Apri il menu principale
Diocesi di Bonfim
Dioecesis Bonfimensis
Chiesa latina
NSBonfim-Salvador-CCBY.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Feira de Santana
Regione ecclesiastica Nordeste 3
Sede vacante
Amministratore diocesano Jarbas Gonçalves dos Santos
Vescovo eletto Hernaldo Pinto Farias, S.S.S.
Sacerdoti 39 di cui 26 secolari e 13 regolari
13.072 battezzati per sacerdote
Religiosi 14 uomini, 41 donne
Abitanti 714.284
Battezzati 509.817 (71,4% del totale)
Superficie 33.655 km² in Brasile
Parrocchie 25
Erezione 6 aprile 1933
Rito romano
Cattedrale Nostro Signore della Buona Morte
Indirizzo C.P. 12, Rua Cônego Hugo 96, 48970-000 Senhor do Bonfim, BA, Brazil
Sito web diocesedebonfim.org
Dati dall'Annuario pontificio 2019 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Brasile

La diocesi di Bonfim (in latino: Dioecesis Bonfimensis) è una sede della Chiesa cattolica in Brasile suffraganea dell'arcidiocesi di Feira de Santana appartenente alla regione ecclesiastica Nordeste 3. Nel 2018 contava 509.817 battezzati su 714.284 abitanti. La sede è vacante, in attesa che il vescovo eletto Hernaldo Pinto Farias, S.S.S., ne prenda possesso.

TerritorioModifica

La diocesi comprende 25 comuni nella parte nord-orientale dello Stato brasiliano di Bahia: Senhor do Bonfim, Andorinha, Antônio Gonçalves, Caém, Caldeirão Grande, Campo Formoso, Cansanção, Capim Grosso, Filadélfia, Itiúba, Jacobina, Jaguarari, Mirangaba, Monte Santo, Nordestina, Ourolândia, Pindobaçu, Ponto Novo, Queimadas, Quixabeira, São José do Jacuípe, Saúde, Serrolândia, Umburanas e Várzea Nova.

Sede vescovile è la città di Senhor do Bonfim, dove si trova la cattedrale di Nostro Signore della Buona Morte.

Il territorio si estende su 33.655 km² ed è suddiviso in 25 parrocchie.

StoriaModifica

La diocesi è stata eretta il 6 aprile 1933 con la bolla Ad aptius christifidelium di papa Pio XI, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di San Salvador di Bahia, di cui originariamente era suffraganea.

Il 14 novembre 1959, il 22 luglio 1962 e il 14 settembre 1971 ha ceduto porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle diocesi di Ruy Barbosa, di Juazeiro e di Paulo Afonso.

Il 16 gennaio 2002 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Feira de Santana.

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Hugo Bressane de Araújo † (19 dicembre 1935 - 19 settembre 1940 nominato vescovo di Guaxupé)
  • Henrique Hector Golland Trindade, O.F.M. † (29 marzo 1941 - 15 maggio 1948 nominato vescovo di Botucatu)
  • José Alves de Sà Trindade † (4 settembre 1948 - 27 maggio 1956 nominato vescovo di Montes Claros)
  • Antônio de Mendonça Monteiro † (7 marzo 1957 - 23 dicembre 1972 deceduto)
  • Jairo Rui Matos da Silva † (11 gennaio 1974 - 26 luglio 2006 ritirato)
  • Francisco Canindé Palhano (26 luglio 2006 - 3 gennaio 2018 nominato vescovo di Petrolina)
  • Hernaldo Pinto Farias, S.S.S., dal 17 luglio 2019

StatisticheModifica

La diocesi nel 2018 su una popolazione di 714.284 persone contava 509.817 battezzati, corrispondenti al 71,4% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 295.000 325.000 90,8 20 14 6 14.750 18 18 23
1959 440.000 450.000 97,8 26 20 6 16.923 13 21 24
1966 590.000 599.316 98,4 25 18 7 23.600 17 42 19
1968 680.000 700.000 97,1 23 15 8 29.565 18 70 16
1976 400.300 425.518 94,1 16 10 6 25.018 8 55 10
1980 495.001 526.037 94,1 19 10 9 26.052 10 66 11
1990 576.000 611.158 94,2 15 1 14 38.400 1 14 83 14
1999 665.200 705.500 94,3 20 5 15 33.260 2 24 60 16
2000 650.000 700.000 92,9 26 8 18 25.000 2 20 97 16
2001 605.000 620.000 97,6 28 13 15 21.607 2 24 83 20
2002 607.000 624.000 97,3 19 5 14 31.947 17 61 23
2003 607.000 624.000 97,3 22 8 14 27.590 2 17 67 23
2004 561.941 625.148 89,9 31 14 17 18.127 1 20 72 23
2006 557.674 616.819 90,4 25 9 16 22.306 2 25 80 24
2012 596.000 659.000 90,4 38 21 17 15.684 21 75 24
2015 519.823 648.000 80,2 34 16 18 15.288 21 48 25
2018 509.817 714.284 71,4 39 26 13 13.072 14 41 25

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica