Apri il menu principale
Elisa Severi, da una pubblicazione del 1905

Elisa Severi (Ravenna, 6 aprile 1872Roma, 26 agosto 1930) è stata un'attrice teatrale e attrice di cinema muto italiana.

Indice

BiografiaModifica

 
Elisa Severi, da una pubblicazione del 1908

Nata a Ravenna, si è formata come attrice a Roma, dove debuttò nella stagione 1889-1890[1].

CarrieraModifica

 
Ritratto di Elisa Severi sulla cover di una rivista del 1907

Elisa Severi iniziò la sua carriera come attrice teatrale, entrando a far parte della Compagnia drammatica Palladini-Talli nel 1894 e diresse un'azienda con Oreste Calabresi per la stagione 1905-1906, con Mercedes Brignone come una delle altre attrici della compagnia[2] e divenne una componente della Compagnia Stabile Romana di Ettore Berti nel 1912[3]. Un recensore della sua opera teatrale la chiamò "una splendida creatura vibrante di passione sentida"[4].

Severi è apparsa in 20 film muti tra il 1913 e 1921, tra i quali La corsa all'amore (1914), La contessa Fedra (1914), Circe moderna (1914), Il bacio di sirena (1915), Redenzione (1919), Dopo il suicidio (1920), L'erma biffronte (1920), On with the Motley (1920), eSublime rinuncia (1921).

Vita privataModifica

Elisa Severi ha avuto un figlio, l'editore e traduttore Giorgio Monicelli (1910-1968), il cui padre era il giornalista Tomaso Monicelli. Suo figlio ha coniato la parola italiana fantascienza per la rivista di fantascienza Urania[5] Morì a Roma nel 1930, all'età di 58 anni. Un parco a Ravenna prende il suo nome[6].

FilmografiaModifica

  • Maria di Magdala, regia di Carmine Gallone e Godofredo Mateldi (1919)
  • La corsa all'amore, regia di Telemaco Ruggeri (1914)
  • Il bacio di sirena, regia di Guido Di Nardo (1915)

NoteModifica

  1. ^ "Elisa Severi", Museo della Città di Bologna
  2. ^ "La Compagnia Calabresi-Severi" Musica e musicisti (15 Settembre 1905): 587-590
  3. ^ Guido Noccioli, Duse on Tour: Guido Noccioli's Diaries, 1906-1907 (University of Massachusetts Press 1982): p.60, 154, 170
  4. ^ "Sannazaro" La Maschera (January 13, 1907): p.10
  5. ^ Giulia Iannuzzi, "Italian Science Fiction, Nuclear Technologies: Narrative Strategies between the 'Two Cultures' (1950s-1970s)" in Elisabetta Bini, Igor Londero eds., Nuclear Italy. An International History of Italian Nuclear Policies during the Cold War (EUT Edizioni Università di Trieste 2017): p.186. ISBN 9788883038129
  6. ^ "A Ravenna arriva piazza Anna Magnani. E altri 28 nuovi nomi per aree verdi del Comune" Ravenna Notizie (11 dicembre 2013)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica