Apri il menu principale
Diocesi di Aveiro
Dioecesis Aveirensis
Chiesa latina
Sé Catedral de Aveiro 004.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Braga
Vescovo António Manuel Moiteiro Ramos
Sacerdoti 106 di cui 85 secolari e 21 regolari
2.564 battezzati per sacerdote
Religiosi 21 uomini, 151 donne
Diaconi 39 permanenti
Abitanti 312.000
Battezzati 271.800 (87,1% del totale)
Superficie 1.537 km² in Portogallo
Parrocchie 101 (10 vicariati)
Erezione 12 aprile 1774
Rito romano
Cattedrale San Domenico
Santi patroni Santa Giovanna del Portogallo
Indirizzo rua Cândido dos Reis 107, Apartado 541, 3801-901 Aveiro CODEX, Portugal
Sito web www.diocese-aveiro.pt
Dati dall'Annuario pontificio 2016 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Portogallo
La chiesa della Misericordia di Aveiro, prima cattedrale della diocesi dal 1774 al 1830.

La diocesi di Aveiro (in latino: Dioecesis Aveirensis) è una sede della Chiesa cattolica in Portogallo suffraganea dell'arcidiocesi di Braga. Nel 2015 contava 271.800 battezzati su 312.000 abitanti. È retta dal vescovo António Manuel Moiteiro Ramos.

Indice

TerritorioModifica

La diocesi comprende 10 comuni (concelhos) del distretto di Aveiro: Murtosa, Estarreja, Albergaria-a-Velha, Sever do Vouga, Ílhavo, Aveiro, Águeda, Vagos, Oliveira do Bairro e Anadia.

Sede vescovile è la città di Aveiro, dove si trova la cattedrale di San Domenico.

Il territorio si estende su 1.537 km² ed è suddiviso in 101 parrocchie, raggruppate in 10 arcipresbiterati, corrispondenti ai 10 comuni del distretto.

StoriaModifica

La diocesi fu eretta il 12 aprile 1774 con la bolla Militantis ecclesiae di papa Clemente XIV, su richiesta del re Giuseppe I del Portogallo del 28 settembre precedente, che chiedeva di ridurre la "disforme estensione" della diocesi di Coimbra, sottraendole la comarca di Esgueira, comprensiva di 73 centri abitati ed un totale di circa 75.000 abitanti. Fu eretta a cattedrale della nuova diocesi la chiesa della Misericordia, sostituita dalla chiesa di san Bernardino nel 1830.

Furono tre i vescovi nominati per questa sede: António Freire Gameiro de Sousa, che organizzò la diocesi tramite lettere pastorali e visite pastorali, e fondò il seminario; António José Cordeiro, che dovette far fronte, durante il suo episcopato, all'invasione napoleonica; Manuel Pacheco de Resende, che visse gli anni difficili dei primi scontri sociali e del passaggio dall'ancien régime all'età liberale.

Dopo il 1837 la diocesi rimase vacante e il 1º aprile 1845, con il breve Cum episcopatus, fu data in amministrazione apostolica agli arcivescovi di Braga. Da questo momento, non fu più possibile una intesa tra Santa Sede e governo portoghese per la nomina di un vescovo per Aveiro, che fu perciò governata da vicari generali nominati dagli arcivescovi di Braga.

Il 30 settembre 1881 la diocesi fu soppressa con la bolla Gravissimum Christi di papa Leone XIII ed il suo territorio venne scorporato fra le diocesi di Coimbra, di Porto e di Viseu.

La diocesi è stata ristabilita il 24 agosto 1938 con la bolla Omnium ecclesiarum di papa Pio XI, ricavandone il territorio dalle medesime diocesi: i comuni di Águeda, Anadia, Aveiro, Ílhavo, Oliveira do Bairro e Vagos dalla diocesi di Coimbra; i comuni di Albergaria-a-Velha, Estarreja e Murtosa dalla diocesi di Porto; e il comune di Sever do Vouga dalla diocesi di Viseu.

Con il breve Sanctitatis flos del 5 gennaio 1965,[1] papa Paolo VI dichiarò Giovanna del Portogallo patrona della diocesi.

Cronotassi dei vescoviModifica

  • António Freire Gameiro de Sousa † (18 aprile 1774 - prima del 13 novembre 1799 deceduto)
  • António José Cordeiro † (20 luglio 1801 - 17 luglio 1813 deceduto)
  • Manuel Pacheco de Resende † (19 novembre 1815 - 27 marzo 1837 deceduto)
    • Sede vacante (1837-1881)
    • Sede soppressa (1881-1938)
    • João Evangelista de Lima Vidal † (11 novembre 1938 - 16 gennaio 1940 nominato vescovo) (amministratore apostolico)
  • João Evangelista de Lima Vidal † (16 gennaio 1940 - 5 gennaio 1958 deceduto)
  • Domingos da Apresentação Fernandes † (11 agosto 1958 - 21 gennaio 1962 deceduto)
  • Manuel d'Almeida Trindade † (16 settembre 1962 - 20 gennaio 1988 dimesso)
  • António Baltasar Marcelino † (20 gennaio 1988 succeduto - 21 settembre 2006 ritirato)
  • António Francisco dos Santos † (21 settembre 2006 - 21 febbraio 2014 nominato vescovo di Porto)
  • António Manuel Moiteiro Ramos, dal 4 luglio 2014

StatisticheModifica

La diocesi al termine dell'anno 2015 su una popolazione di 312.000 persone contava 271.800 battezzati, corrispondenti all'87,1% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 200.000 205.000 97,6 150 135 15 1.333 15 99 86
1959 218.000 225.863 96,5 164 152 12 1.329 15 159 91
1970 234.689 242.489 96,8 155 144 11 1.514 17 194 95
1980 242.000 255.000 94,9 146 130 16 1.657 25 172 95
1990 261.500 310.900 84,1 137 121 16 1.908 9 27 160 99
1999 270.000 282.295 95,6 128 112 16 2.109 17 31 171 101
2000 270.000 282.295 95,6 128 112 16 2.109 24 31 163 101
2001 270.000 282.295 95,6 127 110 17 2.125 24 29 154 101
2002 270.000 309.495 87,2 123 109 14 2.195 24 24 155 101
2003 270.000 309.495 87,2 116 103 13 2.327 24 15 154 101
2004 270.000 309.495 87,2 110 97 13 2.454 28 18 162 101
2006 271.000 310.700 87,2 106 94 12 2.556 28 24 157 101
2012 274.400 314.800 87,2 97 81 16 2.828 34 17 161 101
2015 271.800 312.000 87,1 106 85 21 2.564 39 21 151 101

NoteModifica

  1. ^ AAS 57 (1965), pp. 716-717.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi