Annibale e Cannibale

serie televisiva
Annibale e Cannibale
serie TV d'animazione
Annibale e Cannibale.png
Titolo orig.The Shnookums & Meat Funny Cartoon Show
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreBill Kopp
RegiaJeff DeGrandis
ProduttoreBill Kopp
SoggettoBill Kopp
MusicheDrew Neumann, Nathan Wong
StudioWalt Disney Television Animation
Retesyndication
1ª TV2 gennaio – 27 marzo 1995
Episodi13 (completa)
Rapporto4:3
Durata ep.30 min
Rete it.Rai 2
1ª TV it.24 dicembre 1995 – 1996
Episodi it.13 (completa)
Durata ep. it.30 min
Dialoghi it.Alberto Piferi
Studio dopp. it.SEFIT-CDC
Dir. dopp. it.Cesare Barbetti
Generecommedia
Preceduto daMarsupilami

Annibale e Cannibale (The Shnookums & Meat Funny Cartoon Show) è una serie televisiva d'animazione ideata da Bill Kopp,[1][2] prodotta dalla Walt Disney Television Animation e trasmessa in syndication all'inizio del 1995. Spin-off della precedente serie Marsupilami, Annibale e Cannibale fu un tentativo da parte della Disney di produrre un cartone animato con uno stile più demenziale, sulla scia della serie Nickelodeon The Ren & Stimpy Show.[3]

GeneralitàModifica

Ogni episodio della serie è composto da tre segmenti distinti:

  • Annibale e Cannibale (Shnookums & Meat!): ha come protagonisti un gatto di nome Annibale e un cane di nome Cannibale che non vanno molto d'accordo. I loro proprietari, chiamati semplicemente Marito e Moglie, sono personaggi tipo visibili solo dal collo in giù, e all'inizio di ogni episodio escono di casa lasciando i loro animali domestici a badare al loro "domicilio". Alcuni dei segmenti di Annibale e Cannibale sono in realtà repliche di quelli già apparsi in Marsupilami.
  • Super Possum, il super dinamico opossum del domani (Pith Possum: Super Dynamic Possum of Tomorrow): una parodia dei fumetti di Batman con protagonisti l'opossum supereroe Super Possum e il suo assistente Obediah the Wonder Raccoon che combattono la criminalità a Possum City quando vengono convocati dal commissario Stress the Gorilla. Il nemico principale di Super Possum è il dottor Paul Bunion, un boscaiolo pazzo. La vera identità di Super Possum è Peter Possum, un umile fattorino che lavora presso un tabloid ed è innamorato della reporter umana Doris Deer, ed ha ottenuto capacità straordinarie dopo un esperimento andato male quando era un opossum da laboratorio.
  • Tex Stella di Latta, il migliore del West (Tex Tinstar: The Best in the West): una parodia dei serial sul West che coinvolge il cowboy Tex Stella di Latta, il suo cavallo Here Boy e i suoi amici Smelly Deputy Chafe, Percy Lacedaisy e Floyd the Insane Rattlesnake che si cacciano sempre nei guai inseguendo la banda di fuorilegge Wrong Riders costituita da Wrongo, Ian e Clem. Ogni episodio termina con un cliffhanger che rimanda alla settimana successiva.

EpisodiModifica

  1. "Weight For Me / The Phantom Mask of the Dark Black Darkness of Black / A Fistful of Foodstamps"
  2. "Ow, Hey! / Darkness on the Edge of Black / For a Few Foodstamps More"
  3. "Bugging Out! / Night of Darkness / The Good, the Bad, and the Wiggly"
  4. "Poodle Panic / The Darkness, It is Dark / Low Pants Drifter"
  5. "Cabin Fever / Return of the Night of Blacker Darkness / Stale Rider"
  6. "Pain in the Brain / Haunt of the Night in Blacker Darkness / Loathsome Dove"
  7. "Step-Ladder to Heaven / Bride of Darkness / The Magnificent Eleven"
  8. "Kung Fu Kitty / Son of the Cursed Black of Darkness / Saddlesores, Sagebrush and Seaweed"
  9. "I.Q. You Too / The Light of Darkness / Slap-Happy Trails"
  10. "Something Fishy / Return of the Dark Mask of Phantom Blackness / My Spine Hurts"
  11. "Night of the Living Shnookums / Dark of the Darker Darkness / The Vinyl Frontier"
  12. "Jingle Bells, Something Smells / Dark Quest for Darkness / Hey, Careful, That's My Cerebellum"
  13. "What a Turkey! / Light, or Dark Meat? / There Are Spiders All Over Me!"

NoteModifica

  1. ^ Judith Reboy, Bill Kopp on The Record, su Animato! #33, 1995, p. 60. URL consultato il 1º maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2006).
  2. ^ Judith Reboy, Eekstravaganza Update, su Animato! #35, Summer 1996, p. 13. URL consultato il 1º maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2006).
  3. ^ (EN) Martin Goodman, Cartoons Aren't Real! Ren and Stimpy In Review, su Animation World Network, 1º marzo 2001. URL consultato il 22 ottobre 2018.

Collegamenti esterniModifica