Diocesi di Cabarsussi

Cabarsussi
Sede vescovile titolare
Dioecesis Cabarsussitana
Chiesa latina
Vescovo titolare Terence Robert Curtin
Istituita 1933
Stato Tunisia
Diocesi soppressa di Cabarsussi
Eretta ?
Soppressa ?
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

La diocesi di Cabarsussi (in latino: Dioecesis Cabarsussitana) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

StoriaModifica

Cabarsussi, identificabile con Drâa-Bellouan nell'odierna Tunisia, è un'antica sede episcopale della provincia romana di Bizacena.

Cabarsussi fu sede nel 393 di un concilio di vescovi donatisti dissidenti, che scomunicarono Primiano, vescovo donatista di Cartagine, a favore di Massimiano. A questo concilio prese parte il vescovo Donato. Un altro donatista, Marciano, intervenne alla conferenza di Cartagine del 411, che vide riuniti assieme i vescovi cattolici e donatisti dell'Africa romana; la sede in quell'occasione non aveva vescovi cattolici.

Nel VI secolo è noto il vescovo Teodoro, di cui parla Vittore di Tunnuna nella sua cronaca della storia del mondo; difensore dei Tre Capitoli, fu esiliato a Costantinopoli, dove morì il giorno stesso della morte di Giustiniano. Infine, ultimo vescovo conosciuto di Cabarsussi è Mustolo, che prese parte al concilio antimonotelita di Cartagine del 641.

Oggi Cabarsussi sopravvive come sede vescovile titolare; l'attuale vescovo titolare è Terence Robert Curtin, vescovo ausiliare di Melbourne.

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Teodoro † (? - 13 novembre 565 deceduto)
  • Mustolo † (menzionato nel 641)

Cronotassi dei vescovi titolariModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi