Apri il menu principale

Stati federati del Brasile

Profili istituzionaliModifica

Gli stati brasiliani hanno una discreta autonomia di governo in materia legislativa, di pubblica sicurezza e riscossione delle tasse. A capo del governo dello Stato c'è un governatore (governador), eletto direttamente dal voto popolare, così come tutto il corpo legislativo (assembléia legislativa). Ogni stato è diviso in municipalità (municípios) ognuno con un suo consiglio (câmara de vereadores) e sindaco (prefeito), autonomi e indipendenti sia dal governo federale sia da quello statale.

L'organizzazione giudiziaria è demandata ai singoli distretti, i "fori" (foros). A livello statale i fori prendono il nome di comarcas. Ogni comarca può sovrintendere a una o più municipalità.

ListaModifica

Localizzazione Bandiera Stato Sigla Capitale Popolazione
(2011)
Superficie
(km2)
Densità

ab./km²

Sottodivisioni Governatore Rappresentanza

parlamentare

    Acre AC Rio Branco 733 559 164 123 4,46 Mesoregioni:2

Microregioni:5

Comuni:22

Tião Viana (PT)

dal 2011

Camera: 8

Senato: 3

    Alagoas AL Maceió 3 120 494 27 779 112,39 Mesoregioni 3

Microregioni 13

Comuni 102

Teotônio Vilela Filho (PSDB) dal 2011 Camera: 9

Senato: 3

    Amapá AP Macapá 669 526 142 829 4,79 Mesoregioni 2

Microregioni 4

Comuni 16

Camilo Capiberibe (PSB) dal 2011 Camera: 8

Senato: 3

    Amazonas AM Manaus 3 483 985 1 559 159 2,55 Mesoregioni 4

Microregioni 13

Comuni 62

José Melo (PROS) dal 2015 Camera: 8

Senato: 3

    Bahia BA Salvador 14 016 906 564 733 24,71 Mesoregioni 7

Microregioni 32

Comuni 417

Rui Costa (PT) dal 2015 Camera: 39

Senato: 3

    Ceará CE Fortaleza 8 452 381 148 920 56,76 Mesoregioni 7

Microregioni 33

Comuni 184

Cid Gomes (PSB) dal 2011 Camera: 22

Senato: 3

    Distretto Federale DF Brasilia 2 570 160 5 780 441,74 Mesoregioni 1

Microregioni 1

Comuni 30

Rodrigo Rollemberg(PSB) dal 01/01/2015 Camera: 8

Senato: 3

    Espírito Santo ES Vitória 3 514 952 46 096 76,23 Mesoregioni 4

Microregioni 13

Comuni 78

Paulo Hartung (PMDB) dal 2014 Camera: 10

Senato: 3

    Goiás GO Goiânia 6 003 788 340 112 17,88 Mesoregioni 5

Microregioni 18

Comuni 246

Marconi Perillo (PSDB) dal 2011 Camera: 17

Senato: 3

    Maranhão MA São Luís 6 574 789 331 937 19,79 Mesoregioni 5

Microregioni 21

Comuni 217

Flávio Dino (PCdelB) dal 2015 Camera: 18

Senato: 3

    Mato Grosso MT Cuiabá 3 035 122 903 366 3,61 Mesoregioni 5

Microregioni 22

Comuni 141

Pedro Taques (PSDB) dal 2015
Camera: 8

Senato: 3

    Mato Grosso do Sul MS Campo Grande 2 449 024 357 146 6,86 Mesoregioni 4

Microregioni 11

Comuni 7

André Puccinelli (PMDB) dal 2011
Camera: 8

Senato: 3

    Minas Gerais MG Belo Horizonte 19 597 330 586 522
    Pará PA Belém 7 581 051 1 247 955
    Paraíba PB João Pessoa 3 766 528 56 470
    Paraná PR Curitiba 10 444 526 199 308
    Pernambuco PE Recife 8 796 448 98 148
    Piauí PI Teresina 3 118 360 251 578
    Rio de Janeiro RJ Rio de Janeiro 15 989 929 43 780
    Rio Grande do Norte RN Natal 3 168 027 52 811
    Rio Grande do Sul RS Porto Alegre 10 693 929 281 730
    Rondônia RO Porto Velho 1 562 409 237 591
    Roraima RR Boa Vista 450 479 224 301
    Santa Catarina SC Florianópolis 6 248 436 95 736
    San Paolo SP San Paolo 41 262 199 248 223
    Sergipe SE Aracaju 2 068 017 21 915
    Tocantins TO Palmas 1 383 445 277 721

Evoluzione storicaModifica

 
Evoluzione amministrativa degli stati brasiliani

Gli Stati hanno confini in parte storici e in parte convenzionali che poi si sono modificati nei secoli. Nel 1943, con l'ingresso del Brasile nella Seconda guerra mondiale, il regime di Getúlio Vargas costituì sette nuovi territori di importanza strategica situati nei luoghi di frontiera, per poterli amministrare direttamente. Nacquero così gli Stati dell'Amapá, Rio Branco, Acre, Guaporé, Ponta Porã, Iguaçu e l'arcipelago di Fernando de Noronha. Dopo la guerra, i primi tre restarono tali, Rio Branco e Guaporé vennero semplicemente rinominati rispettivamente Roraima e Rondônia. Ponta Porã e Iguaçu ritornarono alle condizioni originarie. Solo nel 1988, Fernando de Noronha divenne parte del Pernambuco.

Nel 1960, dal territorio del Goiás fu ricavato il Distretto Federale per ospitare la nuova capitale, Brasilia. Il precedente distretto federale divenne lo Stato di Guanabara fino al 1975 quando divenne tutt'uno con lo Stato di Rio de Janeiro, formando la municipalità di Rio de Janeiro.

Nel 1977, Mato Grosso fu diviso in due stati. La parte settentrionale conservò il nome del Mato Grosso mentre la parte meridionale formò lo Stato del Mato Grosso do Sul, con Campo Grande come capitale. Il Mato Grosso do Sul comprendeva il territorio di Ponta Porã e la parte settentrionale di Iguaçu. La parte centrale di Iguaçu entrò a far parte del Paraná, e la meridionale passò allo Stato di Santa Catarina.

Infine nel 1988 la parte più settentrionale del Goiás ha assunto l'indipendenza dando vita al nuovo Stato di Tocantins, con Palmas capitale.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile