Andrius Kubilius

politico lituano
Andrius Kubilius
Andrius Kubilius.jpg

Primo ministro della Lituania
Durata mandato 9 dicembre 2008 –
13 dicembre 2012
Presidente Valdas Adamkus
Dalia Grybauskaitė
Predecessore Gediminas Kirkilas
Successore Algirdas Butkevičius

Durata mandato 3 novembre 1999 –
26 ottobre 2000
Presidente Valdas Adamkus
Predecessore Irena Degutienė (ad interim)
Successore Rolandas Paksas

Leader dell'Opposizione
Durata mandato 20 dicembre 2012 –
14 novembre 2016
Predecessore Algirdas Butkevičius

Presidente dell'Unione della Patria - Democratici Cristiani di Lituania
Durata mandato 24 maggio 2003 –
25 aprile 2015
Predecessore Vytautas Landsbergis
Successore Gabrielius Landsbergis

Dati generali
Partito politico Unione della Patria - Democratici Cristiani di Lituania
Università Università di Vilnius

Andrius Kubilius (Vilnius, 8 dicembre 1956) è un politico lituano, esponente del partito conservatore Unione della Patria - Democratici Cristiani di Lituania. È stato Primo ministro della Lituania dal 1999 al 2000 e dal 2008 al 2012[1].

BiografiaModifica

Dopo il diploma alla 22ª Scuola Superiore di Vilnius, Kubilius si iscrisse all'Università di Vilnius alla Facoltà di Fisica, fino al 1979. Continuò la sua carriera accademica e gli studi post-laurea all'Università di Vilnius dal 1981 al 1984.

Kubilius divenne membro del movimento indipendentista Sąjūdis. Divenne poi Segretario Esecutivo del Consiglio di Sąjūdis; poco dopo il ritorno della Lituania all'indipendenza, Kubilius fu eletto al Seimas (il Parlamento lituano). Da allora, è sempre stato una figura attiva nella politica lituana. È divenuto membro dell'Unione della Patria - Cristiano Democratici Lituani nel 1993.[1]

Kubilius ha condotto l'Unione della Patria alle elezioni dell'ottobre 2008, dove i conservatori hanno sconfitto i Social Democratici, portando Kubilius ad essere il principale candidato a Primo Ministro. Il 27 novembre 2008 Kubilius fu nominato ufficialmente Primo ministro; ricevette 89 voti a favore, 27 contro e 16 astenuti tra i membri del Seimas.[2] Kubilius è stato sconfitto alle elezioni parlamentari dell'ottobre 2012.

Kubilius parla lituano, russo e inglese.

FamigliaModifica

La moglie Rasa Kubilienė è una violinista presso l'Orchestra Sinfonica Nazionale Lituana; la coppia ha due figli.

OnorificenzeModifica

Onorificenze lituaneModifica

  Croce di Commendatore dell'Ordine del Granduca Gediminas
  Medaglia dell'Indipendenza della Lituania

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Norvegese al Merito (Norvegia)
  Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 2009

NoteModifica

  1. ^ a b LR Vyriausioji rinkimų komisija. Lietuvos Respublikos Seimo rinkimai Archiviato il 15 ottobre 2008 in Internet Archive.. 24-11-2008
  2. ^ Lietuvos rytas A.Kubilius į premjerus - užtikrinta persvara Archiviato il 10 maggio 2015 in Internet Archive. 27-11-2008

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN91167052 · ISNI (EN0000 0004 4888 7798 · LCCN (ENno2009110432 · GND (DE1072605392 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009110432