Apri il menu principale

L'archibusone è un'arma da fuoco a braccio di calibro elevato utilizzato verso la fine del '700 in marina.

Esso serviva principalmente per ottenere un fuoco di supporto ove i cannoni fissi delle navi non potevano darne. Caricato con palle da sei once o a mitraglia (con ferrame di qualsiasi tipo) contribuiva a rovesciare sul ponte della nave abbordata una tempesta di fuoco.

Gli archibusoni, dato il loro grosso calibro, venivano utilizzati ancorati al ponte con particolari cavalletti. Il termine venne coniato dai marinai della Repubblica di Venezia verso la fine del '600, conosciuto negli altri paesi come spingarda.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica