi significativi dalla critica, con Electronic Gaming Monthly che lo ha incluso nella lista dei dieci migliori politici apparsi nei videogiochi.[2] Nella versione originale è doppiato da Armin Shimerman, il cui doppiaggio è stato citato come uno dei fattori che hanno contribuito al successo di BioShock, mentre nella versione italiana è doppiato da Diego Sabre.

Concepimento e creazioneModifica

Ken Levine, il creatore del personaggio, ha descritto Andrew Ryan come un uomo ricco di ideali in contrasto con l'altro antagonista del gioco, Frank Fontaine, che invece non ne ha. Progettare l'incontro tra il giocatore e Ryan è stata una decisione controversa per gli sviluppatori. La scena ha richiesto molto tempo per essere creata e Levine, dopo l'uscita del gioco, ha dichiarato di aver capito che il personaggio di Ryan "appare troppo presto" aggiungendo che ha sottovalutato l'impatto che può produrre nel giocatore.[2]

Nel creare il mondo di Rapture Levine immaginò un'utopia che i suoi creatori volevano celare agli occhi del mondo. Dopo aver attribuito a Ryan tale creazione gli diede uno pseudo-oggettivismo e una visione estremamente capitalista sul mondo dandogli, però, anche una forte paura che gli Stati Uniti e i comunisti in Russia potessero trovare la sua creazione. Levine ha affermato che, per lui, le filosofie di Ryan provengono dall'Art Deco, descrivendo il suo stile come "Sì, siamo uomini e controlliamo l'universo!"[3]

Levine ha detto che considera Ryan una combinazione di personaggi storici come Howard Hughes e Ayn Rand e, pur confrontando Ryan con John Galt, lo considera più simile a una persona reale dato che commette errori e vive paure e dubbi. Levine creò il nome del personaggio da un semi-anagramma del nome Ayn Rand per stabilirne una connessione. Un intervistatore disse a Levine che non voleva uccidere Ryan domandandogli: "Siamo ancora condannati a creare giochi in cui dobbiamo usare delle trame predefinite per concludere la storia?" a cui Levine ha risposto che BioShock è dichiaratamente lineare. Levine ha anche dichiarato che non si aspettava che le persone vivessero la scena in cui appare Andrew Rya come: "una brutta caduta da delle alltezze stratosferiche".[1][4][5][6]

Background e caratteristicheModifica

Nacque in un villaggio vicino a Minsk, nell'Impero russo, in una famiglia ebrea durante il periodo in cui lo zar aveva ancora il potere autocratico. Nel 1917 assistette alla rivoluzione russa che portò al potere i bolscevichi i quali causarono la distruzione degli affari della sua famiglia nonché la morte dei suoi zii (oppositori politici) per mano della Guardia Rossa.[7][8][9] Riuscì a fuggire con il padre a Costantinopoli e, dopo essersi spostato negli Stati Uniti nel 1919 e aver cambiato il proprio nome nel 1922 in Andrew Ryan, divenne incredibilmente ricco grazie al fortunato ritrovamento di un giacimento di petrolio in una sua proprietà che gli permise di fare degli investimenti oculati e redditizi.[10]

La filosofia di Andrew Ryan si basa su degli ideali oggettivisti che ritiene addirittura più importanti della sua stessa vita.[3] Ha un enorme odio per coloro che definisce "parassiti" ovvero chiunque sostenga posizioni politiche di sinistra (del periodo storico in cui vive) come il socialismo e il comunismo (ritenendo l'altruismo la "radice di ogni male").[11][12] È convintamente ateo e prova molto disprezzo per i credenti e per ogni forma di religione organizzata.[13][14] Nell'ambito della vita privata è un liberale e non si cura di cosa una persona decida di fare a se stessa. Ritiene anche giusto che si possa fare degli esperimenti sugli esseri umani se i soggetti in questione danno il loro consenso.

