Europa dei Popoli

pagina di disambiguazione di un progetto Wikimedia
Europa dei Popoli
Europa de los Pueblos
StatoSpagna Spagna
Fondazione1987
Dissoluzione2009

Europa dei Popoli (in spagnolo: Europa de los Pueblos) è stata una coalizione di partiti politici spagnoli di carattere regionale e territoriale; presentatasi per la prima volta in occasione delle elezioni europee del 1987, ha concorso alle successive tornate elettorali cambiando, a più riprese, la propria composizione interna e assumendo di volta in volta denominazioni in parte diverse, nella specie:

  • Coalizione per l'Europa dei Popoli (Coalición por la Europa de los Pueblos), alle europee del 1987;
  • Per l'Europa dei Popoli (Por la Europa de los Pueblos), alle europee del 1989 e a quelle del 1994;
  • Coalizione Nazionalista - Europa dei Popoli (Coalición Nacionalista - Europa de los Pueblos), alle europee del 1999;
  • Europa dei Popoli (Europa de los Pueblos), alle europee del 2004;
  • Europa dei Popoli - Verdi (Europa de los Pueblos - Verdes), alle europee del 2009.

StoriaModifica

Elezioni europee del 1987Modifica

Coalizione per l'Europa dei Popoli
Comunità autonoma Partito Voti % (reg.)
  Paesi Baschi Eusko Alkartasuna 172.411 16,06
  Navarra 18.991 6,74
  Catalogna Sinistra Repubblicana di Catalogna 112.107 3,70
  Galizia Partito Nazionalista Galiziano 12.277 1,00
  Spagna Coalizione per l'Europa dei Popoli 11.125
Totale 326.911

La lista ottenne l'1,7% dei voti e un seggio; fu eletto Juan Carlos Garaikoetxea Urriza (Eusko Alkartasuna), che si iscrisse al Gruppo Arcobaleno[1].

Il Partito Nazionalista Galiziano si era costituito nel gennaio 1987 a seguito di una scissione dalla Coalizione Galiziana.

Elezioni europee del 1989Modifica

Per l'Europa dei Popoli
Comunità autonoma Partito Voti % (reg.)
  Paesi Baschi Eusko Alkartasuna 125.227 13,00
  Navarra 14.280 6,23
  Catalogna Sinistra Repubblicana di Catalogna 78.408 3,29
  Galizia Partito Nazionalista Galiziano - Partito Galizianista 12.906 1,38
  Spagna Per l'Europa dei Popoli 8.088
Totale 238.909

L'alleanza ottenne l'1,5% dei voti e un seggio: fu riconfermato Garaikoetxea Urriza[2], cui subentrò, il 21 marzo 1991, Heribert Barrera i Costa (Sinistra Repubblicana di Catalogna)[3]; entrambi si iscrissero al Gruppo Arcobaleno.

Il Partito Nazionalista Galiziano - Partito Galizianista si era costituito nel settembre 1987 dalla fusione tra Partito Nazionalista Galiziano e Partito Galizianista Nazionalista, fondato nel 1984)

Elezioni europee del 1994Modifica

Per l'Europa dei Popoli
Comunità autonoma Partito Voti % (reg.)
  Paesi Baschi Eusko Alkartasuna 78.418 8,68
  Navarra 8.607 3,74
  Catalogna Sinistra Repubblicana di Catalogna - Acció Catalana 141.285 5,52
  Castiglia e León Tierra Comunera - Partito Nazionalista Castigliano 3.011 0,23
  Isole Baleari Intesa Nazionalista ed Ecologista di Ibiza - ERC 2.350 0,81
  Spagna Per l'Europa dei Popoli 5.668
Totale 239.339

Il Partito Nazionalista Galiziano - Partito Galizianista aderì invece al Blocco Nazionalista Galiziano.

La coalizione ottenne l'1,3% dei voti senza conseguire alcun seggio.

Elezioni europee del 1999Modifica

Coalizione Nazionalista - Europa dei Popoli
Comunità autonoma Partito Voti % (reg.)
  Paesi Baschi Partito Nazionalista Basco - Eusko Alkartasuna 392.800 33,93
  Navarra 17.030 5,70
  Catalogna Sinistra Repubblicana di Catalogna - I Verdi 174.374 6,06
  Isole Baleari Unione Maiorchina 20.155 5,58
  Spagna Coalizione Nazionalista - Europa dei Popoli 9.609
Totale 613.968

Alla coalizione aderirono alcune delle forze politiche che, in precedenza, avevano formato la Coalizione Nazionalista e l'alleanza Europa dei Popoli. Vi presero altresì parte I Verdi - Confederazione Ecologista di Catalogna (che avevano preso parte alle europee del 1994 con altre formazioni ecologiste).

La coalizione ottenne il 2,9% dei voti e due seggi. Furono eletti:

  • Josu Ortuondo Larrea (Partito Nazionalista Basco)[4];
  • Gorka Knörr Borràs (Eusko Alkartasuna), in carica fino al 7 giugno 2001[5].

A quest'ultimo subentrò poi Miquel Mayol i Raynal (Sinistra Repubblicana di Catalogna), che restò in carica fino alla fine della legislatura[6].

Tutti i tre europarlamentari alternatisi nel corso della legislatura si iscrissero al gruppo Verdi/ALE

Elezioni europee del 2004Modifica

Europa dei Popoli
Comunità autonoma Partito Voti % (reg.)
  Paesi Baschi Eusko Alkartasuna 54.825 7,76
  Navarra 9.684 4,84
  Catalogna Sinistra Repubblicana di Catalogna 249.757 11,80
  Aragona Unione Aragonese 29.520 6,13
  Andalusia Asamblea de Izquierdas - Partito Socialista d'Andalusia 6.536 0,26
  La Rioja Iniziativa Cittadina della Rioja 313 0,25
  Cantabria Consiglio Nazionale della Cantabria 555 0,22
  Spagna Europa dei Popoli 29.519
Totale 380.709

La coalizione ottenne il 2,5% dei voti e un seggio: fu eletto Bernat Joan i Marí (Sinistra Repubblicana di Catalogna[7], cui subentrò, il 19 giugno 2007, Mikel Irujo Amezaga (Eusko Alkartasuna)[8]; entrambi aderirono al gruppo Verdi/ALE.

Elezioni europee del 2009Modifica

Europa dei Popoli - Verdi
Comunità autonoma Partito Voti % (reg.)
  Paesi Baschi ERC-BNG-Aralar-EA-CHA 41.140 5,63
  Navarra 14.060 6,93
  Catalogna Sinistra Repubblicana di Catalogna 181.213 9,20
  Galizia Blocco Nazionalista Galiziano 103.724 9,08
  Aragona Unione Aragonese 13.353 2,84
  Isole Baleari Sinistra Repubblicana di Catalogna - Intesa per Maiorca 7.651 2,97
  Comunità Valenciana Sinistra Repubblicana del Paese Valenciano - I Verdi 9.807 0,52
  Spagna Europa dei Popoli - Verdi 23.990
Totale 394.938

La coalizione ottenne il 2,5% dei voti e un seggio: fu eletto Oriol Junqueras (Sinistra Repubblicana di Catalogna)[9], cui subentrò, il 1º gennaio 2012, Ana Miranda Paz (Blocco Nazionalista Galiziano)[10], a sua volta sostituita, l'11 luglio 2013, da Iñaki Irazabalbeitia Fernández (Aralar), che restò in carica fino al termine della legislatura[11]. Ciascuno dei tre europarlamentari eletti si iscrisse al gruppo Verdi/ALE.

Sviluppi successiviModifica

In vista delle elezioni europee del 2014 la coalizione non viene riproposta: Euskal Herria Bildu e il Blocco Nazionalista Galiziano danno luogo a I Popoli Decidono; Sinistra Repubblicana di Catalogna costituisce invece il cartello denominato La Sinistra per il Diritto a Decidere.

I tre partiti formeranno di nuovo una lista comune in occasione delle elezioni europee del 2019, quando daranno vita alla coalizione Ahora Repúblicas.

Risultati elettoraliModifica

Elezione Voti % Seggi
Europee 1987 326.911 1,70 1
Europee 1989 238.909 1,51 1
Europee 1994 239.339 1,29 -
Europee 1999 613.968 2,90 2
Europee 2004 380.709 2,45 1
Europee 2009 394.938 2,53 1

NoteModifica