Apri il menu principale
Clazomene
Sede vescovile titolare
Dioecesis Clazomeniensis
Patriarcato di Costantinopoli
Sede titolare di Clazomene
Mappa con l'indicazione di Clazomene sulla sponda orientale del mar Egeo
Vescovo titolare sede vacante
Istituita XIX secolo
Stato Turchia
Diocesi soppressa di Clazomene
Suffraganea di Smirne
Eretta circa V secolo
Soppressa 1387
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

La diocesi di Clazomene (in latino: Dioecesis Clazomeniensis) è una sede soppressa del patriarcato di Costantinopoli e una sede titolare della Chiesa cattolica.

Indice

StoriaModifica

Clazomene, nel luogo dell'odierna Kilizman (Klazumen) in Turchia, è un'antica sede episcopale della provincia romana d'Asia nella diocesi civile omonima e nel patriarcato di Costantinopoli. Inizialmente suffraganea dell'arcidiocesi di Efeso, a partire dal IX secolo entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Smirne.

La diocesi è documentata nelle Notitiae Episcopatuum del patriarcato di Costantinopoli fino al XIV secolo.[1] Il passaggio di provincia ecclesiastica è segnalato per la prima volta nella Notitia risalente all'epoca del patriarca Nicola I Mistico, all'inizio del X secolo.[2]

Tuttavia sono noti solo due vescovi di questa antica sede episcopale: Eusebio, che prese parte ai concili ecumenici di Efeso del 431 e di Calcedonia del 451;[3] e Macario, che partecipò al concilio antifoziano dell'869.

Quando la regione venne occupata prima dai Selgiuchidi e poi dagli Ottomani, si ridusse di molto la presenza cristiana; per questo motivo nel 1387 un atto patriarcale soppresse di fatto la diocesi unendone il territorio a quello dell'arcidiocesi di Efeso.[4]

Dal XIX secolo Clazomene è annoverata tra le sedi vescovili titolari della Chiesa cattolica; il titolo non è più assegnato dal 26 agosto 1966. Il suo ultimo titolare è stato il teatino Robert Stephen Dehler, vicario apostolico delle Bermuda dal 1956 al 1966.

CronotassiModifica

Vescovi greciModifica

  • Eusebio † (prima del 431 - dopo il 451)
  • Macario † (menzionato nell'869)

Vescovi titolariModifica

  • Louis Piazzoli, P.I.M.E. † (11 gennaio 1895 - 26 dicembre 1904 deceduto)
  • William Timothy Cotter † (14 febbraio 1905 - 24 novembre 1910 nominato vescovo di Portsmouth)
  • Patrick Thomas Ryan † (6 maggio 1912 - 5 agosto 1916 nominato vescovo di Pembroke)
  • José Gregorio Castro, O.F.M. † (13 novembre 1917 - 30 gennaio 1924 deceduto)
  • Ernest Hauger, S.M.A. † (16 febbraio 1925 - 12 ottobre 1948 deceduto)
  • Robert Stephen Dehler, C.R. † (28 gennaio 1956 - 26 agosto 1966 deceduto)

NoteModifica

  1. ^ Jean Darrouzès, Notitiae episcopatuum Ecclesiae Constantinopolitanae. Texte critique, introduction et notes, Parigi 1981, indice p. 497, voce Klazoménai.
  2. ^ Darrouzès, Notitiae episcopatuum Ecclesiae Constantinopolitanae..., Notitia 7, p. 286, nº 651.
  3. ^ Destephen, Prosopographie du diocèse d'Asie, pp. 350-351.
  4. ^ F. Miklosich e J. Müller, Acta et diplomata graeca medii aevi. Vol. II Acta Patriarchatus Constantinopolitanus, Vindobonae 1862, pp. 103-106, nº 397.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN316732307 · WorldCat Identities (EN316732307
  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi