Cupa Moldovei 2019-2020

Cupa Moldovei 2019-2020
Competizione Cupa Moldovei
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 29ª
Organizzatore FMF
Date dal 20 aprile 2019
al 30 giugno 2020
Luogo Moldavia Moldavia
Partecipanti 49
Risultati
Vincitore Petrocub Hîncești
(1º titolo)
Secondo Sfîntul Gheorghe
Statistiche
Incontri disputati 62
Gol segnati 253 (4,08 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2018-2019 2020-2021 Right arrow.svg

La Cupa Moldovei 2019-2020 è stata la 29ª edizione della coppa nazionale moldava, iniziata il 20 aprile 2019 e terminata il 30 giugno 2020. Il Petrocub Hîncești ha conquistato per la prima volta nella sua storia il trofeo.

FormulaModifica

Il torneo si svolge con turni ad eliminazione diretta in gara unica fino al secondo turno. Dai quarti di finale alle semifinali, i turni vengono disputati in gare di andata e ritorno.

Nel turno preliminare si affrontano le squadre militanti in Divizia B con gli accoppiamenti stabiliti in base a criteri geografici. A partire dal primo turno entrano nella competizione club della Divizia A, mentre dagli ottavi di finale i club della massima serie.

Primo turno preliminareModifica

Squadra 1 Risultato Squadra 2
20 aprile 2019
Pepeni   3 - 1   Rezina
Flacăra Făleşti 2 - 1   Natalievca
Academia Viitorul   0 - 2   Intersport Sănătăuca
Cruiz   1 - 4 Rîşcani
ARF Ialoveni   2 - 1   Bogzești
Sporting Trestieni   7 - 0   Codru Călărași II
Fulger Ialoveni   7 - 3 (dts) Sinteza Căuşeni
Văsieni   1 - 0 Cricova
Slobozia Mare 4 - 2 Congaz

Primo turnoModifica

Squadra 1 Risultato Squadra 2
3 maggio 2019
CF Ungheni 3 - 0 Zaria Bălți
4 maggio 2019
Edineț 5 - 2 Grănicerul Glodeni
Flacăra Făleşti 2 - 2 (2-4 dcr) Speranța Drochia
Flacăra Mingir   0 - 3 (dts) Real-Succes Lilcora
Fulger Ialoveni   2 - 3   Sucleia
ARF Ialoveni   0 - 2 Victoria Bardar
Intersport Sănătăuca   0 - 1 Iskra Rîbnița
Maiak Chirsova 1 - 0 Spartanii Selemet
Olimp Comrat   1 - 0 Dacia Buiucani
Pepeni   1 - 1 (5-6 dcr) Sîngerei
Pleseni   1 - 2 Sireți
Rîşcani 1 - 4   FCM Ungheni
Slobozia Mare 1 - 1 (5-4 dcr) Cahul
Soroca   2 - 3 (dts) Florești
Sporting Trestieni   5 - 0 Sparta Chișinău
Văsieni   0 - 3 Tighina

Secondo turnoModifica

Squadra 1 Risultato Squadra 2
24 maggio 2019
CF Ungheni 1 - 4 Victoria Bardar
25 maggio 2019
Sporting Trestieni   3 - 2 (dts)   Sucleia
Edineț 1 - 1 (3-1 dcr) Florești
FCM Ungheni   3 - 1 Sîngerei
Maiak Chirsova 2 - 0   Olimp Comrat
Slobozia Mare 1 - 2 Sireți
Speranța Drochia 1 - 1 (4-3 dcr) Iskra Rîbnița
Tighina 5 - 0 Real-Succes Lilcora

Ottavi di finaleModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
25 giugno 2019 / 5 luglio 2019
Edineț 2 - 9 Milsami Orhei 1 - 3 1 - 6
Speranța Nisporeni 9 - 1 Speranța Drochia 6 - 1 3 - 0
Sheriff Tiraspol 27 - 0 Sireți 12 - 0 15 - 0
Petrocub Hîncești 9 - 0 Tighina 7 - 0 2 - 0
26 giugno 2019 / 5 luglio 2019
Codru Lozova 10 - 1 Victoria Bardar 7 - 1 3 - 0
26 giugno 2019 / 6 luglio 2019
Sfîntul Gheorghe 3 - 0   FCM Ungheni 1 - 0 2 - 0
26 giugno 2019 / 7 luglio 2019
Dinamo-Auto 11 - 0 Maiak Chirsova 8 - 0 3 - 0
Sporting Trestieni   3 - 9 Zimbru Chișinău 2 - 4 1 - 5

Quarti di finaleModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
24 settembre 2019 / 30 ottobre 2019
Zimbru Chișinău 2 - 5 Petrocub Hîncești 1 - 2 1 - 3
Milsami Orhei 0 - 1 Sfîntul Gheorghe 0 - 1 0 - 0
25 settembre 2019 / 29 ottobre 2019
Codru Lozova 2 - 7 Speranța Nisporeni 2 - 2 0 - 5
Sheriff Tiraspol 6 - 0 Dinamo-Auto 1 - 0 5 - 0

SemifinaliModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
21 giugno 2020 / 25 giugno 2020
Sfîntul Gheorghe 7 - 4 Speranța Nisporeni 5 - 2 2 - 2
22 giugno 2020 / 25 giugno 2020
Petrocub Hîncești 2 - 2 (gfc) Sheriff Tiraspol 1 - 0 1 - 2

FinaleModifica

Chișinău
30 giugno 2020, ore 21:00 EEST
Petrocub Hîncești0 – 0
(d.t.s.)
referto
Sfîntul GheorgheStadio Zimbru (0[1] spett.)
Arbitro:   Kurhcheli

NoteModifica

  1. ^ Gara disputata a porte chiuse per motivi di sicurezza legati alla pandemia da COVID-19.

Collegamenti esterniModifica

  • (MOL) Sito ufficiale, su fmf.md. URL consultato il 4 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2017).