Apri il menu principale

Capitan America (film 1979)

film TV del 1979 diretto da Rod Holcomb
(Reindirizzamento da Captain America (film 1979))
Capitan America
Titolo originaleCaptain America
PaeseStati Uniti d'America
Anno1979
Formatofilm TV
Generedrammatico, azione, supereroi
Durata98 min
Lingua originaleinglese
Rapporto1.33:1
Crediti
RegiaRod Holcomb
SoggettoJoe Simon e Jack Kirby (fumetto), Don Ingalls, Chester Krumholz, Patricia Payne, Wilton Schiller
SceneggiaturaDon Ingalls
Interpreti e personaggi
FotografiaRonald W. Browne, Vincent A. Martinelli
MontaggioMichael S.Murphy
MusichePete Carpenter, Mike Post
ScenografiaDavid L.Snyder
CostumiYvonne Wood
Effetti specialiWes C. Caefer, Clive R. Kay, Larry Odien
ProduttoreMartin M. Goldstein
Produttore esecutivoAllan Balter
Casa di produzioneUniversal Television

Distributori NBCUniversal Television Distribution
Disney–ABC Domestic Television
Prima visione
Data19 gennaio 1979
Rete televisivaCBS
Opere audiovisive correlate
SeguitiCaptain America II: Death Too Soon

Capitan America è un film per la televisione del 1979 diretto da Rod Holcomb, liberamente ispirato all'omonimo personaggio dei fumetti Marvel Comics interpretato in questa occasione da Reb Brown. Quello stesso anno ne fu trasmesso un sequel, Captain America II: Death Too Soon.[1]

Indice

TramaModifica

Steve Rogers (Reb Brown) è un uomo contemporaneo il cui padre era un agente del governo degli anni '40. L'atteggiamento molto patriottico del padre di Steve gli è valso il soprannome di "Capitan America". Suo padre fu poi assassinato. Rogers, ex Marine, ora si guadagna da vivere come artista e viaggia in campagna in un furgone di conversione, si ispira alla storia di suo padre per disegnare un supereroe. Dopo aver ricevuto lesioni potenzialmente mortali in un incidente, gli viene somministrata una sostanza chimica sperimentale chiamata formula FLAG; FLAG è l'acronimo di "Full Latent Ability Gain", una sorta di "super-steroide". (Il padre di Rogers aveva sviluppato il siero FLAG dalle sue stesse ghiandole.) La formula non solo salva la vita ma aumenta la sua forza e i suoi riflessi. Queste nuove abilità ispirano il dott. Simon Mills (Len Birman), il biochimico ricercatore e ufficiale dell'intelligence dietro al FLAG, che una volta era amico del padre di Steve, per reclutare Steve e dargli un costume basato sul suo disegno.

Come Captain America, il furgone di conversione di Steve viene riconfigurato in modo che possa lanciare una moto ad alta tecnologia. La moto è dotata di spinta del razzo, un acceleratore per accelerazione rapida, una regolazione invisibile che riduce il rumore del motore e della strada e (come mostrato solo in Captan America II: Death Too Soon) un'ala staccabile che assomiglia ad un deltaplano che consente una forza gravitazionale limitata volo. Nell'ultima scena del film, Rogers decide di diventare lo stesso Capitan America come lo era suo padre in tutti i sensi - questo significa indossare un'uniforme identica a quella indossata da suo padre, la "classica" divisa Capitan America, che Brown, come il Capitano, viene mostrato indossando nella scena finale. (Brown indossava ancora l'uniforme classica quando riprendeva i suoi ruoli di Rogers e Capitano di Captain America II: Death Too Soon).[2]

DistribuzioneModifica

Il film è stato distribuito teatralmente in Colombia nel 1981.[3]

AccoglienzaModifica

CriticaModifica

Il film ha ricevuto un'accoglienza mista da parte della critica.[4][5]

Sul sito web di aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes, il film ha un'approvazione del 9%, basata su 366 recensioni e una valutazione media di 2.0 / 5.[6]

Sul sito IMDB gli utenti hanno assegnato un punteggio di 3.7/10, basato su 1304 voti.[7] Nella pagina FilmAffinity ha una valutazione di 3,6/10, basata su 97 voti.[8]

NoteModifica

  1. ^ Cord Scott, Robert G. Weiner, Captain America and the struggle of the superhero, 2009, p. 221, ISBN 978-0-7864-3703-0.
  2. ^ Capitan America, il temibile film TV del 1979, su Capitan America, il temibile film TV del 1979.
  3. ^ (EN) Matthew J. McEniry, Robert Moses Peaslee e Robert G. Weiner, Marvel Comics into Film: Essays on Adaptations Since the 1940s, McFarland, 28 marzo 2016, ISBN 9780786443048.
  4. ^ (EN) News: Marvel In The 1970's: DR STRANGE And CAPTAIN AMERICA, su web.archive.org, 6 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2011).
  5. ^ (EN) 411MANIA, su 411mania’s Comment Policy.
  6. ^ (EN) Captain America (1979).
  7. ^ (EN) Captain America (TV Movie 1979) - IMDb. URL consultato il 4 marzo 2019.
  8. ^ (ES) Capitán América (TV) (1979). URL consultato il 4 marzo 2019.

Collegamenti esterniModifica