EURO V è un insieme di Standard europei sulle emissioni inquinanti definiti nel 2008 che si applica ai veicoli stradali nuovi venduti nell'UE a partire dal 2009. Nell'ambito di una politica volta a ridurre l'inquinamento atmosferico, e sulla base degli studi relativi alla chimica ambientale dell'aria sugli inquinanti di fonte veicolare, limita le emissioni secondo lo schema sottostante.

Sintesi sulla progressione Euro dei motori Benzina
Sintesi sulla progressione Euro dei motori Diesel

L'Euro V è stato sostituito dall'Euro VI nel 2014.

LimitiModifica

Mezzo/classe veicolo Motorizzazione CO HC NOx Particolato Unità di misura
Autoveicolo e
Autocarri leggeri M
Benzina 1 0,075 0,06 0,005 g/km
Diesel 0,5 0,23 (HC + NOx) 0,18 0,005
Autocarri leggeri N ≤ 1.250 kg
Autocarri leggeri ≤ 1.700 kg
Autocarri leggeri > 1.700 kg
Benzina 1
1,81
2,27
0,075
0,1
0,12
0,06
0,075
0,082
0,005 g/km
Diesel 0,5
0,63
0,74
0,23 (HC + NOx)
0,295 (HC + NOx)
0,35 (HC + NOx)
0,235
0,28
0,28
0,005

Ai veicoli superiori a 2.500 kg per il trasporto dei disabili ed altre utilità sociali, le norme si sono applicate a partire da settembre 2010.

Normative di riferimentoModifica

Da settembre 2009 tutti i nuovi modelli immessi sul mercato devono rispettare tale norma, mentre per i modelli già a listino, l'obbligo è da gennaio 2011[1].

Sono obbligatoriamente Euro 5 i veicoli immatricolati dopo il 1º settembre 2009, qualora rispettino una delle seguenti norme[2]:

  • Rispetta la direttiva 1999/96/CE Riga B2
  • Rispetta la direttiva 1999/96/CE Riga C (ECOL. MIGLIORATO)
  • Rispetta la direttiva 2001/27/CE RIF 1999/96/CE Riga B2
  • Rispetta la direttiva 2001/27/CE RIF 1999/96/CE Riga C (ECOL. MIGLIORATO)
  • Rispetta la direttiva 2005/78/CE RIF 2005/55/CE Riga B2 (Euro 5)
  • Rispetta la direttiva 2005/78/CE RIF 2005/55/CE Riga C (ECOL. MIGL.)
  • Rispetta la direttiva 2006/51/CE RIF 2005/55/CE Riga B2 (Euro 5)
  • Rispetta la direttiva 2006/51/CE RIF 2005/55/CE Riga C (ECOL. MIGL.)
  • Rispetta la direttiva 2006/81/CE RIF 2005/55/CE Riga B2 (Euro 5)
  • Rispetta la direttiva 2006/81/CE RIF 2005/55/CE Riga C (ECOL. MIGL.)
  • Rispetta la direttiva 2008/74/CE RIF 2005/55/CE Riga B2
  • Rispetta il regolamento 715/2007 e 692/2008 (Euro 5A e Euro 5B)
  • Rispetta il regolamento 715/2007 e 692/2008 (Euro 5 con dispositivo antiparticolato)

Lo standard è suddiviso in Euro 5a e Euro 5b (in vigore dal 2012).

Per i motoveicoli tale obbligo è entrato in vigore dal gennaio del 2020[3]

Prime automobili omologate Euro VModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica