Apri il menu principale

Chiesa di Sant'Antonio la Macchia

edificio religioso di Potenza
Chiesa di Sant'Antonio la Macchia
CHIESA DI SANT'ANTONIO LA MACCHIA SCATTO MIGLIORE.JPG
StatoItalia Italia
RegioneBasilicata
LocalitàPotenza
ReligioneCattolica
Arcidiocesi Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo
Stile architettonicomoderno
Inizio costruzioneXIX secolo

Indice

StoriaModifica

La Chiesa, dedicata a Sant'Antonio la Macchia, sorge nella contrada dedicata al santo omonimo, nella città di Potenza. Anticamente nel luogo sorgeva una chiesa di maggiori dimensioni ed un convento, costruiti nel 1530 dalla nobile famiglia Balsamo di Potenza ed il frate Tullio. La chiesa ed il convento sono da sempre nelle mani dei frati cappuccini. Anticamente era assiduamente frequentata dai contadini che vivevano nei dintorni. La chiesa venne riedificata e ristrutturata nello stesso luogo agli inizi del XIX secolo.

ArchitetturaModifica

La piccola chiesetta sorge nel bel mezzo del parco dedicato a Sant'Antonio la Macchia, un eremo fra la fitta vegetazione. La chiesa è situata all'inizio del parco. Dell'antica chiesa resta come testimonianza solamente un crocifisso in pietra. L'edificio ha una facciata in blocchi di pietra squadrata, con un piccolo portico antistante l'ingresso principale. La chiesa ha un tozzo e basso campanile quadrangolare di pietra squadrata e una bifora di gusto romanico. La chiesa ha una navata unica con un arredo molto semplice. Elementi di rilievo sono un crocifisso ligneo e una statua di Sant'Antonio.

 
bifora romanica

FestivitàModifica

Anticamente veniva festeggiata la festa della Madonna dell'Incoronata, che richiamava moltissimi fedeli fino alla chiesetta. Il 13 giugno è celebrata la festa di Sant'Antonio la Macchia.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Basilicata: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Basilicata