Apri il menu principale

Angelo Pierleoni

allenatore di calcio e ex calciatore italiano
Angelo Pierleoni
Angelo Pierleoni.jpg
Angelo Pierleoni con la maglia dell'Ascoli (1991)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2001 - giocatore
Carriera
Giovanili
Teramo
Squadre di club1
1979-1980 Teramo 8 (0)
1980-1982 Benevento 16 (1)
1982-1983 Teramo 20 (1)
1983-1985 Fermana 50 (17)
1985-1987 Teramo 60 (10)
1987-1989 Messina 44 (10)
1989 Brescia 7 (1)
1989-1990 Cesena 25 (3)
1990-1994 Ascoli 107 (9)
1994-1996 Avezzano 45 (11)
1996-1998 Celano ? (?)
1998-2000 Angizia Luco ? (?)
2000-2001 Celano ? (?)
Carriera da allenatore
2002-2003Fidelis Andria
2007-2010Celano(coll. tecnico)
2010Luco Canistro
2012Celano
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 agosto 2010

Angelo Pierleoni (Celano, 15 dicembre 1962) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Anche suo fratello Luigi era un centrocampista offensivo che ha giocato per 18 anni tra la C2 e la C1 (tra cui Francavilla e Teramo); suo figlio Jacopo ha giocato nelle giovanili del Teramo in C poi in campionati dilettantistici, mentre suo nipote Manuel (figlio di Luigi) è un calciatore professionista.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Centrocampista, è cresciuto tra Teramo e Fermana; con quest'ultima squadra ha vinto un campionato interregionale in posizione di attaccante e ha militato anche l'anno dopo in C2. Poi ha svolto gran parte della sua lunga carriera tra Serie B e Serie C, raggiungendo però anche la massima divisione con Cesena (annate 1989-1990 e 1990-1991) e Ascoli (annata 1991-1992).

In carriera ha totalizzato complessivamente 52 presenze e 3 reti in Serie A e 131 presenze e 20 reti in Serie B (con le maglie di Messina, Brescia e Ascoli, con cui ha ottenuto la promozione in A nell'annata 1990-1991.

AllenatoreModifica

La più significativa esperienza da allenatore è sulla panchina della Fidelis Andria che nel 2002 lo assume formalmente come allenatore, anche se la guida tecnica è affidata a Roberto Cappellacci, appena ritiratosi e perciò ancora sprovvisto di patentino. Lascia consensualmente la panchina del Luco Canistro dopo la seconda giornata del campionato di Serie D 2010-2011[1].

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Teramo: 1985-1986
Avezzano: 1995-1996
Fermana: 1983-1984

NoteModifica

  1. ^ Dettaglio Notizia[collegamento interrotto]

Collegamenti esterniModifica