Anna Filantropena

Anna Filantropena
Imperatrice di Trebisonda
In carica 1395–c. 1417
Predecessore Gulkhan-Eudocia di Georgia
Successore Teodora Cantacuzena
Padre Manuele Angelo Filantropeno
Consorte Manuele III di Trebisonda

Anna Filantropena (in greco: Άννα Φιλανθρώπινη; ... – ...; fl. XIV-XV secolo) è stata la seconda imperatrice consorte di Manuele III di Trebisonda.

BiografiaModifica

FamigliaModifica

Anna era figlia di Manuele Angelo Filantropeno, Cesare dell'Impero Bizantino e governatore della Tessaglia[1]. Manuele governò la Tessaglia dal 1390 circa fino alla sua conquista da parte di Bayezid I dell'Impero Ottomano nel 1394.

Suo nonno paterno, o più probabilmente zio, era Alessio Angelo Filantropeno, anch'egli un Cesare, che fu governatore della Tessaglia dal 1373 al 1390 circa. La nonna materna, o più probabilmente la zia acquista, era Maria Radoslava, figlia di Radoslav Hlapen.

ImperatriceModifica

Gulkhan-Eudocia di Georgia, prima moglie di Manuele e imperatrice consorte di Trebisonda, morì il 2 maggio 1395.[2] Il 4 settembre di quell'anno, Eudocia, sorella di Manuele e vedova di Tadjeddin Pascià di Sinope ed Emiro di Limnia, arrivò da Costantinopoli a Kordyle con Anna Filantropa e Teodora Cantacuzena; queste donne erano venute per sposare, rispettivamente, Manuele III e suo nipote Alessio. Il matrimonio combinato ebbe luogo il giorno seguente a Trebisonda.[3]

L'ambasciatore di Tamerlano, Ruy Gonzáles de Clavijo, incontrò Manuele III e la sua famiglia nell'aprile del 1404, mentre passava per Trebisonda, e allude alla presenza in vita di Anna Filantropa.[1] Manuele morì il 5 marzo 1417; non si sa se Anna gli sopravvisse. Thierry Ganchou sostiene di aver identificato un figlio di Manuele e Anna, vivo fino al 1423 e abbastanza grande da sposare Eudocia, la figlia del Prōtostratōr Manuele Paleologo Cantacouzeno.[4]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) William Miller, Trebizond the last Greek empire of the Byzantine era, 1204-1461., Argonaut, 1969, p. 72, OCLC 567790414. URL consultato l'8 agosto 2022.
  2. ^ Michele Panareto, Cronaca, Cap. 48.
  3. ^ Michele Panareto, Cronaca, Cap. 68
  4. ^ (FR) Thierry Ganchou, A propos d'un cheval de race: un dynaste de Trébizonde en exil à Constantinople au début du XVe siècle, in Карпов, С. П. (Сергей Павлович) Шукуров, Р. (Рустам), Море и берега : к 60-летию Сергея Павловича Карпова от коллег и учеников, Indrik, 2009, pp. 553-575, ISBN 978-5-91674-028-8, OCLC 437050475. URL consultato l'8 agosto 2022.