Rolandas Paksas

politico lituano
Rolandas Paksas
Rolandas Paksas- horizontali foto.jpg

Primo Ministro della Lituania
Durata mandato 18 maggio 1999 –
27 ottobre 1999
Presidente Valdas Adamkus
Predecessore Gediminas Vagnorius
Successore Andrius Kubilius

Durata mandato 26 ottobre 2000 –
20 giugno 2001
Presidente Valdas Adamkus
Predecessore Andrius Kubilius
Successore Algirdas Brazauskas

Presidente della Lituania
Durata mandato 26 febbraio 2003 –
6 aprile 2004
Predecessore Valdas Adamkus
Successore Artūras Paulauskas

Dati generali
Partito politico Ordine e Giustizia
Università Vilnius Gediminas Technical University e Saint Petersburg State University of Civil Aviation

Rolandas Paksas (Telšiai, 10 giugno 1956) è un politico lituano.

BiografiaModifica

Esponente dell'Unione della Patria - Conservatori di Lituania, è sindaco di Vilnius dal 1997 al 1999. Nel maggio dello stesso anno diventa Primo ministro, ma cinque mesi dopo è costretto a rassegnare le dimissioni a causa di alcuni contrasti in tema di privatizzazione.

Nel 1999 aderisce all'Unione dei Liberali di Lituania, che ottiene un rilevante successo alle elezioni parlamentari del 2000: a seguito dell'esito elettorale, Paksas torna ad essere Primo ministro. Tuttavia, nel 2001, lascia nuovamente l'incarico a causa di ulteriori divergenze riguardo alle riforme economiche.

Nel 2002 fonda il Partito Democratico Liberale, che nel 2004 assumerà la denominazione di Ordine e Giustizia. Paksas vince le elezioni presidenziali del 2002-03, sconfiggendo al secondo turno il Presidente uscente Valdas Adamkus.

Un anno dopo, nel 2003, il Parlamento decide la messa in stato d'accusa nei confronti di Paksas. Dalle indagini è infatti emerso che il Presidente, durante il suo mandato, ha concesso la cittadinanza lituana ad uno dei maggiori finanziatori della sua campagna elettorale, Yuri Borisov. In tale circostanza, la Corte Costituzionale ha ritenuto che Paksas abbia violato la Costituzione e Paksas si è quindi dimesso.

In seguito alle elezioni europee del 2009, Paksas diventa europarlamentare.

OnorificenzeModifica

Onorificenze lituaneModifica

  Gran Maestro e Gran Collare dell'Ordine di Vytautas il Grande
— 25 febbraio 2003
  Gran Maestro dell'Ordine della Croce di Vytis
  Gran Maestro dell'Ordine del Granduca Gediminas
  Gran Maestro dell'Ordine al Merito della Lituania

Onorificenze straniereModifica

  Ordine al Merito di II Classe (Ucraina)
— 5 novembre 1998
  Grand'Ufficiale dell'Ordine delle Tre Stelle (Lettonia)
— 3 dicembre 2001
  Gran Collare dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
— 23 agosto 2003
  Commendatore dell'Ordine Reale Norvegese al Merito (Norvegia)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN43696981 · ISNI (EN0000 0001 1442 8065 · LCCN (ENn2004103838 · GND (DE131421573 · WorldCat Identities (ENlccn-n2004103838
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie