The Ren & Stimpy Show

The Ren and Stimpy Show
serie TV d'animazione
The Ren & Stimpy Show Logo.png
Logo della serie
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti, Canada
AutoreJohn Kricfalusi
ProduttoreJim Ballantine
StudioSpümcø (st. 1-2), Games Animation (st. 3-5)
ReteNickelodeon, MTV
1ª TV11 agosto 1991 – 16 dicembre 1996
Episodi52 (completa)
Durata ep.22 min
Rete it.Rai Due (ep. 1-3), Nickelodeon (lingua originale)
1ª TV it.1995
Episodi it.52 (completa)
Genereslapstick, umorismo nero
Seguito daRen and Stimpy Adult Party Cartoon

The Ren and Stimpy Show è una serie televisiva animata statunitense e canadese del 1991, creata da John Kricfalusi.

I protagonisti sono Ren Höek, un chihuahua nevrotico e mentalmente instabile, e Stimpson "Stimpy" J. Cat, un gatto obeso e tonto ma estremamente gentile ed innocente che non esita ad aiutare il suo amico nonostante sia, la maggior parte delle volte, violento e cattivo con lui.

La serie è stata una delle prime originali prodotte da Nickelodeon sotto l'etichetta Nicktoons, insieme a I Rugrats e Doug. A differenza di ques'ultime due, The Ren and Stimpy Show ha ricevuto controversie per l'umorismo nero, le allusioni sessuali, l'umorismo adulto e il materiale provocatorio. L'incapacità della Spümcø di consegnare gli episodi in tempo e il loro rapporto in via di deterioramento con la rete hanno portato alla chiusura della serie nel 1992, portando la Games Animation a produrre gli altri episodi.[1] Nonostante ciò, ha ricevuto recensioni positive e ha rapidamente sviluppato un seguito di culto.

La serie è stata trasmessa per la prima volta negli Stati Uniti su Nickelodeon dall'11 agosto 1991 al 16 dicembre 1996, per un totale di 52 episodi (e 93 segmenti) ripartiti su cinque stagioni. In Italia i primi sei episodi sono stati trasmessi su Rai 2 dal 1995. Dal 6 giugno 2016, la serie è stata trasmessa in lingua originale su Nickelodeon in terza serata.

Nel 2003 è stato prodotto uno spin off per adulti intitolato Ren and Stimpy Adult Party Cartoon, trasmesso su Spike TV. Dopo aver ricevuto recensioni negative da critici e fan, la serie è stata cancellata dopo tre episodi, con altri tre episodi aggiuntivi inseriti all'interno del DVD.

Il 5 agosto 2020, Comedy Central ha annunciato di aver ordinato un secondo revival della serie, prodotto senza il coinvolgimento di Kricfalusi.[2]

TramaModifica

Ambientata negli anni '50 e '60, la serie è incentrata su Ren, un chihuahua irascibile e psicotico, e Stimpy, un gatto ottuso e spensierato. Il duo ricopre vari ruoli nel corso degli episodi, diventando esploratori dello spazio, ladri di cavalli del West e presentatori di un documentario sulla natura. Anche se a volte la serie era ambientata ai giorni nostri, il cast ha voluto evitare battute "contemporanee" sugli eventi attuali.

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 6 1991-1992 1995, 2016
Seconda stagione 12 1992-1993 2016
Terza stagione 10 1993-1994 2016
Quarta stagione 14 1994-1995 2016
Quinta stagione 10 1995-1996 2016

Personaggi e doppiatoriModifica

Personaggi principaliModifica

Un chihuahua dalla lunga coda rosa (anche se, a partire da alcuni episodi, viene totalmente eliminata) e dal carattere irritante e mentalmente instabile. È più intelligente di Stimpy e il suo più grande sogno è avere dei pettorali abbondanti e muscolosi (questo suo sogno si realizza in un episodio grazie a un trapianto del grasso dei glutei di Stimpy, ma questo porta a un allontanamento dei due.) e una grande somma di denaro. Nonostante nella serie chiami Stimpy "idiot" e lo maltratti continuamente, prova verso di lui un grandissimo sentimento di amicizia e prova grande nostalgia quando Stimpy, nei primi due episodi Stimpy's Big Day e The Big Shot,lascia la casa per andare a vivere ad Hollywood. Nell'episodio Son of Stimpy dimostra il suo lato benevolo dimostrandosi triste e preoccupato per Stimpy. Nella serie originale e nell'APC viene doppiato da John Kricfalusi, nonché creatore della serie. Kricfalusi sostiene di essersi ispirato a Peter Lorre per la voce di Ren. Nella serie per adulti Ren and Stimpy Adult Party Cartoon Ren è bisessuale ed ha una relazione con Stimpy (anche se, in un episodio, dice di vedere Stimpy solo come un amico e non come compagno).

  • Stimpson "Stimpy" J. Cat (stagioni 1-5), voce originale di Billy West.

Un gatto dell'Isola di Man di tre anni grasso e tonto, dall'animo benevolo e innocente e non esita ad aiutare Ren anche nei momenti più disperati. Nonostante venga classificato come idiota per tutta la serie, dimostra di avere grandi capacità inventive e di aver creato molti oggetti (seppur alcuni molto stupidi e senza senso) nell'episodio Stimpy's Invention. Nonostante venga picchiato e maltrattato da Ren, prova molto affetto verso di lui e fa di tutto per aiutarlo e non esita a prendersi cura di lui quando egli è ammalato (come accade in Nurse Stimpy). Passa giornate a guardare il suo programma preferito "The Muddy Mudskipper Show" e a giocare nella sua lettiera "Gritty Kitty" o con i suoi "Nose Goblins". Nella serie per adulti è omosessuale ed è il partner di Ren. Nella serie originale è doppiato da Bob Camp mentre nell'APC viene doppiato da Eric Bauza visto che il doppiatore originale si era rifiutato perché secondo lui la serie non era divertente e poteva danneggiare la sua carriera. Il suo doppiatore ha doppiato anche Ren nelle ultime tre stagioni.

Personaggi ricorrentiModifica

  • Mr. Horse (stagioni 1-5), voce originale di John Kricfalusi (st. 1-2) e Billy West (st. 3-5).

Un cavallo che svolge vari lavori nel corso della serie. La sua frase ricorrente è "No Sir, I don't like it." e nell'APC in una puntata svolge la professione di psicologo di Ren (dove viene brutalmente assalito da quest'ultimo.).

  • Powdered Toast Man (stagioni 1-5), voce originale di Gary Owens.

Un supereroe (parodia di Superman) ed ha la testa a forma di toast. Nella serie ha un episodio tutto suo (fortemente censurato visto che brucia la costituzione statunitense) e la sua frase ricorrente è "leave everything to me!".

  • Muddy Mudskipper (stagioni 1-5), voce originale di Harris Peet.

Un uomo basso, sui quarant'anni, fortemente patriottico e animato da ideali politici di destra e conservatori. Nella serie originale compare in due episodi dove adotta i protagonisti (uno di questi episodi, "Man's Best Friend", fu cancellato dalla programmazione dalla Nickelodeon, visto che Ren picchiava brutalmente e quasi mortalmente George Liquor).

Personaggi secondariModifica

  • Svën Höek (stagioni 2-3). voce originale di Billy West.

Il cugino di Ren. Ma è un po' grassoccio e talvolta idiota come Stimpy che diventa il suo amico.

ProduzioneModifica

Secondo l'animatore William Wray, John Kricfalusi ha creato i personaggi di Ren e Stimpy nel 1978 mentre studiava allo Sheridan College in Ontario, in Canada.[3] È stato ispirato a creare Ren da una fotografia di Elliott Erwitt stampata su una cartolina chiamata "New York City, 1946", che mostra un chihuahua con un maglione ai piedi di una donna. Il design di Stimpy è stato ispirato dal cortometraggio animato L'orribile coppia, con protagonista Titti, in cui apparivano dei gatti con grandi nasi.

Quando Nickelodeon si è avvicinato a Kricfalusi, ha presentato tre programmi, tra cui un varietà intitolato Your Gang (o Our Gang) con un presentatore live action che presentava diversi cartoni animati, ognuno dei quali parodiava un genere diverso.[4][3] Ren e Stimpy erano inizialmente gli animali domestici di uno dei bambini di Your Gang, fungendo da parodia del "genere cane e gatto". Il vicepresidente alle produzioni animate della rete Vanessa Coffey, insoddisfatta degli altri progetti, ha deciso di ordinare una serie con i personaggi di Ren e Stimpy.[3][4] La produzione dell'episodio pilota è iniziata nel 1989 dopo che Kricfalusi ha presentato e venduto The Ren & Stimpy Show a Nickelodeon.[5] Prodotto dalla società di animazione di Kricfalusi con sede a Los Angeles, Spümcø, l'episodio pilota è stato proiettato ai festival cinematografici per diversi mesi prima che la serie fosse annunciato nella lista dei progetti animati di Nickelodeon del 1991.

Altri mediaModifica

RevivalModifica

Ren and Stimpy Adult Party CartoonModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Ren and Stimpy Adult Party Cartoon.

Nel 2003, John Kricfalusi ha rilanciato la serie col titolo Ren and Stimpy Adult Party Cartoon. La nuova versione, adatta ad un pubblico adulto, è stata trasmessa durante la programmazione notturna di Spike TV ed esplora esplicitamente temi come l'omosessualità, una forte profanità, violenza grafica e nudità femminile.

Billy West ha rifiutato di partecipare alla serie, affermando che la serie "non era divertente" e che parteciparvi avrebbe danneggiato la sua carriera.[6] La serie è iniziato con l'episodio Man's Best Friend, censurato in precedenza da Nickelodeon, prima di presentare i nuovi episodi. Sia i fan che i critici sono rimasti turbati dal primo episodio della serie, che presentava il consumo di fluidi corporei come muco nasale, saliva e vomito.[6] Come nella serie originale, Kricfalusi ha mostrato un apparente disprezzo per il rispetto delle scadenze di produzione, con solo tre dei nove episodi ordinati completati in tempo. Dopo tre episodi, l'intero blocco animato di Spike è stato rimosso dalla sua programmazione.[7] Altri tre episodi, già in produzione al momento della cancellazione della serie, sono stati successivamente completati e pubblicati su DVD nel 2006.

Sequel su NicktoonsModifica

Nel febbraio 2016, Deadline ha riferito la presenza di Ren e Stimpy tra i reboot di Nicktoons.[8] Tre mesi dopo, Variety ha confermato che Nickelodeon era in trattative con Kricfalusi per un revival sui personaggi.[9] Nell'aprile 2016, Bob Camp e William Wray hanno rivelato che Kricfalusi stava sviluppando un cortometraggio su Ren e Stimpy che sarebbe stato proiettato insieme al terzo film di SpongeBob, tuttavia sono stati smentiti senza apparente motivo dallo stesso Kricfalusi.[10] In seguito hanno affermato che "non erano stati invitati a quella festa" e che non sarebbero stati coinvolti nella produzione.[11] Un animatic del cortometraggio è stato pubblicato come easter egg presente nel DVD Cans Without Labels del 2019.[12]

Seguito su Comedy CentralModifica

Il 5 agosto 2020 è stato rivelato che Comedy Central ha approvato un nuovo reboot di The Ren & Stimpy Show (insieme a Daria e Beavis and Butt-Head). Sebbene sia stato assunto un nuovo staff creativo, parte del cast originale tra cui Billy West tornerà nella serie. John Kricfalusi non sarà coinvolto nel revival né riceverà alcun compenso da esso. La serie sarà prodotta da Nickelodeon Animation Studio.[13] Secondo West, lo sviluppo è stato posticipato a causa della pandemia di COVID-19 negli Stati Uniti, contrariamente alle voci precedenti secondo cui il progetto era stato cancellato.[14] ViacomCBS, la società madre di Comedy Central e Nickelodeon, ha deciso di non rispondere alle richieste sullo stato della serie.[15] Il 14 settembre 2021, West ha annunciato che riprenderà i ruoli di Ren e Stimpy.[16]

VideogiochiModifica

Oltre alla serie animata, sono stati realizzati anche dei videogiochi.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Thad Komorowski, Sick Little Monkeys: The Unauthorized Ren & Stimpy Story, BearManor Media, 2013, ISBN 9781593932343.
  2. ^ (EN) The Ren & Stimpy Show returning with new episodes, su Consequence of Sound, 5 agosto 2020. URL consultato il 17 marzo 2021.
  3. ^ a b c Ryan Khatam, Comics Interview #122 1993: "Ren & Stimpy!", su Comics Interview #122 1993, 29 novembre 2006. URL consultato il 16 settembre 2021.
  4. ^ a b Allan Internet Archive, Makin' toons : inside the most popular animated TV shows and movies, New York : Allworth Press, 2003, ISBN 978-1-58115-269-2. URL consultato il 16 settembre 2021.
  5. ^ (EN) Andy Meisler, TELEVISION; Ren and Stimpy's Triumphant Return, in The New York Times, 16 agosto 1992. URL consultato il 16 settembre 2021.
  6. ^ a b UGO.com DVD - Billy West Interview, su web.archive.org, 11 marzo 2005. URL consultato il 17 settembre 2021 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2005).
  7. ^ TelevisionWeek -- Television and Media News, su web.archive.org, 3 giugno 2004. URL consultato il 16 settembre 2021 (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2004).
  8. ^ (EN) Mike Fleming Jr, Mike Fleming Jr, Paramount, Jared Hess Channel Classic Nickelodeon Shows For ‘NickToons’ Film, su Deadline, 27 gennaio 2016. URL consultato il 16 settembre 2021.
  9. ^ (EN) Rob Owen, Rob Owen, Nickelodeon Animation Studio: Pop-Culture Powerhouse Got an Unlikely Start, su Variety, 5 maggio 2016. URL consultato il 16 settembre 2021.
  10. ^ John K. on Twitter: "@RealGamerduck not that I know of", su web.archive.org, 22 febbraio 2017. URL consultato il 17 settembre 2021 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2017).
  11. ^ INTERVIEW: 25 Years Later, Directors Bob Camp and Bill Wray Remember “The Ren & Stimpy Show” – Animation Scoop, su www.animationscoop.com. URL consultato il 16 settembre 2021.
  12. ^ Cans Without Labels - DVD, su John K. Store. URL consultato il 16 settembre 2021.
  13. ^ (EN) The Ren & Stimpy Show returning with new episodes, su Consequence, 5 agosto 2020. URL consultato il 17 settembre 2021.
  14. ^ (EN) https://twitter.com/thebillywest/status/1344342600564658176, su Twitter. URL consultato il 17 settembre 2021.
  15. ^ (EN) Billy West Says 'Ren & Stimpy' Reboot Still On At Comedy Central, su Cartoon Brew, 1° gennaio 2021. URL consultato il 17 settembre 2021.
  16. ^ (EN) https://twitter.com/thebillywest/status/1437843019168817154, su Twitter. URL consultato il 17 settembre 2021.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica