Apri il menu principale

Castroregio

comune italiano
Castroregio
comune
(IT) Comune di Castroregio
(AAE) Bashkia e Kastërnexhit
Castroregio – Stemma
Castroregio – Veduta
Castroregio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
SindacoAdduci Alessandro (lista civica Insieme per lo sviluppo) dall'11-6-2017
Territorio
Coordinate39°59′30″N 16°29′00″E / 39.991667°N 16.483333°E39.991667; 16.483333 (Castroregio)Coordinate: 39°59′30″N 16°29′00″E / 39.991667°N 16.483333°E39.991667; 16.483333 (Castroregio)
Altitudine819 m s.l.m.
Superficie42,06 km²
Abitanti272[1] (31-10-2018)
Densità6,47 ab./km²
FrazioniFarneta
Comuni confinantiAlbidona, Alessandria del Carretto, Amendolara, Cersosimo (PZ), Oriolo
Altre informazioni
Cod. postale87070
Prefisso0981
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT078032
Cod. catastaleC348
TargaCS
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitanticastroregesi (Kastërnexhianë in arbëreshë)
Patronosanta Maria ad Nives
Giorno festivo18 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Castroregio
Castroregio
Castroregio – Mappa
Posizione del comune di Castroregio all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Castroregio (Kastërnexhi in arbëreshë, Castrurìgiu in calabrese[2]) è un comune italiano di 272 abitanti[1] della provincia di Cosenza in Calabria. Il territorio ha una superficie di 42,06 km², e sorge a 819 metri sopra il livello del mare.

È un paese arbëreshë della Calabria, il più piccolo dell'Alto Ionio Cosentino per numero di abitanti. Parte del comune è la frazione di Farneta, situata a 32 km dal capoluogo comunale, popolata anch'essa da una comunità Arbëreshë.

StoriaModifica

Dal mare di Amendolara attraverso una panoramica strada di montagna, si raggiunge Castroregio. L'origine di Castroregio è riconducibile all'emigrazione albanese, databile nel XVI secolo; ipotesi di alcuni storici è che i primi nuclei di famiglie si sarebbero stanziate in località "Casaletto". I profughi albanesi arrivarono intorno al 1534-1535 e si sarebbero fermati alla Cerviola e più tardi si trasferirono sulla cima del monte. Il borgo fu feudo del principe di Bisignano e dei Pignone del Carretto.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

A giugno 2018, gli abitanti censiti dall'Istat sono 272, con una forte incidenza della popolazione anziana. Al 1º gennaio 2018, gli abitanti sotto i 40 anni erano 64, mentre gli over 60 erano 131.

Abitanti censiti[3]

 

Etnie e minoranze straniereModifica

Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2017 la popolazione straniera residente era di 11 persone, di cui 9 dell'est Europa (Romania, Repubblica Ceca, Albania e Ucraina) e 2 del Marocco.

CulturaModifica

Da ammirare sono costumi tipici albanesi riccamente decorati con ricami. La chiesa dedicata alla Madonna della Neve è tra le più antiche dell'Eparchia di Lungro, di costruzione seicentesca con forme eclettiche e stile bizantino.

Feste e tradizioniModifica

Caratteristico è il rito delle nozze (martesia). È consuetudine che il passaggio per le vie del paese del corteo nuziale sia annunciato dal "Flamurari" (portatore di bandiere), nome che deriva da flamurë (bandiera). Il 19 agosto si festeggia San Rocco, patrono del paese.

AmministrazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2018.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 181.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN246791271 · LCCN (ENn99260648 · GND (DE7701131-4 · WorldCat Identities (ENn99-260648
  Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Calabria