Ryan è un forte sostenitore della meritocrazia. Crede che tutti gli individui abbiano il diritto di mantenere ciò che riescono a guadagnare e nell'esistenza di un posto in cui vivere senza interferenze governative e i già citati "parassiti"[15] (che ritiene la negazione umana del libero arbitrio).[16] Arriva ad accentuare questa convinzione fino all'estremo denunciando tutte le leggi (salvo quelle legate alla tutela della proprietà privata, della vita e per il libero scambio).[17] Una delle principali massime etiche di Ryan è quella del libero mercato affermando che "tutta l'industria dovrebbe essere mantenuta completamente libera dall'intervento di un governo"[18][19] anche se, durante la sua amministrazione di Rapture, si dimostra incoerente esercitando una forte autorità nella società: vara uno stretto coprifuoco, interviene nella produzione di ADAM e vara delle leggi marziali quando inizia ad approssimarsi la guerra civile.[20]

Ryan ha coniato una propria filosofia economica chiamata la "Grande Catena dell'Industria" o semplicemente la "Grande Catena", simile alla metafora della "mano invisibile" coniata da Adam Smith. Ryan ha concettualizzato tutta la società come legata da una "catena" invisibile e intangibile composta da relazioni interpersonali.[21] Questa grande e invisibile catena industriale trascina la società nella giusta direzione quando tutti la spingono servendo i propri interessi, cioè in un mercato totalmente libero e completamente privo di qualsiasi regolamentazione governativa (una visione molto simile a quella di Ayn Rand sull'esistenza di un capitalismo totalmente non regolamentato). Questo principio viene appicato da Ryan anche in opposizione alla regolamentazione sui controlli di qualità o di sicurezza di un prodotto sulla base che, nella "Grande Catena" del libero mercato, un buon "livello" si sarebbe mantenuto "stabile" senza interferenze esterne. Questa filosofia portò, nella pratica, dopo quindici anni al collasso dell'economia di Rapture in una corsa al ribasso: ogni prodotto incominciò a venir realizzato nel modo più economico possibile e, di conseguenza, in una qualità più bassa, il che significava che l'unico modo in cui un'azienda poteva realizzare un minimo profitto era quello di vendere prodotti di infimo livello a prezzi gonfiati.[22]

Ruolo in BioShockModifica

Il giocatore incontra Ryan solo una volta, di persona, in tutto il franchise di BioShock e, prima di quel momento, si paleserà solo tramite trasmissioni radio, foto, statue e audio diari. Il look di Ryan consiste in dei capelli pettinati all'indietro e nell'indossare un vestito elegante completo di cravatta.[23]

La prima apparizione del personaggio nel franchise di BioShock avviene nel primo capitolo della serie. Creò Rapture, la principale ambientazione di BioShock e BioShock 2, con lo scopo di fuggire a "inutili vincoli" come la religione, il comunismo e l'altruismo. Rapture doveva essere un utopia ma collassò, oltre a causa delle politiche economiche perseguite, a causa della scienziata Brigid Tenenbaum che scoprì una sostanza denominata "ADAM". Sebbene le implicazioni della sostanza fossero inizialmente confuse con il tempo si comprese che quando l'"ADAM" veniva iniettato nel sistema endovenoso consentiva una ricombinazione del DNA ed era in grado di fornire delle abilità non troppo dissimili a dei "superpoteri". Tuttavia, si scoprì che gli effetti collaterali a lungo termine della sostanza causavano un'alterazione cellulare la quale portava a un deterioramento mentale e fisico.[23]

Quando Jack (il personaggio del giocatore in BioShock) arriva a Rapture Ryan lo identifica immediatamente come una minaccia, inizialmente considerandolo un'agente governativo inviato dal KGB russo o dalla CIA americana. Ryan impiega ogni risorsa a sua disposizione per uccidere Jack che, invece, è aiutato dalla nemesi di Ryan, Atlas (un rivoluzionario). Nel corso del gioco vengono gradualmente rivelate delle informazioni fino a quando non si scopre che Jack è in realtà il figlio illegittimo di Andrew Ryan. Quest'ultimo ebbe dei rapporti sessuali con una giovane spogliarellista di nome Jasmine Jolene che portarono alla sua gravidanza. Durante la nascita e il declino di Rapture Ryan ebbe frequenti incontri con un contrabbandiere di nome Frank Fontaine, che in seguito divenne una figura di spicco nella corsa agli armamenti genetici di Rapture (verso la fine degli anni '50). Fontaine decise di approfittare di questa opportunità e pagò un impiegato di alto rango della sua Brigid Tenenbaum per acquistare l'embrione da Jolene. Dopo che Ryan venne a conoscenza di ciò uccise brutalmente la ragazza lasciando il suo cadavere su un letto nel circolo dell'Eve's Garden. Fontaine in seguito chiamò il bambino "Jack" e ordinò a uno scienziato sotto il suo impiego, il Dr. Yi Suchong, di accelerare la sua crescita e di condizionarlo mentalmente; una di queste tecniche era quella di costringere Jack a compiere qualsiasi azione richiesta dopo aver sentito la frase "per cortesia".[23]

Quando Jack e Andrew Ryan si incontrano, di persona, per la prima volta quest'ultimo afferma che Jack è stata la sua "più grande delusione". Ryan fa un breve monologo, spiegando il suo passato a Jack e spiegandogli le differenze tra uno "schiavo" e un "uomo". Secondo Ryan, "Alla fine, cosa separa un uomo da uno schiavo? Soldi? Potenza? No ... Un uomo sceglie, uno schiavo obbedisce." Una volta terminato il discorso Ryan porge a Jack il suo putter da golf per poi chiedergli, usando la frase "per cortesia", di ucciderlo costringendo quest'ultimo a compiere quest'azione.[23]

Ryan appare anche attraverso audio diari nel sequel, BioShock 2, e offre al giocatore una panoramica più ampia sulla storia di Rapture e sui suoi ideali.[24]

AccoglienzaModifica

 
Armin Shimerman ha fornito la voce per Andrew Ryan nella sua versione inglese. Ha ricevuto molte lodi per la sua interpretazione e ha contribuito alla vittoria di BioShock nella categoria "miglior sonoro" di IGN.

Si è classificato al nono posto nella classifica di Electronic Gaming Monthly tra i dieci migliori politici apparsi nei videogiochi.[2] L'editore di IGN Charles Onyett lo ha descritto come "tutt'altro che un cattivo stereotipato" descrivendolo come "avente un'ambizioni senza fine". Ha anche aggiunto che nonostante le sue parole assomigliano a una "propaganda totalitaria" i giocatori non possono fare a meno di simpatizzare con lui.[25]

L'editore di Gamasutra Leigh Alexander lo ha classificato come il terzo personaggio più influente del 2007 subito dopo GLaDOS di Portal e i personaggi customizzabili dei MMORPG.[26] Leigh lo ha definito come "un esempio ammonitore del pericolo della pura filosofia" aggiungendo che mentre, inizialmente, è l'antagonista principale i giocatori, nel tempo, simpatizzano con lui una volta che diventa chiaro che sia così "amaramente sbagliato". Adam Volk di Gamasutra lo ha descritto come "un'affascinante interpretazione del personaggio dello scienziato pazzo" aggiungendo che se più sviluppatori si allontanassero dagli stereotipi del tipico "cattivo videoludico" si arriverebbe, facilmente, a rivaleggiare con quelli cinematografici, televisivi e romanzati.[27] Nel libro "Halos and Avatars: Playing Video Games with God" l'autore Craig Detweiler lo definisce un "ovvio riferimento alla scrittrice e filosofa oggettivista Ayn Rand".[28]

Onyett ha elogiato Shimerman per il suo ritratto di Ryan definendolo "una gioia da ascoltare" e aggiungendo che avrebbe "dato a Stephen Colbert una valanga di soldi". L'editore di Chronicles Mark Smith ha elogiato il doppiaggio del gioco lodando l'impegno di Shimerman per la trama e il tema. Il redattore di Worthplaying, Brian Dumlao, ha commentato che la voce di Ryan "trasmette la lotta di un uomo i cui ideali sono minacciati da un uomo d'affari rivale" elogiando la trama. Nel premio Game of the Year IGN si è elogiato il monologo di Ryan premiando BioShock nella categoria "Miglior sonoro".[27][29]

Ryan è stato paragonato a molti altri personaggi della narrativa e della vita reale e il mondo di Rapture è stato paragonato al romanzo La rivolta di Atlante di Ayn Rand.[30] L'editor di Blog Critics ha descritto Ryan come "arrogante, avido e ingenuo" aggiungendo che questi tratti hanno causato la distruzione di Rapture. L'editore ufficiale della rivista Xbox Dan Griliopoulos ha paragonato il suo aspetto a quello di Gomez Addams, il capo famiglia degli Addams.[31] I redattori di IGN Phil Pirrello e Christopher Monfette lo hanno descritto come più comunista di Vladimir Lenin, il primo capo di stato dell'Unione Sovietica, paragonandolo anche al filosofo e scrittore italiano Niccolò Machiavelli.[32]

IGN ha inserito Andrew Ryan nella Top 10 della loro lista "Top 100 antagonisti dei videogame" scrivendo: "La forza della sua personalità e la chiarezza della sua visione sono ammirevoli per tutto il gioco. Rapture non sarebbe così interessante senza Ryan. Quando il giocatore agisce ed esplora la città sottomarina lui grida la propria propaganda cogliendo ogni occasione per trasmettere la sua visione del mondo."[33] La rivista ufficiale PlayStation lo ha classificato come l'ottavo miglior cattivo apparso sulla PS3.[34]

NoteModifica

  1. ^ a b Kieron Gillen, Exclusive: Ken Levine on the making of Bioshock, Rock, Paper, Shotgun, 20 agosto 2007. URL consultato il 2 dicembre 2018 (archiviato il 9 ottobre 2009).
  2. '^ a b c Scott Sharkey, "EGMs Top Ten Videogame Politicians: Election time puts us in a voting mood,” Electronic Gaming Monthly 234 (November 2008): 97.
  3. ^ a b Chris Remo, Ken Levine on BioShock: The Spoiler Interview, Shacknews, 30 agosto 2007. URL consultato il 10 ottobre 2009 (archiviato il 16 ottobre 2009).
  4. ^ Rationalizing Rapture with BioShock's Ken Levine, GameSpy, 25 giugno 2007. URL consultato il 10 ottobre 2009.
  5. ^ Stace Harmen, BioShock Infinite's Ken Levine: of sounds and pixels, VG247, 13 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  6. ^ Opinion: When Should Games Say Goodbye?, Gamasutra, 21 luglio 2008. URL consultato il 13 ottobre 2009 (archiviato il 9 novembre 2009).
  7. ^ [./https://bioshock.fandom.com/wiki/BioShock:_Rapture_(Novel) BioShock: Rapture], Prologue
  8. ^ Faith In Rapture – Ken Levine Shares Thoughts On Creating Authentic Diversity Page 2 on Game Informer
  9. ^ Faith In Rapture – Ken Levine Shares Thoughts On Creating Authentic Diversity on Game Informer
  10. ^ [./https://bioshock.fandom.com/wiki/BioShock_Public_Address_Announcements#Andrew_Ryan's_Speech Andrew Ryan's Speech], Public Address Announcement
  11. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Andrew Ryan: In 1919 I fled a country that had traded in despotism for insanity. The Marxist Revolution simply traded one lie for another. Instead of one man, the Czar, owning the work of all the people, ALL the people owned the work of all of the people.
  12. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Andrew Ryan: What is the greatest lie ever created? What is the most vicious obscenity ever perpetrated on mankind? Slavery... the Holocaust... Socialism... NO! It's the tool with which all that wickedness is built. Altruism. Whenever anyone wants others to do their work, they call upon their altruism. 'Never mind your own needs,' they say, 'think of the needs of ...' of ... whoever. Of the state. Of the poor. Of the army. Of the king. Of God.
  13. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Andrew Ryan: Mr. Porter, let me be the first to congratulate you on the founding of Rapture Central Computing. The Great Chain only grows stronger with each pair of hands laid upon it.
  14. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Andrew Ryan: I am Andrew Ryan, and I am here to ask you a question. Is a man not entitled to the sweat of his brow? [...] 'No,' says the man in the Vatican, 'it belongs to God'.
  15. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Andrew Ryan: Doctor Suchong, frankly, I'm shocked by your proposal. If we were to modify the structure of our commercial Plasmid line as you propose, to have them make the user vulnerable to mental suggestion through pheromones, would we not be able to effectively control the actions of the citizens of Rapture? Free will is the cornerstone of this city. The thought of sacrificing it is abhorrent.
  16. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Andrew Ryan: If Atlas and his bandits have their way, will they not turn us into slaves? And what will become of free will then?
  17. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Andrew Ryan: I founded Rapture to be free of law and god... to live among those for whom work is our wage!
  18. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Andrew Ryan: There has been tremendous pressure to regulate this Plasmid business. There have been side effects: blindness, insanity, death. But what use is our ideology if it is not tested? The market does not respond like an infant, shrieking at the first sign of displeasure. The market is patient, and we must be too.
  19. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Jim: Hey, Mary, everything okay? / Mary: Did you hear that Andrew Ryan took control of Fontaine Futuristics? I'm hopping mad! / Jim: Slow down there, little lady. / Mary: Sorry, Jim, but I'm real upset. We came to Rapture to get away from government muscling in on private businesspeople. / Jim: Sure thing, Mary. But Andrew Ryan didn't 'take control' of anything. The government council just assumed stewardship of Fontaine Futuristics until all of Frank Fontaine's crimes and betrayals against the people of Rapture are sorted out! Pretty soon everything will be back to normal. / Mary: Really? Well, that's a weight off my shoulders! / Jim: Remember, Mary, doubting the Council only emboldens the bandits. – Propaganda playlet heard throughout the city, describes how Rapture was founded on free market ('We came to Rapture to get away from government muscling in on private businesspeople').
  20. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Andrew Ryan: Gregory, don't come whining to me about market forces. And don't expect me to punish citizens for showing a little initiative. If you don't like what Fontaine is doing, well, I suggest you find a way to offer a better product. – Andrew Ryan, offering marketing advice, which is highly capitalistic.
  21. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Andrew Ryan: I believe in no God, no invisible man in the sky.
  22. ^ Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games. Andrew Ryan [src]: There is something more powerful than each of us, a combination of our efforts, a Great Chain of industry that unites us. But it is only when we struggle in our own interest that the chain pulls society in the right direction. The chain is too powerful and too mysterious for any government to guide. Any man who tells you different either has his hand in your pocket, or a pistol to your neck.
  23. ^ a b c d Irrational Games (21 August 2007). BioShock. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games.
  24. ^ 2K Marin (9 February 2010). BioShock 2. Xbox 360/Microsoft Windows. 2K Games.
  25. ^ Charles Onyett, BioShock Review, IGN, 16 agosto 2007. URL consultato il 10 ottobre 2009.
  26. ^ Gamasutra's Best of 2007: Top 5 Most Affecting Characters, Gamasutra, 12 dicembre 2007. URL consultato il 13 ottobre 2009 (archiviato il 9 ottobre 2009).
  27. ^ a b Applying Robert McKee's "Story" to Video Games, Gamasutra, 21 agosto 2009. URL consultato il 13 ottobre 2009 (archiviato l'8 novembre 2009).
  28. ^ Lou Kesten, Vid-Games: `Madden' Mania; `Shock' Waves, San Francisco Chronicle, 22 agosto 2007. URL consultato il 10 ottobre 2009.[collegamento interrotto]
  29. ^ Halos and Avatars: Playing Video Games with God – Google Boeken
  30. ^ Tim Rainey, A Demand for Deeper Video Games, Blogcritics Gaming, 8 ottobre 2009. URL consultato il 10 ottobre 2009 (archiviato il 12 ottobre 2009).
  31. ^ Dan Griliopoulos, BioShock Review, Official Xbox Magazine, 24 agosto 2007. URL consultato il 10 ottobre 2009.
  32. ^ Phil Pirrello e Christopher Monofette, Big Screen Big Daddy, IGN, 12 maggio 2008. URL consultato il 10 ottobre 2009.
  33. ^ The Top 100 Videogame Villains – 10: Andrew Ryan, IGN, 20 agosto 2007. URL consultato il 10 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2010).
  34. ^ 10 of the best videogame villains on PS3, in PlayStation Official Magazine, 24 ottobre 2012. URL consultato il 13 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2012).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi