Bartolomeo Sovero

matematico svizzero

Bartolomeo Sovero (15761629) è stato un matematico svizzero.[1]

Bartolomeo Sovero

BiografiaModifica

Nato a Corbières, nel Canton Friburgo, Sovero frequentò il Collegio Elvetico a Milano (1592-93) e il Collège Saint-Michel a Friburgo (1593-94). Entrato nella Compagnia di Gesù (1594), studiò logica nel Collegio di Brera a Milano (1596-99), formandosi anche in matematica. In seguito insegnò nei collegi gesuitici di Mondovì e Milano (1602-03). Nel 1604 fu costretto a lasciare l'ordine per gravi problemi familiari e fece probabilmente ritorno a Friburgo. Dal 1616 fu a Torino al servizio del duca di Savoia, dapprima come educatore, poi come bibliotecario e docente universitario di ebraico, caldeo, siriaco e greco. Dal 1619 al 1623 fu erudito alla corte del cardinale Maurizio di Savoia, accompagnandolo in due viaggi a Roma. Nel 1624 subentrò a Giovanni Camillo Glorioso come professore di matematica all'Università di Padova. Bartolomeo Sovero morì a Padova il 23 luglio 1629. La sua biblioteca contribuì ad accrescere quella della biblioteca universitaria di Padova.

OpereModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Antonio Favaro, «Intorno alla vita ed alle opere di Bartolomeo Sovero, matematico svizzero del secolo XVII», in Bullettino di bibliografia e di storia delle scienze matematiche e fisiche, 15, 1882, 1-48; 19, 1886, 99-114
  • Michela Cecchini, «Vita e opere di Bartolomeo Sovero», in Bollettino di storia delle scienze matematiche, XXI/1, 2001, 35-139

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN55060239 · ISNI (EN0000 0001 0974 0302 · CERL cnp00469801 · GND (DE123638925