Chiara Volpato (Marostica, 21 ottobre 1951[1]) è una psicologa e accademica italiana, specializzata in psicologia sociale.

BiografiaModifica

Presso l'Università degli Studi di Padova ha conseguito laurea in Lettere nel 1975, laurea in Psicologia nel 1978, diploma di Perfezionamento in Metodologia della Ricerca Filosofica e in Filosofia delle Scienze nel 1987 e dottorato di ricerca in Psicologia Sociale e della Personalità nel 1992, tutte con il massimo dei voti o lode.

Si dedica attualmente alla psicologia sociale come professoressa ordinaria presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Milano-Bicocca, occupandosi in particolare di deumanizzazione, relazioni e influenza sociale, stereotipi e pregiudizi, analisi psicosociale di testi storici.[2]

Ha scritto vari saggi riguardanti psicosociologia.[3][4]

OpereModifica

  • Sviluppi della teoria etogenetica del comportamento sociale, Bologna, ed. Pàtron, 1982.
  • con Alberta Contarello, Per una psicologia sociale della letteratura: relazioni interpersonali e intergruppi in L'erba canta, Bologna, ed. Pàtron, 1990.[5]
  • La diffusione del sapere scientifico: acquisizione delle conoscenze psicosociali tesi di dottorato di ricerca in psicologia, Università di Padova, Dipartimento di psicologia generale, 1993.
  • con Alberta Contarello, Psicologia sociale e situazioni estreme: relazioni interpersonali e intergruppi in Se questo è un uomo, Bologna, ed. Pàtron, 1999.
  • La diffusione del sapere scientifico: acquisizione delle conoscenze psicosociali prefazione di Dora Capozza, Milano, FrancoAngeli, 1996, ISBN 88-204-9615-1.
  • con Dora Capozza, Le intuizioni psicosociali di Hitler: un'analisi del Mein Kampf, Bologna, ed. Pàtron, 2004, ISBN 88-555-2807-6.
  • Deumanizzazione: come si legittima la violenza, Roma, Bari, ed. Laterza, 2011, ISBN 978-88-420-9604-7.
  • Nuovi cittadini: i giovani immigrati tra accoglienza e rifiuto, Milano, ed. Unicopli, 2011, ISBN 978-88-400-1532-3.
  • Psicosociologia del maschilismo, Roma, Bari, ed. Laterza, 2013, ISBN 978-88-581-0743-0.[3]
  • Le radici psicologiche della disuguaglianza, 2019, ed.Laterza, Bari, ISBN 978-88-581-3415-3

CollaborazioniModifica

  • Women and family relationships in cultural transition: an analysis of autobiographic texts di Alberta Contarello, Padova, ed. TPM, 1995.
  • Diversità culturali: psicologia sociale della differenza di Xenia Chryssochoou, traduzione di Silvia Cappelletti, titolo originale Cultural diversity, Torino, ed. UTET università, 2006, ISBN 978-88-6008-013-4.[3]

NoteModifica

  1. ^ Relazione concorso, Università di Genova
  2. ^ Chiara Volpato, Dipartimento di Psicologia di Milano-Bicocca
  3. ^ a b c Chiara Volpato, Catalogo del Polo BNCF
  4. ^ Razzismo, la docente Volpato: «Certe pulsioni legittimate dalla politica» (consultato in data 28-03-2019)
  5. ^ Quaderni del Centro di Psicologia e Analisi Transazionale, Università degli Studi di Milano-Bicocca

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN34605189 · ISNI (EN0000 0000 2669 1066 · SBN IT\ICCU\CFIV\115882 · LCCN (ENn83019260 · BNF (FRcb13337752k (data) · WorldCat Identities (ENn83-019260