Apri il menu principale
Dalyite
Dalyite.jpg
Classificazione StrunzVIII/H.03-20[1]
Formula chimicaK2ZrSi6O15[1]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinogruppo della daylite[1]
Sistema cristallinotriclino[1]
Parametri di cellaa = 7,51, b = 7,73, c = 7, α = 106°, β = 113,5°, γ = 99,5°[1]
Gruppo puntuale1[2]
Gruppo spazialeP1[2]
Proprietà fisiche
Densità2,84[2] g/cm³
Durezza (Mohs)7,5[1]
Fratturafragile[2]
Coloreincolore o bruno[1]
Lucentezzavitrea[1]
Opacitàtrasparente o traslucente[1]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La dalyite è un minerale avente formula chimica K2ZrSi6O15. Tale nome gli venne attribuito nel 1952 da Rene von Tassel in onore al petrologo Reginald Aldworth Daly.[1]

Origine e giacituraModifica

Forma in cui si presenta in naturaModifica

La dalyite si presenta come un minerale trasparente o traslucente di lucentezza vitrea e incolore oppure di colore bruno,[1] con striscio di colore bianco.[2]

Le impurità più comuni che può contenere sono: titanio, alluminio, ferro, manganese, magnesio, calcio, bario e fosforo.[1]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Robins, B., Furnes, H., Ryan P. (1983): A New Occurrence of Dalyite. Mineralogical Magazine, 47, pp. 93-94.
  • Van Tassel, R. (1952) Dalyite, a new potassium zirconium silicate, from Ascension Island, Atlantic. Mineralogical Magazine. 29: pp. 850-857.
  • Jeffery, A.J., Gertisser, R., Jackson, R.A., O'Driscoll, B., Kronz, A. (2016): On the compositional variability of dalyite, K2ZrSi6O15: a new occurrence from Terceira, Azores. Mineralogical Magazine, 80, pp. 547-565.

Altri progettiModifica

  Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia