Apri il menu principale

EtimologiaModifica

Il nome scientifico della specie, typicus, deriva dal latino e rappresenta un riferimento al suo essere la specie di corvo più comune nell'areale di diffusione.

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Misura 35-40 cm di lunghezza, per 175 g di peso[3].

AspettoModifica

i tratta di uccelli dall'aspetto robusto e massiccio, muniti di piccola testa arrotondata con forte collo e becco conico e appuntito, piuttosto sottile (se paragonato a quello di altre specie di corvo) e dalla punta lievemente adunca: le ali sono digitate, le zampe forti e la coda squadrata.

Il piumaggio è inconfondibile: il corvo di Celebes, infatti, rappresenta una delle poche specie del genere Corvus a non essere completamente di colore nero. Di questo colore, infatti, sono la testa e la gola, il dorso, le ali, il codione, i fianchi e la coda, mentre il resto del corpo (nuca, collo, petto, spalle, ventre e sottocoda) è di colore bianco sporco.

Il becco e le zampe sono di colore nero, mentre gli occhi sono di colore bruno scuro.

BiologiaModifica

Il corvo di Celebes è un uccello diurno e gregario, che vive in stormi che passano la maggior parte della giornata nella canopia, dedicando gran parte del proprio tempo alla ricerca di cibo.

I richiami di questi uccelli sono molto caratteristici, in quanto non sono gracchianti come quelli di molti corvidi, ma perlopiù nasali e fischianti (da cui il nome comune di "corvo fischiatore"), piuttosto armonici: similmente alle specie affini, anche il corvo di Celebes è molto vocale e chiassoso, possedendo un repertorio significativamente esteso che comprende, oltre ai suddetti richiami fischianti, anche altri che ricordano vagamente il gracidio delle rane.

AlimentazioneModifica

 
Esemplare con rametto nel becco.

Si tratta di uccelli onnivori, la cui dieta è costituita soprattutto da insetti, invertebrati e larve, ma anche da bacche e frutta matura (soprattutto fichi[3]): questi animali, tuttavia, possono nutrirsi pressoché di qualsiasi cosa riescano a reperire durante la ricerca del cibo, dalle granaglie ai piccoli vertebrati.

RiproduzioneModifica

Mancano informazioni circa la riproduzione di questa specie, la quale, tuttavia, non deve differire significativamente per modalità e tempistica da quanto osservabile nelle specie affini.

Distribuzione e habitatModifica

Come intuibile dal nome comune, il corvo di Celebes è endemico dell'isola di Sulawesi, della quale popola la porzione centrale e meridionale (comprese le isole di Muna, Buton, Wowoni e Kabaena, ubicate a sud-est dell'isola maggiore).

L'habitat di questi uccelli è rappresentato dalla foresta pluviale fino a 1600 m di quota[3], sia primaria che secondaria, purché con presenza di alti alberi al suo interno.

NoteModifica

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Corvus typicus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Corvidae, International Ornithologists’ Union, 2019, IOC World Bird Names (ver 9.2). URL consultato il 29 ottobre 2018.
  3. ^ a b c (EN) Piping Crow (Corvus typicus), su Handbook of the Birds of the World. URL consultato il 29 ottobre 2018.

Altri progettiModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli