Apri il menu principale

Assunta Spina (miniserie televisiva 2006)

miniserie televisiva del 2006
Assunta Spina
PaeseItalia
Anno2006
Formatominiserie TV
Generedrammatico, sentimentale
Durata200 min (totale)
Lingua originaleitaliano
Crediti
RegiaRiccardo Milani
SoggettoSalvatore Di Giacomo
SceneggiaturaPatrizia Carrano, Peppe D'Argenzio, Leandro Piccioni
Interpreti e personaggi
FotografiaSaverio Guarna
MontaggioMassimo Quaglia
ScenografiaMaurizia Narducci
CostumiElena Del Guerra
ProduttoreGuido Lombardo
Produttore esecutivoFrancesca Loiero, Erica Pellegrini
Casa di produzioneTitanus, Rai Fiction
Prima visione
Dall'8 ottobre 2006
Al9 ottobre 2006
Rete televisivaRai 1

Assunta Spina è una miniserie televisiva italiana.

Indice

DescrizioneModifica

Nel formato originario, la miniserie è composta da due puntate, che vennero trasmesse in prima visione da Rai 1 domenica 8 e lunedì 9 ottobre 2006, ottenendo un record di ascolti: Assunta Spina fu infatti una delle dieci fiction italiane più viste nel 2006[1]. Ispirata all'omonimo dramma teatrale scritto da Salvatore Di Giacomo nel 1909, e ampliata dalla sceneggiatura di Patrizia Carrano, la fiction descrive la storia di Assunta Spina (Bianca Guaccero), bella lavandaia napoletana che vuole riscattarsi da una condizione di arretratezza e povertà. La regia è di Riccardo Milani.

TramaModifica

Napoli, 1904. Contrariamente alle altre lavandaie, Assunta, grazie all'aiuto della giornalista Matilde Serao (Lina Sastri), impara a leggere e a scrivere. Ma la sua bellezza accende il desiderio di molti uomini, come Salvatore (Giuseppe Zeno), il fidanzato che si imbarcherà per l'America in cerca di fortuna; il ricco e irruente macellaio Michele Boccadifuoco (Michele Placido) che per lei prova un forte e primitivo sentimento d'amore e che in un impeto di gelosia la sfregia, e il cancelliere Federico Funelli (Sergio Assisi) al cui aiuto Assunta ricorrerà per facilitare la scarcerazione di Michele Boccadifuoco. Ma sarà proprio con Funelli che Assunta intreccerà una relazione e scoprirà la pienezza della passione. Ma Michele, scarcerato anzitempo, scopre la tresca e uccide il rivale.

Nel dramma di Di Giacomo Assunta si costituisce al posto di Michele, mentre nella sceneggiatura di Patrizia Carrano la reaconfessa verrà salvata da Matilde Serao che, scoprendo la verità, l'aiuterà a riscattarsi.

AscoltiModifica

Puntata Prima TV Italia Telespettatori Share
Prima puntata 8 ottobre 2006 7.115.000 28,90%[2]
Seconda puntata 9 ottobre 2006 8.068.000 29,82%[3]

NoteModifica

  1. ^ Antonio Genna, Top 10 fiction italiana 2006, 04 novembre 2006. URL consultato il 30-04-2010.
  2. ^ Antonio Genna, TV – I dati Auditel dell'8 ottobre 2006, 09 ottobre 2006. URL consultato il 29-04-2010.
  3. ^ Antonio Genna, TV – I dati Auditel del 9 ottobre 2006, 10 ottobre 2006. URL consultato il 29-04-2010.

Collegamenti esterniModifica