Apri il menu principale
Santuario nazionale della basilica della Nostra Signora della Concezione Aparecida
Santuário Nacional da Basílica de Nossa Senhora da Conceição Aparecida
Basilica of the National Shrine of Our Lady of Aparecida, 2007.jpg
Esterno
StatoBrasile Brasile
Stato federatoBandeira do estado de São Paulo.svg San Paolo
LocalitàBrasão de Aparecida.jpg Aparecida
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareNostra Signora di Aparecida
Arcidiocesi Aparecida
Consacrazione4 luglio 1980
ArchitettoBenedito Calixto Neto
Stile architettoniconeoromanico,
Inizio costruzione1955
Completamento1980
Sito web

Coordinate: 22°51′01.44″S 45°14′01.68″W / 22.8504°S 45.2338°W-22.8504; -45.2338

La basilica di Nostra Signora Aparecida, ufficialmente santuario nazionale della basilica della Nostra Signora della Concezione Aparecida (in portoghese: Santuário Nacional da Basílica de Nossa Senhora da Conceição Aparecida) è il più importante luogo di culto cattolico del Brasile e si trova nella città di Aparecida nello Stato di San Paolo.

È la più grande chiesa cristiana del continente americano e la seconda al mondo dopo la basilica di San Pietro in Vaticano. Fu consacrata solennemente da papa Giovanni Paolo II nel 1980 durante la sua prima visita pastorale in Brasile, in seguito fu elevata al rango di basilica minore e nel 1984 dichiarata santuario nazionale del Brasile dalla Conferenza episcopale brasiliana.

Dal 22 ottobre 2016 la basilica è stata elevata al rango di cattedrale dell'arcidiocesi di Aparecida.[1]

StoriaModifica

Intorno alla metà degli anni quaranta i missionari della Congregazione del Santissimo Redentore (o redentoristi), titolari della vecchia cattedrale del XVIII secolo dove era conservata la statua della Madonna Nera di Aparecida, sentirono la necessità di un nuovo edificio più grande per accogliere il numero sempre maggiore di pellegrini che venivano a pregare in un luogo da sempre considerato tra i più sacri per la devozione dei fedeli brasiliani.

Nel 1945 fu contattato per elaborare un progetto l'architetto Benedito Calixto Neto, che ideò una pianta a croce greca con navate di 40 metri di altezza e una cupola alta 70 metri e di 78 di diametro. Il progetto fu accolto dalla commissione esaminatrice e poterono iniziare i lavori che durarono più di un trentennio. Nel '54 venne completato il terrapieno su cui nel novembre del 1955 venne iniziata la costruzione della navata nord, a cui seguirono il campanile, soprannominato "torre Brasilia" in onore del presidente Juscelino Kubitschek de Oliveira. Le opere successive furono la cupola centrale, terminata nel 1972, le navate sud, est, e ovest e per ultimo il transetto.

DimensioniModifica

Dimensioni della basílica di Nostra Signora di Aparecida
Torre Brasília 100 m di altezza
Cupula centrale 70 m di altezza; 78 m di diametro
Altezza navata 40 m
Area edificata 23.000 m²
Area coperta 18.000 m²
Volume interno 40.000 m³
Capacità interna 45.000 persone
 
La statua della Madonna Nera di Aparecida

OnorificenzeModifica

  Rosa d'Oro (2)
— 1967 e 12 maggio 2007

Visite pastoraliModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica