Caccia all'uomo (film 1961)

film del 1961 diretto da Riccardo Freda
Caccia all'uomo
Caccia all'uomo.png
Umberto Orsini e il cane Dox in una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1961
Durata100 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico, poliziesco
RegiaRiccardo Freda
SoggettoMarcello Coscia, Dino De Palma, Luciano Martino
SceneggiaturaMarcello Coscia, Dino De Palma, Luciano Martino
ProduttoreMario Cecchi Gori
Casa di produzioneFair Film
FotografiaAlessandro D'Eva
MontaggioOtello Colangeli
MusicheMarcello Giombini
ScenografiaPiero Filippone
CostumiFranco Loquenzi
Interpreti e personaggi

Caccia all'uomo è un film del 1961 diretto dal regista Riccardo Freda.

TramaModifica

Il commissario Nardelli viene incaricato di catturare il pericoloso bandito Mazzarò, che in Sicilia ha ucciso un notaio e rapito una bambina. Chiave dell'organizzazione criminale è una giovane donna, Maria, che è l'amante di un barone locale e, nel contempo, del bandito ricercato. Nardelli riuscirà nell'impresa grazie al cane poliziotto Dox. Una volta conclusa la missione i due sono trasferiti a Roma, dove risolvono il caso di una modella uccisa nel contesto di un traffico di stupefacenti.

CuriositàModifica

Dox era un vero cane poliziotto molto famoso negli anni cinquanta e sessanta per aver contribuito alla cattura di diversi malavitosi.[senza fonte]

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema