Apri il menu principale

Cercopithecus wolfi

specie di animale della famiglia Cercopithecidae

DescrizioneModifica

La lunghezza del corpo varia tra 35 e 45 cm e quella della coda può arrivare a 90 cm. Il peso dei maschi è circa 4,5 kg, quello delle femmine circa 2,5 kg.[senza fonte]

È una delle specie di cercopiteco più colorate. Il lato dorsale è di colore grigio scuro, quello ventrale giallo o bianco; gli arti anteriori sono neri e quelli posteriori rosso bruno: colore che può estendersi alla parte posteriore del corpo. Una striscia nera si estende dagli occhi alle orecchie, mentre le folte "basette" sono grigio chiaro o rossastre.

Distribuzione e habitatModifica

L'areale è nell'Africa centrale e contiene la Repubblica Democratica del Congo e l'Angola nord-orientale. L'habitat è costituito prevalentemente da foreste secondarie.

BiologiaModifica

L'attività è diurna e prevalentemente anche se non esclusivamente arboricola. Vive in gruppi costituiti, come per gli altri cercopitechi, da un maschio adulto, femmine e piccoli, per un totale di 10-12 individui. È una specie territoriale. A volte si associa con cercopitechi nasobianco del Congo o con colobine.

È una specie fondamentalmente erbivora, che si nutre di frutta, foglie e semi; occasionalmente la dieta può includere nettare e insetti

RiproduzioneModifica

La gestazione dura da cinque a sei mesi e in genere nasce un solo piccolo, che raggiunge la maturità sessuale in due o tre anni. La longevità non è nota: specie affini vivono approssimativamente 20 anni in natura e 30 anni in cattività.

TassonomiaModifica

Sono note due sottospecie:[1]

  • Cercopithecus wolfi wolfi
  • Cercopithecus wolfi elegans

ConservazioneModifica

La specie non è presa in considerazione dalla IUCN.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Colin Groves, Cercopithecus wolfi, in D.E. Wilson e D.M. Reeder (a cura di), Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi