Motacilla cinerea

specie di uccello
(Reindirizzamento da Ballerina gialla)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ballerina gialla
Grey Wagtail.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Motacillidae
Genere Motacilla
Specie M. cinerea
Nomenclatura binomiale
Motacilla cinerea
Tunstall, 1771

La ballerina gialla (Motacilla cinerea Tunstall, 1771) è un uccello insettivoro della famiglia Motacillidae.[2]

DescrizioneModifica

Lunga circa 18 cm con coda lunga e nera, groppone giallo verdastro le parti superiori sono grigio oliva, sottocoda giallo.

Distribuzione e habitatModifica

Distribuita in buona parte dell'Europa, Asia e Africa nord occidentale; in Italia è stanziale e nidificante. Il suo habitat sono le regioni montuose e collinari ma comunque sempre molto legata all'acqua, fiumi, torrenti e fossi.

BiologiaModifica

VoceModifica

Verso metallico con ripetuti zi-zi.

AlimentazioneModifica

Insettivoro si ciba di piccoli invertebrati, vegetali e semi

RiproduzioneModifica

Il periodo della riproduzione va da marzo a maggio, nidifica in cavità fra le rocce oppure in buchi nei muri o sotto i ponti. Alleva una sola covata l'anno deponendo 4-6 uova in un nido a coppa fatto di steli, muschio e foglie. Entrambi i genitori prendono parte alla cova e all'allevamento dei piccoli

Relazioni con l'uomoModifica

Data l'abitudine a nidificare nei buchi dei muri capita spesso che viva a contatto con l'uomo nei vecchi cascinali o nelle case rurali, oppure che si aggiri nei campi alla ricerca di insetti.

SistematicaModifica

Motacilla cinerea ha 3 sottospecie:[2]

  • M. c. cinerea Tunstall, 1771 - sottospecie nominale, ampiamente diffusa in Europa, Africa e Asia
  • M. c. patriciae Vaurie, 1957 - endemismo delle Azzorre
  • M. c. schmitzi Tschusi, 1900 - endemismo di Madeira

NoteModifica

  1. ^ (EN) BirdLife International 2009, Motacilla cinerea, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Motacillidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato l'11 maggio 2014.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4690187-5 · NDL (ENJA01192720
  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli