Engadget

Engadget
sito web
Logo
URLwww.engadget.com
Tipo di sitoblog
Scopo di lucro
ProprietarioOath
Creato daPeter Rojas
Lanciomarzo 2004
Stato attualeattivo

Engadget è un blog e podcast multilingue su tecnologia ed elettronica di consumo. Engadget ha attualmente nove distinti siti, tutti operanti simultaneamente ed ognuno con il proprio personale, che riguardano notizie di tecnologia in diverse parti del mondo e nelle rispettive lingue. Il sito è disponibile in lingua inglese, cinese (semplificato e tradizionale), giapponese, spagnolo, polacco, coreano e tedesco.

Engadget ha vinto il Weblog Award 2007 nella categoria "Siti tecnologici"[1]. Il sito è alla posizione 267 dei siti internet con più alto traffico secondo i rilevamenti di Alexa[2]. Secondo Technorati, Engadget è il quinto blog più popolare al mondo[3].

Engadget è stato cofondato dall'ex editore di Gizmodo Peter Rojas. Engadget è membro di Weblogs, Inc., una rete di blog a cui aderiscono oltre 75 weblog fra cui Autoblog e Joystiq. Nel 2005 Weblogs Inc. è stata rilevata da AOL[4]. Il redattore capo di Engadget, Ryan Block, ha annunciato il 22 luglio 2008 che avrebbe rassegnato le proprie dimissioni alla fine di agosto, lasciando il ruolo a Joshua Topolsky.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Rob Beschizza, Cheaters Spoil the Fun in Weblog Awards Voting, in Wired.com, 9 novembre 2007. URL consultato il 9 luglio 2020.
  2. ^ (EN) Engadget.com – Traffic Details from Alexa, Alexa Internet. URL consultato il 9 luglio 2020.
  3. ^ (EN) Technorati Top 100 (1–25), su Technorati. URL consultato il 9 luglio 2020 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2011).
  4. ^ (EN) Rachel Rosmarin, The Gadget Guru, in Forbes, 18 luglio 2008. URL consultato il 9 luglio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Internet: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di internet