Apri il menu principale
Andrej Sobolev
20180106 Snowboard WC Lackenhof Andrey Sobolev 1752.jpg
Nazionalità Russia Russia
Altezza 184 cm
Peso 73 kg
Snowboard Snowboarding pictogram.svg
Specialità Slalom gigante parallelo, slalom parallelo
Palmarès
Mondiali 1 1 1
Mondiali juniores 0 1 0
Coppa del Mondo di slalom gigante parallelo 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 5 marzo 2018

Andrej Andreevič Sobolev (in russo: Андрей Андреевич Соболев?; Taštagol, 27 novembre 1989) è uno snowboarder russo. È il fratello di Natal'ja Soboleva, anche lei snowboarder olimpionica.

Indice

BiografiaModifica

Sobolev ha iniziato a disputare la Coppa del Mondo nel febbraio 2007 e lo stesso anno ha partecipato pure ai suoi primi Mondiali juniores. Nel 2009 vince la medaglia d'argento nello slalom parallelo ai Mondiali juniores che si sono svolti a Nagano, in Giappone.

Nel gennaio 2012 sale per la prima volta sul podio della Coppa del Mondo con il secondo posto ottenuto a Jauerling. Prende parte alle Olimpiadi di Soči 2014 venendo eliminato agli ottavi di finale dello slalom gigante parallelo dall'austriaco Andreas Prommegger, mentre nello slalom parallelo non riesce a superare la fase di qualificazione.

Andrej Sobolev si è laureato campione mondiale nello slalom gigante parallelo ai Mondiali di Kreischberg 2015 e vicecampione nello slalom parallelo. Ai successivi Mondiali di Sierra Nevada 2017 vince la medaglia di bronzo nello slalom parallelo. Alle sua seconda esperienza olimpica, ai Giochi di Pyeongchang 2018, non riesce a superare la fase di qualificazione nello slalom gigante parallelo.

PalmarèsModifica

MondialiModifica

Coppa del MondoModifica

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Luogo Paese Disciplina
7 febbraio 2015 Sudelfeld   Germania SGP
23 gennaio 2016 Rogla   Slovenia SGP
17 dicembre 2016 Cortina d'Ampezzo   Italia SLP
14 dicembre 2017 Carezza   Italia SGP

Legenda:
SGP = slalom gigante parallelo
SLP = slalom parallelo

Mondiali junioresModifica

  • 1 medaglia:
    • 1 argento (slalom parallelo a Nagano 2009).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica