Aotus hershkovitzi

specie di animale della famiglia Aotidae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aoto di Hershkovitz
Immagine di Aotus hershkovitzi mancante
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Platyrrhini
Superfamiglia Ceboidea
Famiglia Aotidae
Genere Aotus
Specie A. hershcovitzi
Nomenclatura binomiale
Aotus hershkovitzi
Ramirez & Cerquera, 1983

L'aoto di Hershkovitz (Aotus hershkonitzi Ramirez & Cerquera, 1983) è un primate platirrino della famiglia degli Aotidi.[1]

Rispetto alle specie congeneri presenta cariotipo caratteristico 2n = 58[2].

DistribuzioneModifica

Vive nelle foreste rade delle Ande colombiane.

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Pesa all'incirca 1 kg, per una lunghezza di una settantina di cm, di cui i due terzi spettano alla coda.

AspettoModifica

In relazione all'habitat montano in cui la specie vive, il pelo è folto e lanoso, di colore bruno-dorato con riflessi verdastri nella parte superiore del corpo e giallo-rossiccio in quella inferiore. La faccia è biancastra, con cerchi neri attorno agli occhi ed una banda nera che percorre il muso.
Gli occhi sono molto grandi e di colore bruno-rossiccio: mancano di tapetum lucidum. La coda è lunghissima e contraddistinta da un'aguzza carena nella sua parte inferiore.

BiologiaModifica

Come tutte le specie congeneri, si tratta di animali esclusivamente notturni: in tal modo, evitano la competizione diretta con specie dai costumi diurni ma dalle abitudini simili.
Ha abitudini arboricole: si muove a quattro zampe camminando con sicurezza fra i rami, ma all'occorrenza è capace di spiccare anche salti di ramo in ramo. Tende ad avere picchi di attività quando la luna è particolarmente luminosa: si orienta infatti soprattutto con la vista.
Vive in coppie od in piccoli gruppi familiari, che si mantengono in contatto attraverso tutta una serie di vocalizzazioni (fino a 100).

AlimentazioneModifica

Si tratta di una specie dalla dieta prevalentemente frugivora, in particolare preferisce frutti di piccole dimensioni e ben maturi: non disdegna tuttavia nutrirsi di altro materiale vegetale (foglie, germogli) ed insetti di grosse dimensioni.
L'individuazione del cibo avviene principalmente con la vista.

RiproduzioneModifica

Le coppie sono strettamente monogame: questo perché è principalmente il maschio a prendersi cura della prole. La femmina partorisce una volta l'anno: i cuccioli stanno coi genitori fino ai 3 anni e mezzo d'età, dopodiché si allontanano alla ricerca di un compagno ed un territorio da colonizzare.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Colin Groves, Aotus hershkovitzi, in D.E. Wilson e D.M. Reeder (a cura di), Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ Defler, T.R., Bueno, M.L., & Hernández-Camacho, J.I., Taxonomic Status of Aotus hershkovitzi: Its Relationship to Aotus lemurinus lemurinus (PDF), in Neotropical Primates, vol. 9, n. 2, 2001, pp. 37–52 (archiviato dall'url originale il 15 maggio 2008).

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi