Apri il menu principale
Centrale idroelettrica di San Giacomo
CentraleIdroelettricaDiSanGiacomo 03.JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàFano Adriano (Teramo)
Coordinate42°32′16.1″N 13°33′23″E / 42.537806°N 13.556389°E42.537806; 13.556389Coordinate: 42°32′16.1″N 13°33′23″E / 42.537806°N 13.556389°E42.537806; 13.556389
Mappa di localizzazione: Italia
Centrale idroelettrica di San Giacomo
Informazioni generali
Tipo di centralecentrale in grotta
Situazioneoperativa
ProprietarioEnel
Anno di costruzione1947 - 1998
Macchinario idraulico
Configurazione7 gruppi turbina/alternatore
Tipologia delle turbinePelton ad asse orizzontale e verticale e Francis ad asse verticale
Salto motore netto nominale656,6 m
Portata85 m³/s
Produzione elettrica
Potenza netta448 MW
Producibilità290,89 GWh
Ulteriori dettagli
Sito internet

La centrale di San Giacomo è una centrale idroelettrica situata lungo la Strada statale 80 del Gran Sasso d'Italia nel comune di Fano Adriano in Provincia di Teramo.

Indice

CaratteristicheModifica

La centrale fa parte del sistema di centrali idroelettriche costruite lungo la Valle del Vomano, trovandosi a valle di quella di Provvidenza ed a monte di quella di Montorio[1].

Si tratta di una centrale in caverna costruita nel 1947 ed ampliata nel 1998 che riceve le proprie acque dal Lago di Provvidenza con una galleria di adduzione di 28,294 km ed una condotta forzata di 583/562 m. Le acque vengono poi restituite al Lago di Piaganini con una galleria di 1,85 km.

È equipaggiata con 3 gruppi turbina Pelton/alternatore ad asse orizzontale più uno ad asse verticale, oltre ad un gruppo Francis ad asse verticale e 2 gruppi di piccolissime dimensioni rispetto agli altri per alimentare i servizi di centrale.

Ciascun gruppo turbina Pelton/alternatore è costituito da una coppia di giranti, una per lato dell'alternatore, con un getto per ruota. Le giranti sono in acciaio al carbonio, del diametro di 3785 mm.

La turbina Francis multistadio del gruppo 7 è reversibile per permettere il pompaggio dell'acqua dal bacino di modulazione di Piaganini verso il Lago di Provvidenza con una portata di 7,73 m³/s, al fine di programmare il deflusso dell'acqua per coprire i periodi di maggior consumo di energia elettrica.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Il macchinario idraulico degli impianti idroelettrici italiani, Roma, 1972, edito dal Comitato Organizzatore del 6° Symposium dell'Associazione Internazionale Ricerche Idrauliche - Sezione Macchine Idrauliche, Apparecchiature e Cavitazione, pp.22-25

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica