Badia (isola)

isola della Croazia
Badia
Badija
Brdo sv.ilija06180.JPG
Badia (l'isola maggiore) e l'arcipelago di Curzola
Geografia fisica
Localizzazionemare Adriatico
Coordinate42°57′20″N 17°09′40″E / 42.955556°N 17.161111°E42.955556; 17.161111Coordinate: 42°57′20″N 17°09′40″E / 42.955556°N 17.161111°E42.955556; 17.161111
Arcipelagodi Curzola (Isole Curzolane)
Superficie0,97[1] km²
Sviluppo costiero4,16[1]
Altitudine massima74,9[2] m s.l.m.
Geografia politica
StatoCroazia Croazia
RegioneRegione raguseo-narentana
ComuneCurzola
Demografia
Abitantidisabitata
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
Badia
Badia
voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Badia[3][4][5][6][7][8][9], Badia San Francesco[4] o Badia d'Ottoc[8] (in croato: Badija) è la maggiore delle isole dell'arcipelago di Curzola, nella Dalmazia meridionale, in Croazia. Amministrativamente appartiene al comune della città di Curzola[10], nella regione raguseo-narentana.

GeografiaModifica

L'isola si trova nelle acque del canale di Sabbioncello, a est di punta Croce[7] o Santa Croce[11] (rt Križ) che delimita a oriente porto Pedocchio[7][8][11], Pedoccio[12] o Peocio[7][11], la profonda insenatura a est della città di Curzola.

Badia ha una superficie di 0,97 km²[1], uno sviluppo costiero di 4,16 km[1], la sua altezza massima è di 74,9 m[2]. La sua distanza minima dalla costa dell'isola di Curzola è di 170 m[2]. A sud, assieme a Plagna e a Petrara, racchiude il tratto di mare chiamato Porto Badia[3] (kanal Ježevica) situato tra le città di Curzola e Lombarda. L'isola è coperta da una fitta macchia di pini e cipressi.

Isole adiacentiModifica

StoriaModifica

 
Il monastero francescano

L'isola è menzionata per la prima volta nel 1368 con il nome di Scoleum Sancti Petri o scoglio di San Pietro[3][6][7] per un'abbazia di benedettini di questo titolo[6][7] che vi sorgeva.

Dal 1392, sulla riva sud, fu eretto un monastero, chiamato anche convento della Madonna delle Grazie[6], dai francescani bosniaci della provincia di San Girolamo[6], invitati dalla comunità di Curzola. La chiesa attuale è in stile gotico-rinascimentale, di cui è notevole il rosone della facciata, ed è dedicata alla Madonna della Misericordia[3]. Il chiostro monumentale è stato costruito da artigiani di Curzola fra il XV e il XVI secolo: gli archi delle trifore gotiche poggiano su esili colonnine. Nel 1909 il monastero fu ampliato, ma dopo la Seconda guerra mondiale i francescani abbandonarono l'isola, che era stata confiscata dalle autorità comuniste, che destinarono l'isola prima a base militare e poi a centro sportivo.

Nel 1958 fu girato a Badia il film bosniaco Crni biseri.

Dopo la temporanea presenza di strutture alberghiere, nel 2003 l'isola è stata restituita ai francescani.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h Duplančić, pp. 12-30.
  2. ^ a b c d e f (HR) Mappa topografica della Croazia 1:25000, su preglednik.arkod.hr. URL consultato il 14 gennaio 2017.
  3. ^ a b c d e Alberi, pp. 1598-1601.
  4. ^ a b Portolano del Mediterraneo, in Cartografia ufficiale dello Stato - legge 2 febbraio 1960, n. 68, vol. 6 Mar Adriatico, Adriatico orientale, nuova tiratura febbraio 2002, Genova, Istituto idrografico della Marina, 1994, pp. 288-291, I.I. 3161.
  5. ^ toponomastica istriana e dalmata dall'italiano, su Učionica. URL consultato il 28 dicembre 2020 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2012).
  6. ^ a b c d e f Guida d'Italia, Dalmazia, Consociazione Turistica Italiana, 1942, pp. 205-206.
  7. ^ a b c d e f Rizzi, pp. 390-391.
  8. ^ a b c d e Marieni, pp. 358-360.
  9. ^ a b c G. Giani, Carta prospettiva delle Comuni censuarie della Dalmazia, foglio 9, 1839. Fondo Miscellanea cartografica catastale, Archivio di Stato di Trieste.
  10. ^ a b (HR) Državni program [Programma Nazionale] (a cura di), Pregled, položaj i raspored malih, povremeno nastanjenih i nenastanjenih otoka i otočića [Analisi, posizione e schema di isolotti e piccole isole, periodicamente abitati e disabitati] (PDF), su razvoj.gov.hr, 2012, p. 36. URL consultato il 12 febbraio 2017.
  11. ^ a b c Alberi, p. 1566.
  12. ^ a b c Carta di cabottaggio 1822-1824 (foglio XI).
  13. ^ Portolano del Mediterraneo, in Cartografia ufficiale dello Stato - legge 2 febbraio 1960, n. 68, vol. 6 Mar Adriatico, Adriatico orientale, nuova tiratura febbraio 2002, Genova, Istituto idrografico della Marina, 1994, p. 284, I.I. 3161.
  14. ^ Vadori, p. 478.
  15. ^ a b Rizzi, pp. 389-393.
  16. ^ E3477.5, su listoflights.org. URL consultato il 4 settembre 2017.
  17. ^ Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 535, ISBN 978-88-85339293.
  18. ^ Vadori, p. 441.
  19. ^ G. Giani, Carta prospettiva delle Comuni censuarie della Dalmazia, foglio 11, 1839. Fondo Miscellanea cartografica catastale, Archivio di Stato di Trieste.

BibliografiaModifica

CartografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Badia, su korculainfo.com.