Apri il menu principale
Arcadiopoli di Asia
Sede vescovile titolare
Dioecesis Arcadiopolitana in Asia
Patriarcato di Costantinopoli
Sede titolare di Arcadiopoli di Asia
Mappa della diocesi civile di Asia (V secolo)
Vescovo titolare sede vacante
Istituita XVIII secolo
Stato Turchia
Diocesi soppressa di Arcadiopoli di Asia
Suffraganea di Efeso
Eretta circa V secolo
Soppressa circa XIII secolo
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

La diocesi di Arcadiopoli di Asia (in latino: Dioecesis Arcadiopolitana in Asia) è una sede soppressa del patriarcato di Costantinopoli e una sede titolare della Chiesa cattolica.

Indice

StoriaModifica

Arcadiopoli, identificabile con Thira nell'odierna Turchia, è un'antica sede episcopale della provincia romana di Asia nella diocesi civile omonima. Faceva parte del patriarcato di Costantinopoli ed era suffraganea dell'arcidiocesi di Efeso.

La diocesi è documentata nelle Notitiae Episcopatuum del patriarcato di Costantinopoli fino al XII secolo.[1]

Diversi sono i vescovi noti di questa antica diocesi. Il primo è Alessandro, che prese parte al concilio di Efeso del 431.[2] Geronzio non fu presente al concilio di Calcedonia del 451, ma nell'ultima sessione venne rappresentato dal suo metropolita, Stefano di Efeso, il quale firmò gli atti per Geronzio tramite Esperio di Pitane.[3] Cristoforo partecipò al concilio di Costantinopoli del 553.[4] Niceforo assistette al concilio di Nicea del 787.[5] Simeone partecipò al concilio di Costantinopoli dell'879-880 che riabilitò il patriarca Fozio di Costantinopoli.[6]

I nomi di due vescovi, Pietro e Giovanni I, sono noti in seguito alla scoperta dei loro sigilli vescovili, entrambe databili tra il X e l'XI secolo.[7] Tra XII e XIII secolo sono noti altri due vescovi, che parteciparono ai sinodi celebrati dai metropoliti a Efeso: Michele nel 1167[8] e Giovanni II nel 1230.[9]

Oggi Arcadiopoli di Asia è annoverata tra le sedi vescovili titolari della Chiesa cattolica; il titolo non è più assegnato dal 20 settembre 1977.

CronotassiModifica

Vescovi greciModifica

  • Alessandro † (menzionato nel 431)
  • Geronzio † (menzionato nel 451)
  • Cristoforo † (menzionato nel 553)
  • Niceforo † (menzionato nel 787)
  • Simeone † (menzionato nell'879)
  • Pietro † (X-XI secolo)
  • Giovanni I † (X-XI secolo)
  • Michele † (menzionato nel 1167)
  • Giovanni II † (menzionato nel 1230)

Vescovi titolariModifica

Questa cronotassi potrebbe contenere vescovi di Arcadiopoli di Europa, perché nelle fonti citate le cronotassi delle due sedi non sono distinte.[10]

NoteModifica

  1. ^ Jean Darrouzès, Notitiae episcopatuum Ecclesiae Constantinopolitanae. Texte critique, introduction et notes, Parigi 1981, indice p. 484, voce Arkadioupolis, Asia.
  2. ^ Destephen, Prosopographie du diocèse d'Asie, pp. 95-96.
  3. ^ Destephen, Prosopographie du diocèse d'Asie, p. 430.
  4. ^ Destephen, Prosopographie du diocèse d'Asie, p. 208.
  5. ^ Jean Darrouzès, Listes épiscopales du concile de Nicée (787), in Revue des études byzantines, 33 (1975), p. 28.
  6. ^ Giovanni Domenico Mansi, Sacrorum Conciliorum nova et amplissima collectio, vol. XVII, Firenze 1772, coll. 375-376.
  7. ^ Vitalien Laurent, Le Corpus des sceaux de l'empire byzantin, 5, L'Eglise, 3 volumi, Parigi 1965-1972, nnº 292-293.
  8. ^ Vizantijskij Vremennik 11 (1904), p. 478.
  9. ^ Revue des études grecques, vol. VII (1894), p. 80.
  10. ^ Non di rado un vescovo titolare è indicato dagli Annuari Pontifici e dagli Annuaire Pontifical Catholique (ed. Battandier) prima in una sede e poi nell'altra. Così, per esempio, James Lynch è indicato nell'Annuario Pontificio del 1882 come titolare di Arcadiopoli di Tracia (cioè d'Europa), mentre in quello del 1888 come titolare di Arcadiopoli di Asia. La medesima cosa per Célestin-Henri Joussard negli Annuaire Pontifical Catholique del 1910 e del 1917.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi