Apri il menu principale

Aquario (astrologia)

segno zodiacale dell'astrologia occidentale
Aquario
Simbolo dell'Acquario
Elemento Aria
Qualità Fisso
Durata 21 gennaio - 19 febbraio
Domicilio Saturno e Urano
Esaltazione Mercurio
Esilio Sole
Segno opposto Leone
Precedente Capricorno
Successivo Pesci
Aquario rappresentato in un libro di astrologia del XV secolo

L'Aquario, spesso indicato erroneamente come Acquario, è secondo l'astrologia occidentale l'undicesimo dei 12 segni zodiacali, successivo del Capricorno e precedente dei Pesci.[1]

CaratteristicheModifica

L'Aquario è un segno fisso d'aria, governato da due pianeti, Saturno e Urano.[2][3] In questo segno Mercurio si trova in esaltazione, il Sole in esilio, Plutone in caduta. Il segno opposto è il Leone,[senza fonte] secondo la concezione proposta da Lisa Morpurgo il pianeta in esaltazione è Nettuno mentre l'ipotetico Y (Eolo) in caduta.[4]

Il Sole si può trovare nel segno dell'Aquario nel periodo che va, all'incirca, dal 21 gennaio al 19 febbraio[5][2][6]: il periodo esatto varia di anno in anno, e per stabilire la sua posizione nei giorni estremi è necessario consultare le effemeridi.

NoteModifica

  1. ^ Acquario nell'Enciclopedia Treccani, su www.treccani.it. URL consultato il 9 marzo 2017.
  2. ^ a b oroscopo, Acquario segno fisso, di centro stagione, su www.dichesegnosei.it.
  3. ^ oroscopo, ARIA - Elemento dell'Acquario, su www.dichesegnosei.it.
  4. ^ Lisa Morpurgo, Introduzione all'astrologia, nuova edizione, Longanesi, 1982.
  5. ^ aquàrio² in Vocabolario - Treccani, su www.treccani.it. URL consultato il 9 marzo 2017.
  6. ^ oroscopo, Acquario: segno di inverno, su www.dichesegnosei.it.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica