Chiesa Protestante Unita

Chiesa Protestante Unita
Croce cpu2.jpg
In necessariis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Classificazione protestante
Orientamento conservatore nella dottrina, progressista nell'etica
Fondatore Andrea Panerini
Fondata 2017

Firenze

Separata da valdismo, luteranesimo tedesco, chiese istituzionali
Distaccata da rinnovamento del protestantesimo "storico"
Associazione International Council of Community Churches,
Consiglio ecumenico delle Chiese
Forma di governo sinodale
Struttura organizzativa orizzontale
Moderatore Andrea Panerini
Congregazioni 3
Membri 400 ca.
Sito ufficiale [1]

La Chiesa Protestante Unita è una denominazione evangelica nata in Italia dalla confluenza di comunità e fedeli provenienti da esperienze di fede diverse nell'ambito del protestantesimo italiano che si sono riuniti per dare vita a una nuova esperienza ecclesiale con il fine di proporre un modello di Chiesa protestante orizzontale contrapposto alla Chiesa-istituzione. Attualmente convivono nella Chiesa Protestante Unita tradizioni e riti diversi (luterano, presbiteriano, metodista, anglicano) che fanno riferimento alla Riforma del XVI secolo e convivono in un'ottica di unità nella diversità[1] anche se la liturgia e la sensibilità confessionale prevalente è quella luterana.[2] La comunità fiorentina, capofila del movimento nazionale nasce a Firenze nel 2014 come derivazione della MCC, da cui è uscita nel 2016 per motivazioni teologiche[3], legate alla presenza in quest'ultima di pastori antitrinitari e non ortodossi secondo il Credo niceno. Dal 22 al 25 aprile 2017 si è tenuto a Firenze il primo Sinodo nazionale. [4]

Il Rev. Panerini, decano della Chiesa Protestante Unita

Nell'aprile 2017 è stato eletto Decano fino al 2022 il pastore Andrea Panerini.[5]

Indice

DottrinaModifica

È una Chiesa conservatrice nella teologia e nella dottrina per la quale i punti fondamentali della dottrina cristiana non possono essere modificati poiché essi si basano sulla Sacra Scrittura; la Chiesa Protestante Unita, a tal proposito, cita la Dichiarazione teologica di Barmen:

«Respingiamo la falsa dottrina, secondo cui la Chiesa potrebbe lasciar determinare la forma proprio messaggio e del proprio ordinamento da proprie preferenze o dal variare delle convinzioni ideologiche e politiche di volta in volta dominanti.» (art. III) [6]

Il denominatore comune è in ogni caso contenuto dai "Cinque sola" della Riforma:

  • Sola fide: solo attraverso la fede l'uomo viene giustificato, non dalle buone opere
« poiché riteniamo che l'uomo è giustificato mediante la fede senza le opere della legge »   (Romani 3,28)
  • Sola gratia – solo attraverso la Grazia di Dio l'Uomo viene salvato.
  • Solus Christus – solo Cristo è il Salvatore dei credenti, Cristo è il capo della chiesa.
  • Sola scriptura – le (Sacre) Scritture stanno alla base della fede cristiana.
  • Soli Deo Gloria - Poiché Dio ci ama in quanto suoi figli, noi figli dobbiamo amarlo in quanto nostro Padre e dargli gloria in quanto nostro Creatore: l'uomo è stato creato per questo.
 Lo stesso argomento in dettaglio: Cinque sola.


EticaModifica

La Chiesa Protestante Unita è progressista nell'etica ed è attiva nella difesa dei diritti civili e delle minoranze. Prevede il pastorato femminile, la celebrazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso, la lotta per la giustizia sociale, per l'integrità del Creato e per la dignità degli animali; essa ha tra i propri obiettivi la lotta all'omofobia, il sostegno alle persone sieropositive, la vicinanza al movimento LGBTQ e la riflessione sull'utilizzo e lo sfruttamento delle altre forme di vita.[7] Il suo Decanato nazionale e le comunità locali spesso aderiscono e partecipano ai Gay Pride, pur non condividendo sempre le modalità organizzative e i manifesti politici per una testimonianza cristiana a favore delle persone LGBTQ.[8] In senso sociale, economico e politico la Chiesa Protestante Unita rigetta completamente il sistema capitalistico come contrario all'etica cristiana e si caratterizza per una vicinanza a posizione anticapitalistiche. L'articolo VIII della sua Dichiarazione di Fede, infatti, recita:

«Crediamo che i sistemi economici e politici che non mettano al centro la dignità dell'essere umano e del Creato e che non perseguano la giustizia sociale e la pace siano contrari al progetto di Dio per l'umanità e alla sua Legge.»[9]

Diffusione in ItaliaModifica

Attualmente (2017) la Chiesa Protestante Unita è presente con piccole comunità a Firenze, Terni, Roma e Milano. La Chiesa pubblica un quotidiano on line, La pagina cristiana[10] ed è legata alla casa editrice fiorentina Edizioni Buon Pastore (EBP).

Rapporti ecumeniciModifica

La Chiesa Protestante Unita è membro effettivo dell'International Council of Community Churches e attraverso di esso, del Consiglio ecumenico delle Chiese[11]. La Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (FCEI) ha rigettato la richiesta della Chiesa Protestante Unita di adesione con status di osservatore.[12]

NoteModifica

  1. ^ Chi siamo, su chiesaprotestanteunita.org. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  2. ^ (IT) Le Chiese luterane, in Le religioni in Italia, 10 marzo 2014. URL consultato il 21 luglio 2017.
  3. ^ (IT) La Metropolitan Community Church, in Le religioni in Italia, 1° aprile 2015. URL consultato il 29 giugno 2017.
  4. ^ SINODO – Chiesa Protestante Unita, su www.chiesaprotestanteunita.org. URL consultato il 21 aprile 2017.
  5. ^ lapaginacristiana, SI È CONCLUSO IL PRIMO SINODO DELLA CHIESA PROTESTANTE UNITA: PANERINI CONFERMATO DECANO, su LA PAGINA CRISTIANA, 25 aprile 2017. URL consultato il 26 aprile 2017.
  6. ^ Chi siamo, su chiesaprotestanteunita.org. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  7. ^ Etica, su chiesaprotestanteunita.org. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  8. ^ LA PAGINA CRISTIANA, LA CHIESA PROTESTANTE UNITA ADERISCE AI PRIDE DI ROMA, MILANO E PERUGIA, su lapaginacristiana.it. URL consultato l'11 giugno 2017.
  9. ^ Dichiarazione di Fede della Chiesa Protestante Unita (PDF), su chiesaprotestanteunita.org.
  10. ^ La Pagina Cristiana, su lapaginacristiana.it. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  11. ^ lapaginacristiana, LA CHIESA PROTESTANTE UNITA È ENTRATA A FAR PARTE DELL’INTERNATIONAL COUNCIL OF COMMUNITY CHURCH (ICCC) E DEL CONSIGLIO ECUMENICO DELLE CHIESE – LA PAGINA CRISTIANA, su lapaginacristiana.it. URL consultato il 14 giugno 2017.
  12. ^ lapaginacristiana, LA CHIESA PROTESTANTE UNITA ESCLUSA DALLA FEDERAZIONE DELLE CHIESE EVANGELICHE (FCEI) – LA PAGINA CRISTIANA, su lapaginacristiana.it. URL consultato l'08 maggio 2018.

Voci correlateModifica