Domenico Manzione

magistrato e politico italiano
Domenico Manzione

Sottosegretario di Stato del Ministero dell'Interno
In carica
Inizio mandato 3 maggio 2013
Presidente Enrico Letta
Matteo Renzi
Paolo Gentiloni
Predecessore Saverio Ruperto

Dati generali
Partito politico Indipendente

Domenico Manzione (Forino, 10 agosto 1955[1]) è un magistrato e politico italiano.

Indice

BiografiaModifica

In magistratura dal 1983, ha esercitato le funzioni di Sostituto presso la procura di Monza, di Lucca, e, in applicazione, presso la procura distrettuale e generale di Firenze. È stato addetto all'ufficio legislativo del Ministero della Giustizia dal 1999 al 2001 partecipando a numerose commissioni di studio per la riforma del codice processuale e penale sostanziale, nonché a gruppi di lavoro preparatori della legislazione UE.

Nel 2009 è stato nominato procuratore della Repubblica di Alba.

Nel 2012 è stato designato dal CSM quale componente del comitato direttivo della Scuola superiore della Magistratura.

Il 2 maggio 2013 viene nominato Sottosegretario di Stato al Ministero dell'Interno sotto il Ministro Angelino Alfano nel governo Letta.

Nel mese di settembre chiarisce di essere stato nominato da Enrico Letta dietro indicazione di Matteo Renzi, basata su ragioni di conoscenza, di affetto, di amicizia e di stima personale[2] e confermato nel governo Renzi.

PubblicazioniModifica

È autore di numerosi saggi tecnici, anche a carattere monografico, e condirettore della rivista "La legislazione penale". Per Pacini Fazzi ha pubblicato due romanzi:

  • Lost Dog.
  • Il mio amico Chet. Storia un po' vera un po' no del processo a Chet Baker.

NoteModifica

  1. ^ http://www.corriereirpinia.it/default.php?id=3&art_id=35768
  2. ^ Bernardo Ioveren, Al Posto giusto, Report, Rai Due, 30 settembre 2013.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica