Apri il menu principale
Che cos'è metafisica?
Titolo originaleWas ist Metaphysik?
AutoreMartin Heidegger
1ª ed. originale1929
1ª ed. italiana2001
Generesaggio
Sottogenerefilosofia
Lingua originaletedesco

Che cos'è metafisica? (Was ist Metaphysik?) è un'opera filosofica di Martin Heidegger del 1929 successivamente modificata nel 1943 con l'aggiunta di un poscritto e nel 1949 di una introduzione.

Consiste nella pubblicazione del discorso di apertura dell'anno accademico dell'università di Friburgo dove Heidegger ricoprì la cattedra come successore di Edmund Husserl.

Senza considerare la storia della metafisica e delle sue varie interpretazioni, in quest'opera Heidegger mostra quale fosse la sua essenza e quale rapporto essa abbia con l'esistenza umana, con l'esserci (Dasein) dell'uomo.

Riprendendo temi del precedente Essere e tempo, descrive il processo che, attraverso l'esperienza del Niente, ci porta a una maggiore consapevolezza dell'esistenza (ci porta all'essenza, che sostituisce la semplice presenza). Fondamentale in questo processo è l'esperienza dell'angoscia che, essendo una paura per qualcosa di imprecisato, una paura del niente, ci permette di fare esperienza del Niente.

EdizioniModifica

Collegamenti esterniModifica