Apri il menu principale
Cesare Migliorini
Società Sportiva Perugia 1925-1926 - Maglia Biancorossa.jpg
Cesare Migliorini (al centro, in carne e col cappello in testa) in veste di allenatore-istruttore del Roman, durante l'amichevole col Perugia del 28 marzo 1926.
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Ritirato 1960
Carriera
Carriera da allenatore
1925-1926Roman
1932-1933Ternana
1933-1935Perugia
1935-1937Catanzarese
1937-1938Messina
1938-1942MATER[1]
1946-1947Brindisi
1947-1948Pisa
1948-1949Siracusa
1949-1950Lecce
1951-1952Foggia
1952-1953Pisa
1953-1954Foggia
1954-1956Marsala
1956-1957Torres
1959-1960Reggina
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Cesare Migliorini (Roma, 13 febbraio 1901 – ...) è stato un allenatore di calcio italiano.

CarrieraModifica

Inizia la carriera guidando per una stagione nel F.B.C. Roma in Prima Divisione; successivamente, durante la stagione 1932-1933 siede sulla panchina della Ternana nel campionato di Prima Divisione, la terza serie dell'epoca; nella stagione 1933-1934 passa al Perugia, con cui vince il girone B di Serie B mancando però la promozione in massima serie a seguito del 6º posto su sei squadre partecipanti nel girone finale, vinto dalla Sampierdarenese. Rimane al Perugia anche nella stagione 1934-1935, che si chiude con la retrocessione nel nascente campionato di Serie C. Passa quindi al Catanzaro, con cui vince la Serie C 1935-1936, venendo riconfermato anche per la stagione successiva, la prima in seconda serie nella storia del club calabrese, che si conclude con un 14º posto in classifica e la retrocessione in Serie C. L'anno seguente inizia la stagione al Messina, in Serie B,[2] venendo però esonerato dopo otto giornate di campionato, chiuse con un bilancio di una vittoria, tre pareggi e quattro sconfitte[3]. Dal 1938 al 1942 allena la MATER, in Serie C; dopo aver vinto il proprio girone sena però ottenere la promozione a causa dei piazzamnti ottenuti nel Girone Finale nella stagione 1938-1939 e nella stagione 1939-1940, nella stagione 1941-1942 la squadra romana vince il campionato, ottenendo la prima (ed unica) promozione in Serie B nella storia della società.

Dopo la Seconda guerra mondiale Migliorini passa al Brindisi, con cui nella stagione 1946-1947 conclude il campionato di Serie B all'8º posto in classifica. L'anno successivo è al Pisa, con cui ottiene un 2º posto nel girone C di Serie B, mentre nella stagione 1948-1949 allena il Siracusa, ottenendo un 11º posto in classifica nella serie cadetta, per la prima volta dopo la fine della guerra nuovamente a girone unico. Nella stagione 1949-1950 Migliorini allena il Lecce in Serie C, venendo esonerato dopo 25 giornate di campionato.

Dopo un anno di inattività passa al Foggia, subentrando a Tony Cargnelli nella Serie C 1951-1952, campionato chiuso con la retrocessione in IV Serie dei rossoneri[4]. Dopo aver allenato per una stagione il Pisa in Serie C[5] torna sulla panchina del Foggia nella stagione 1953-1954, quando vince il girone G del campionato di IV Serie e chiude al 4º posto nel girone finale per la promozione in Serie C. In seguito allenò anche per due stagioni consecutive il Marsala e poi la Torres in IV Serie, venendo però esonerato a stagione in corso[6], e, nella parte finale della stagione 1959-1960, la Reggina in Serie C[7].

PalmarèsModifica

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Perugia: 1933-1934
Catanzaro: 1935-1936
M.A.T.E.R.: 1938-1939 (girone G), 1939-1940 (girone G), 1941-1942
Foggia: 1953-1954

NoteModifica

  1. ^ Elenco ufficiale degli allenatori, direttori tecnici e massaggiatori, Il Littoriale, n. 156, 1º luglio 1941, p. 2.
  2. ^ Agendina del calcio Barlassina 1937-38, p. 82.
  3. ^ Stagione 1937-1938 Messinastory.it
  4. ^ Lista degli allenatori del Foggia Archiviato il 30 dicembre 2013 in Internet Archive. Zeman.org
  5. ^ Pareggio a Lecce in Serie C, Amarcord Archiviato il 31 dicembre 2013 in Internet Archive. Tuttopisa.it
  6. ^ Gli ex torresini passati dal campo alla panchina dell'Acquedotto Archiviato il 31 dicembre 2013 in Internet Archive. Amst1903.altervista.org
  7. ^ Pillole di storia e numeri della Reggina Football.it

Collegamenti esterniModifica