Apri il menu principale
Angostura
Angostura aromatic bitters dD.jpg
Origini
Luogo d'origineVenezuela Venezuela
Dettagli
Categoriabevanda
 

L'angostura è un amaro[1] ottenuto dall'infusione di una dozzina di piante aromatiche, la cui composizione è tenuta segreta.

StoriaModifica

La sua invenzione si deve al dottor Johann Siegert, medico militare prussiano ingaggiato nell'Armata di Liberazione di Simón Bolívar, il fondatore dello stato del Venezuela. Il dottor Siegert curava i soldati colpiti da febbre e problemi intestinali. Dopo 4 anni di ricerche e di analisi delle virtù delle piante tropicali, sviluppò nel 1824 il suo "bitter" (amaro) per stimolare l'appetito e la digestione dei soldati ammalati.

Il nome angostura (dallo spagnolo angosto, stretto nel senso nautico del termine) è il nome della città dove si era installato il dottor Siegert (dal 1846 ribattezzata Ciudad Bolívar in Venezuela). All'epoca era già un porto commerciale importante visitato da navi di tutto il mondo. I marinai sofferenti di malanni dovuti alle lunghe navigazioni si curavano con il "bitter" e ne portavano con loro durante il viaggio di ritorno, facendo conoscere quindi l'angostura in tutto il mondo.

FormulaModifica

L'angostura è un bitter aromatizzato dal colore bruno e dal sapore amarognolo, dato principalmente dai chiodi di garofano, radice di genziana, cardamomo, essenza di arance amare e china in una miscela alcolica al 44,7%, il resto acqua e zucchero.

UsiModifica

L'angostura ha un sapore amarognolo[2] perciò si usa nella preparazione di cocktail[3] tra cui il Manhattan e l'Old Fashioned in particolar modo per aromatizzare distillati come gin e vodka e in maniera più limitata in gastronomia,[4] nella preparazione di salse per carne e pesce, e per insaporire zuppe di verdura e macedonie di frutta.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Angostura bitter. Vinepair.
  2. ^ Angostura. Professione barman.
  3. ^ Angostura ingediente nei cocktails Archiviato il 5 settembre 2017 in Internet Archive.. My personal trainer.
  4. ^ Come si usa in cucina. Fine dining lovers.

CollegamentiModifica

Altri progettiModifica

  Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici