Campo nell'Elba

comune italiano

Campo nell'Elba è un comune italiano di 4 687 abitanti della provincia di Livorno e dell'Isola d'Elba.

Campo nell'Elba
comune
Campo nell'Elba – Stemma
Campo nell'Elba – Bandiera
Campo nell'Elba – Veduta
Campo nell'Elba – Veduta
La spiaggia di Fetovaia
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Toscana
Provincia Livorno
Amministrazione
SindacoDavide Montauti (lista civica) dal 12-6-2017 (2º mandato dal 13-6-2022)
Territorio
Coordinate42°45′N 10°14′E / 42.75°N 10.233333°E42.75; 10.233333 (Campo nell'Elba)
Altitudinem s.l.m.
Superficie55,79 km²
Abitanti4 687[4] (31-7-2023)
Densità84,01 ab./km²
FrazioniLa Pila, Marina di Campo (sede comunale), Pianosa Isola, San Piero in Campo, Sant'Ilario, Seccheto[1][2]
Comuni confinantiCapoliveri, Marciana, Portoferraio
Altre informazioni
Cod. postale57034
Prefisso0565
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT049003
Cod. catastaleB553
TargaLI
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[5]
Cl. climaticazona C, 1 057 GG[6]
Nome abitanticampese, campesi[3]
Patronosan Gaetano di Thiene
Giorno festivo7 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Campo nell'Elba
Campo nell'Elba
Campo nell'Elba – Mappa
Campo nell'Elba – Mappa
Posizione del comune di Campo nell'Elba all'interno della provincia di Livorno
Sito istituzionale

Si tratta di un comune sparso in quanto il comune è costituito da diversi centri abitati, oggi frazioni comunali: il capoluogo è Marina di Campo. Nel territorio comunale sono compresi anche l'isola di Pianosa e l'isolotto della Scola. Nella parte più occidentale del comune si estende la Costa del Sole.

«Co[mun]e Campi» (1260)

Geografia fisica modifica

Storia modifica

Documentato nel Medioevo come Comune de Campo in realtà, con tali termini, si indicavano i due paesi collinari di San Piero in Campo e Sant'Ilario in Campo. L'attuale abitato di Marina di Campo sorse nel corso dei secoli successivi nei pressi della pianura (in latino campus) anticamente chiamata, per la sua peculiarità di zona umida, Maremma dell'Elba. L'abitato, detto Port'i Campo, si sviluppò attorno alla Torre di Marina di Campo, attestata dal 1596, ed alla piccola chiesa di San Gaetano da Thiene. Nei pressi si trova l'antica chiesa di San Mamiliano, d'impianto forse protoromanico e documentata dal XIV secolo, che conserva alcune reliquie ossee del Santo. Al 1924 risale la realizzazione di una pregevole scultura bronzea, opera di Sergio Vatteroni, che rappresenta la Vittoria alata inserita nel monumento ai caduti della prima guerra mondiale.

Simboli modifica

«Campo di cielo, al monte a tre vette declinanti, moventi dal fianco sinistro ed uscenti da un mare; il monte caricato verso la punta a mare della figura del comune, più in alto, a sinistra, di quella della frazione di S. Pietro, più in alto a sinistra di quella di S. Ilario e coll'isoletta di Pianosa uscente dal mare, sull'orizzonte, il tutto al naturale; col capo di rosso, carico di tre api d'oro, poste in banda ed ordinate in fascia. Lo scudo sarà sormontato da un cerchio di muro d'oro sormontato da otto merli uniti da muriccioli, il tutto d'argento.»

Lo stemma è stato concesso con il regio decreto del 22 aprile 1897, e raffigura una torre tonda, merlata alla ghibellina, fondata su un monte erboso, con le cime simboleggianti le frazioni del Comune, digradanti verso il mare dal quale emerge l'isola di Pianosa. Le tre api d'oro nel capo ricordano la presenza napoleonica su queste terre.

Il gonfalone utilizzato dal comune anche se non formalmente concesso, è un drappo di azzurro con tre bandoni e lo stemma che vi è raffigurato presenta sul mare, al posto dell'isola di Pianosa un'imbarcazione a vela. In alcune altre immagini il capo compare trinciato d'oro e di rosso, probabile riferimento alla bandiera napoleonica dell'Elba.

Con autorizzazione del 24 agosto 1905 al comune è concesso usare una bandiera costituita da un drappo trinciato di rosso e d'azzurro, con tre api d'oro camminanti sulla partizione.[7]

Monumenti e luoghi d'interesse modifica

Architetture religiose modifica

Architetture civili modifica

Architetture militari modifica

Siti archeologici modifica

Aree naturali modifica

Società modifica

Evoluzione demografica modifica

Abitanti censiti[8]

Etnie e minoranze straniere modifica

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2018 la popolazione di Campo nell'Elba è per circa il 90,29% di cittadinanza italiana. La popolazione straniera residente ammontava a 470 persone, il 9,71% della popolazione. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente[9] erano:

  1. Romania, 134 – 2,77%
  2. Moldavia, 56 – 1,16%

Geografia antropica modifica

Frazioni modifica

Secondo lo statuto comunale di Campo nell'Elba, si contano sei frazioni:[1]

nome abitanti altitudine
Marina di Campo (sede) 2 104 2m s.l.m.
San Piero in Campo 582 227m
Seccheto 233 3m
La Pila 203 15m
Sant'Ilario in Campo 186 180m
Pianosa Isola 10 10m

Località modifica

Altre località del territorio comunale[10] sono:

nome abitanti altitudine
Bonalaccia-filetto 181 7m s.l.m.
Gli Alzi 91 20m
Capannili 87 3m
Fetovaia 67 25m
Vallebuia 58 150m
Cavoli 17 20m
Literno 15 2m
Colle Palombaia 11 54m
Vigne Giunche 9 2m
Pomonte 9 20m

Spiagge principali modifica

Infrastrutture e trasporti modifica

Nel territorio comunale di Campo nell'Elba è presente l'unico aeroporto dell'isola a La Pila. L'aeroporto è aperto al traffico commerciale e permette di raggiungere aeroporti nazionali e internazionali.

A Marina di Campo è presente un porto turistico[11], mentre l'Isola di Pianosa è raggiungibile coi traghetti da Rio Marina (Isola d'Elba), da Piombino e da Marina di Campo.[12]

Amministrazione modifica

 
Gonfalone civico

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
3 giugno 1985 21 maggio 1990 Piero Landi Democrazia Cristiana Sindaco [13]
21 maggio 1990 24 aprile 1995 Piero Landi Democrazia Cristiana Sindaco [13]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Piero Pertici centro-sinistra Sindaco [13]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Antonio Galli centro-sinistra Sindaco [13]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Antonio Galli lista civica Sindaco [13]
8 giugno 2009 27 maggio 2014 Vanno Segnini lista civica Sindaco [13]
27 maggio 2014 22 luglio 2016 Lorenzo Lambardi lista civica Sindaco [13]
Sostituito dal commissario prefettizio Di Donato a causa della caduta della giunta comunale[14][15]
9 settembre 2016 12 giugno 2017 Massimo Di Donato Comm. pref.
12 giugno 2017 13 giugno 2022 Davide Montauti lista civica Uniti per cambiare Sindaco
13 giugno 2022 in carica Davide Montauti lista civica Insieme per migliorare Sindaco

Note modifica

  1. ^ a b Comune di Campo nell'Elba - Statuto, Art. 2.
  2. ^ Copia archiviata, su dawinci.istat.it. URL consultato il 27 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2021).
  3. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 90.
  4. ^ Bilancio demografico mensile anno 2023 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT, 3 ottobre 2023. URL consultato il 7 ottobre 2023.
  5. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  6. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  7. ^ Campo nell'Elba, su araldicacivica.it. URL consultato il 19 marzo 2024.
  8. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  9. ^ Dati Istat stranieri 2018, su demo.istat.it. URL consultato il 7 marzo 2020 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2017).
  10. ^ Frazioni del Comune di Campo nell'Elba, su comuniecitta.it.
  11. ^ Elenco dei porti e approdi dell'Isola d'Elba, su infoelba.it. URL consultato il 3 agosto 2016.
  12. ^ TRAGHETTI PER L'ELBA E LE ISOLE DELL'ARCIPELAGO TOSCANO: TUTTE LE TRATTE, su toremar.it. URL consultato il 3 agosto 2016.
  13. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/
  14. ^ Dimissioni in massa di sette consiglieri, cade l'amministrazione Lambardi, su iltirreno.gelocal.it, 22 luglio 2016. URL consultato il 3 agosto 2016.
  15. ^ È stato nominato il commissario, su iltirreno.gelocal.it, 28 luglio 2016. URL consultato il 3 agosto 2016.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN243168972
  Portale Provincia di Livorno: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Provincia di Livorno