Coregonus muksun

specie di pesce
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Muksun
Muksun.jpg
Stato di conservazione
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Osteichthyes
Sottoclasse Actinopterygii
Ordine Salmoniformes
Famiglia Salmonidae
Sottofamiglia Salmoninae
Genere 'Coregonus'
Specie ''C. muksun''
Nomenclatura binomiale
''Coregonus muksun''
(Pallas, 1814)

Coregonus muksun (Pallas, 1814), comunemente noto come muksun è un tipo di pesce bianco il cui nome deriva dal russo Муксун (Pesce Bianco).

DescrizioneModifica

Il Coregonus muksun è un pesce originario dei fiumi che dalla Siberia sfociano nel Mar Glaciale Artico (dal fiume Kara al fiume Kolyma).
La specie è stata introdotta o allevata in molti luoghi della Russia settentrionale e centrale e della Lituania.[1]
È una specie molto diffusa nelle acque siberiane artiche.[1]

Caratteristiche fisicheModifica

Come gli altri pesci appartenenti alla categoria del pesce bianco, il Muksun ha una forma affusolata, colore argenteo, una lunghezza media di 60 centimetri ed è riconosciuto come fonte di cibo sia a livello locale che commerciale su più ampia scala.

  • Dimensioni: Lunghezza massima riportata: 90 cm (esemplare maschio)
  • Peso massimo riportato: 13 kg
  • Età massima riportata: 23 anni
  • Lunghezza alla maturità: 42 – 50 cm
  • Ambiente / Clima: Marino, Polare
  • Presente in: Bacino dell'Oceano Artico (allevato: Russia, Lituania)
  • Nomenclatura estera: Inglese - Muksun. Russo - Kolezen, Maksun, Moksun. Polacco - Muksun. Finnico - Muksunsiika, Planktonsiika.[2]

Dati BiologiciModifica

Nonostante siano state documentate varianti di Coregonus muskun di tipo anadromo (migratorio), lacustre e di fiume, la maggior parte degli esemplari di questa specie è migrante.
I branchi di Muskun trascorrono la maggior parte dell'anno in mare, talvolta molto lontani dalle coste, per poi risalire i fiumi nel periodo estivo (luglio - agosto).
Le stirpi che invece vivono in fiumi e laghi prediligono i bassi fondali dove le correnti sono poco forti, i grandi laghi ed i loro affluenti, gli alvei di piena, le foci dei fiumi (delta o estuari) e le acque marine con un livello di salinità compreso tra il 6% ed il 10%.

Solitamente i branchi migratori iniziano la risalita dei fiumi nel periodo di luglio - agosto per poi raggiungere i luoghi di covata nei mesi di ottobre - novembre.
Nei fiumi più larghi il Muskun può arrivare a percorrere fino a 20 chilometri al giorno.[2]

Caratteristiche della riproduzioneModifica

Il Coregonus muksun si riproduce per la prima volta ad un'età che varia tra i 6 e i 14 anni, raggiunta una lunghezza tra i 42 e i 50 centimetri.

Depone le uova tra le rapide ed i bassi fondali, alla temperatura di 1-2 gradi Celsius, soglia a cui il fiume inizia a congelarsi.
Le uova vengono deposte dentro nidi nascosti che vengono poi lasciati incustoditi. Si schiuderanno nel giro di 150-180 giorni, per la maggior parte nel mese di aprile.

I giovani esemplari si cibano di plancton durante la stagione invernale e di invertebrati marini bentonici[collegamento interrotto] durante quella estiva.[2]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica