Apri il menu principale

Clemenza d'Asburgo

Clemenza d'Asburgo
Clementia of Habsburg.jpg
Ritratto di Clemenza d'Asburgo, di Anton Boys.
Regina titolare d'Ungheria
In carica 12901295
Predecessore Viola di Teschen
Successore Maria di Bytom
Principessa di Salerno
In carica 12891295
Predecessore Maria d'Ungheria
Successore Sancha d'Aragona
Nascita Vienna, 1267
Morte 1293 o 1295
Casa reale Asburgo
Padre Rodolfo I d'Asburgo
Madre Gertrude di Hohenberg
Consorte di Carlo Martello d'Angiò
Figli Carlo Roberto
Beatrice
Clemenza
Religione Cattolicesimo
Ducato d'Austria
(1273-1438)

Casa d'Asburgo
Arms of the Archduchy of Austria.svg

Rodolfo I (1240-1291),
imperatore (1273-1291)
Alberto I (1282-1308),
imperatore (1298-1308)
Federico I (1308-1330),
re di Germania (1325-1330)
Alberto II (1330-1358)
Figli
Rodolfo IV (1358-1365)
Alberto III (1365-1395)
Figli
Alberto IV (1395-1404)
Alberto V (1438-1439)
(Alberto II imperatore)
Modifica

Clemenza d'Asburgo (Vienna, 12677 febbraio 1293 o 1295) era un membro della Casa d'Asburgo.

BiografiaModifica

Era la figlia del duca d'Austria Rodolfo I d'Asburgo (poi imperatore Rodolfo I), e della sua prima moglie, Gertrude di Hohenberg.

MatrimonioModifica

L'11 gennaio 1281 a Vienna sposò Carlo Martello d'Angiò[1], figlio primogenito di Carlo II d'Angiò, re di Napoli.

Si ritiene che Clemenza morì nel 1293, in relazione alla nascita della figlia minore e omonima. Altri sostengono che morì nel 1295, mesi dopo la morte del marito[2][3]. Clemenza è sepolta nel Duomo di Napoli. Dante la ricorda, assieme col marito, nel IX canto del Paradiso, nel Terzo Cielo o di Venere, fra gli spiriti amanti.

Regina d'UngheriaModifica

Carlo Martello fu istituito da papa Niccolò IV e il partito ecclesiastico come re titolare d'Ungheria (1290-1295), come successore di suo zio materno, Ladislao IV d'Ungheria contro il quale il papa aveva già dichiarato una crociata.

Non è mai riuscito a governare il Regno d'Ungheria, dove un agnato della dinastia degli Arpadi, suo cugino Andrea III d'Ungheria, in realtà ha governato quel periodo. Carlo Martello, tuttavia, ebbe successo nell'affermare le sue rivendicazioni sulla Croazia, un regno poi in unione personale con l'Ungheria.

DiscendenzaModifica

Clemenza e Carlo Martello ebbero tre figli:

NoteModifica

  1. ^ Theresa Earenfight, Queenship in Medieval Europe, (Palgrave Macmillan, 2013), 173.
  2. ^ Medieval Lands, AUSTRIA, su fmg.ac, August 2012. ,
  3. ^ Constantin Wurzbach, Biographisches Lexikon des Kaisertums Österreich, Vienna, 1860, Vol. VI, p. 159 (online version)

BibliografiaModifica

  • (DE) Constantin Wurzbach, Biographisches Lexikon des Kaisertums Österreich, Vienna, 1860, Vol. VI, p. 159 (versione online)

Altri progettiModifica