Brassica rapa

pianta della famiglia delle Brassicaceae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Brassica rapa
Brassica rapa ja01.jpg
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Eudicotiledoni centrali
(clade) Superrosidi
(clade) Rosidi
(clade) Eurosidi
(clade) Eurosidi II
Ordine Brassicales
Famiglia Brassicaceae
Genere Brassica
Specie B. rapa
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliopsida
Ordine Capparales
Famiglia Brassicaceae
Genere Brassica
Specie B. rapa
Nomenclatura binomiale
Brassica rapa
L.

La rapa (Brassica rapa L.) è una pianta della famiglia Brassicaceae[1] largamente coltivata come ortaggio, di cui si consumano, secondo le varietà botaniche, le foglie, la radice (rapa), le cime fiorite, il seme oleoso[2].

È una specie a ciclo annuale o biennale.[1]

Radici di Brassica rapa

Distribuzione e habitatModifica

Introdotta e coltivata in tutto il mondo, questa pianta è originaria della regione mediterranea e dell'Asia occidentale.[1]

Organismi sperimentaliModifica

Alcune varietà di queste piante sono impiegate per esperimenti visto che necessitano una cura maggiore del dovuto per la quantità di luce, acqua e fertilizzante. Queste piante «pretenziose» sono ideali per esperimenti di botanica e di biologia di base, siccome crescono rapidamente, maturando in circa 40 giorni. Alcune versioni modificate geneticamente maturano in appena 28 giorni. Questo breve tempo di accrescimento rende tali piante più adatte per esperimenti delle altre piante. Alcune di esse sono state inviate nello spazio per testare la germinazione.[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Brassica rapa L., su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 6 marzo 2021.
  2. ^ Vittorio Villavecchia, Nuovo dizionario di merceologia e chimica applicata, Volume 6, HOEPLI EDITORE, 1976, p. 2719, ISBN 88-203-1045-7.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Rapa, su my-personaltrainer.it. URL consultato il 18 aprile 2014.