Apri il menu principale

Archaeolacerta bedriagae

specie di animale della famiglia Lacertidae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lucertola di Bedriaga
Archaeolacerta bedriagae Corse.jpg
Archaeolacerta bedriagae
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Sauria
Infraordine Scincomorpha
Famiglia Lacertidae
Sottofamiglia Lacertinae
Genere Archaeolacerta
Specie A. bedriagae
Nomenclatura binomiale
Archaeolacerta bedriagae
(Camerano, 1885)
Sinonimi

Lacerta bedriagae

Nomi comuni

Lucertola di Bedriaga

Sottospecie
  • A. bedriagae bedriagae
  • A. bedriagae paessleri
  • A. bedriagae sardoa
Areale
Archaeolacerta bedriagae distribution map.svg

La lucertola di Bedriaga (Archaeolacerta bedriagae (Camerano, 1885)) è un rettile della famiglia Lacertidae. È l'unica specie del genere Archaeolacerta ed è un endemismo sardo-corso.
L'epiteto specifico è un omaggio al nome dell'erpetologo russo Jacques von Bedriaga (1854-1906).[2]

Indice

DescrizioneModifica

La lucertola di Bedriaga ha un corpo appiattito, lungo 7–8 cm, e una coda lunga circa il doppio. La lunghezza totale è quindi di 20–24 cm. Il capo è assai lungo e largo, il timpano è bene evidente. Le squame sono lisce, grandi sul ventre e piccole sul dorso. La colorazione cambia al variare della sottospecie, ma anche da individuo a individuo: il colore di fondo va dal blu-nero all'olivastro al bruno e presenta macchie grigie, verdi, azzurre o gialle. La sottospecie nominale ha una colorazione più uniforme, le sottospecie sarde presentano invece colori più vivaci e un capo marroncino o dorato. Le parti ventrali sono chiare, con tonalità variabili, in genere biancastre o verdastre. La forma del capo e la colorazione ne rendono semplice il riconoscimento.

BiologiaModifica

Si ciba di insetti e altri artropodi. Si riproduce tra aprile e giugno, le uova (3-6 per ciascuna femmina), deposte in anfratti e fenditure nelle rocce, si schiudono dopo due mesi.

Distribuzione e habitatModifica

La specie è abbastanza diffusa in Corsica, in Sardegna è invece più localizzata. La si può rinvenire in molti ambienti, purché con abbondanza di rocce, dal livello del mare fino ai 2500 m.

ConservazioneModifica

La lucertola di Bedriaga è preda di piccoli mammiferi, uccelli e biacchi. È minacciata dalla riduzione degli habitat. In particolare la cementificazione delle coste nel Nord Sardegna ha portato a una forte riduzione della specie.

Specie inserita nella direttiva habitat.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Archaeolacerta bedriagae, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2018.2, IUCN, 2018.
  2. ^ (EN) Archaeolacerta bedriagae, in The Reptile Database, Zoological Museum Hamburg. URL consultato l'11 luglio 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili