Apri il menu principale

L'idea di compilare la lista nota come FBI Ten Most Wanted Fugitives ("10 criminali più ricercati dall'F.B.I." in inglese) venne durante una partita a Peppa, tenutasi verso la fine del 1949, tra J. Edgar Hoover, Direttore del Federal Bureau of Investigation statunitense e William Kinsey Hutchinson,[1] Capo redattore dell'International News Service (oggi United Press International), che discutevano sui modi di pubblicizzare la cattura dei "toughest guys" (ossi duri) dell'FBI. Questo colloquio divenne un articolo che registrò un consenso tale che il 14 marzo 1950 l'FBI annunciò ufficialmente la lista per migliorare le proprie capacità di applicazione della legge nella cattura dei più pericolosi latitanti.

Il posizionamento nella lista non segue un criterio particolare. A ciascun individuo è però assegnato un codice univoco sequenziale e nel caso di suoi nuovi inserimenti nella lista, solitamente questo codice è mantenuto. Quando un soggetto è inserito nella lista e poi catturato prima che questa venga resa pubblica, allora il codice è "ritirato" e nella nuova lista si notano solo dei buchi nella sequenza dei codici. Per semplificare l'individuazione, inoltre, il codice dei ricercati e la data di inserimento è posta in basso ogni volta che è possibile.

Un soggetto è rimosso dalla lista in caso di cattura o morte o caduta delle accuse nei suoi confronti e subito sostituito da un altro scelto dall'FBI. In cinque casi, inoltre, l'FBI ha tolto dei nominativi avendo deciso che non erano più un "pericolo particolarmente minaccioso per la società".[1] Victor Manuel Gerena, aggiunto nella lista nel 1984, vi è rimasto più a lungo di qualsiasi altro: 32 anni.[2] Billie Austin Bryant è quello che vi è rimasto per il periodo più breve: due ore nel 1969.[3] In alcune occasioni, infine, è accaduto che l'FBI abbia aggiunto un "Number Eleven" (numero undici) alla lista quando era a caccia di un soggetto particolarmente pericoloso e nessuno di quelli già in lista gli era da meno.[4]

La lista è normalmente affissa nei luoghi pubblici (ad esempio uffici postali).

L'FBI gestisce anche una lista dei Terroristi più ricercati oltre che degli avvertimenti sul crimine,[5] di persone scomparse[6] ed altri tipi di latitanti.

Indice

Lista attualeModifica

I dieci criminali più ricercati dall' FBI
Immagine ricercato Nome Data inserimento Numero nella lista
1 Robert William Fisher 29 giugno, 2002 #475
Robert William Fisher è ricercato per aver ucciso nel 2001 sua moglie Mary e i loro due figli Robert Jr. e Brittney e per aver fatto saltare in aria la loro casa a Scottsdale (Arizona).[7] All'epoca dei fatti lavorava come addetto antincendio all'interno di un ospedale e la moglie sospettava una relazione con una sua collega. Secondo gli esperti si pensa si nasconda in mezzo alla natura e ai boschi, in quanto ex militare conosce diversi metodi di sopravvivenza. Secondo altre indagini condotte dall'FBI, Fisher in realtà potrebbe trovarsi in Florida protetto da alcuni amici fiancheggiatori.
2 Alexis Flores 2 giugno, 2007 #487
Alexis Flores (nato l'8 luglio 1975), è ricercato per il rapimento e l'uccisione di Iriana DeJesus una bambina di 5 anni a Philadelphia, Pennsylvania nel luglio del 2000. È nativo dell'Honduras. Secondo un profilo presente nella lista dei più ricercati d'America, ci sono prove che confermano violenze sessuali sulla bambina prima dell'omicidio. È stato avvistato l'ultima volta in Arizona dove stava scontando una pena per contraffazione. Siccome questo reato è un crimine grave in Arizona, il suo DNA è stato raccolto e inserito in un database nel 2006; grazie a questo è stato possibile collegarlo con l'omicidio di DeJesus solo nel marzo 2007. Quando è stato trovato questo collegamento, era già stato rilasciato dalla prigione in Arizona. Probabilmente è tornato in Honduras dove si crede abbia ancora dei legami.[8] La ricompensa per informazioni che conducano alla sua cattura è di 100.000 $.
3 Jason Derek Brown 8 dicembre, 2007 #489
Jason Derek Brown, imprenditore, nato nel 1969, è ricercato per omicidio e rapina a mano armata. Nel novembre del 2004 le autorità hanno visto Brown sparare ed uccidere una delle guardie di un furgone blindato fuori Phoenix, Arizona. In seguito è fuggito su una bicicletta con una borsa di tela con all'interno 56.000 dollari. In seguito alla rapina, la bicicletta è stata ritrovata abbandonata in un parco con sopra le sue impronte digitali: secondo le indagini dell'FBI si sarebbe prima nascosto dai propri parenti in Arizona, avrebbe fatto rifornimento in Nevada, per poi cambiare auto e fuggire nuovamente verso l'Oregon, ultimo stato nel quale si hanno sue tracce (avrebbe usato la propria carta di credito e avrebbe prelevato un considerevole quantitativo di denaro contante), dopodiché sarebbe per sempre divenuto irreperibile. La notizia dell'inserimento di Brown nella lista dei 10 più ricercati dall'FBI è stata data per prima tramite il sito web della trasmissione televisiva americana America's Most Wanted, www.AMW.com. La ricompensa per informazioni in grado di portare alla cattura di Brown era di 100.000 dollari, poi fu raddoppiata. Si sospetta che il movente della rapina sia dovuto alle difficoltà finanziarie che stava vivendo: all'epoca Brown gestiva un negozio di articoli sportivi ma a causa del suo stile di vita sfrenato e lussuoso si era trovato con diversi debiti alle spalle. Sa parlare fluentemente più di tre lingue e si sospetta che si nasconda in Francia. Vi sono stati alcuni avvistamenti in Canada e in Utah, dovuto al fatto che essendo di fede mormona, si sia nascosto all'interno di una comunità religiosa.
4   Yaser Abdel Said 4 dicembre, 2014 #504
Yaser Abdel Said, nato nel 1967, è un cittadino egiziano residente in Texas, che svolgeva la professione di tassista nella città di Irving. Attualmente è ricercato per aver ucciso le sue due figlie, Amina e Sarah, a Irving, Texas il 1º gennaio del 2008. Il movente è essenzialmente un delitto d'onore: le figlie non intendevano vivere secondo la tradizione islamica imposta dal padre e in particolare non accettava la relazione che aveva la figlia più grande con un ragazzo americano.[9][10] In seguito all'uccisione delle sue due figlie, avvenuta l'ultimo dell'anno 2008, si è reso irreperibile. Vi sono stati alcuni avvistamenti a New York[11] e attualmente è incerto se possa aver raggiunto l'Egitto, dal momento che non c'è traccia di un volo a suo nome.
5 Bhadreshkumar Chetanbhai Patel 18 aprile, 2017 #514
Bhadreshkumar Chetanbhai Patel è ricercato per aver accoltellato ed ucciso sua moglie in un negozio di ciambelle ad Hanover, nel Maryland, il 12 aprile 2015.
6 Santiago Villalba Mederos 25 settembre, 2017 #515
Santiago Villalba Mederos, membro della gang Eastside Lokotes Sureno, è ricercato per essere coinvolto in due distinte sparatorie avvenute a Tacoma che hanno provocato due morti ed un ferito grave.
7 Alejandro Castillo 25 ottobre, 2017 #516
Alejandro Castillo è ricercato per il suo presunto coinvolgimento nell'omicidio di una collega di lavoro avvenuto nell'agosto 2016 a Charlotte in North Carolina.

NoteModifica

  1. ^ a b Facts on the Program, Federal Bureau of Investigation. URL consultato il 10 luglio 2006.
  2. ^ The Hunt for the FBI's "Ten Most Wanted" Fugitives, su Anderson Cooper 360 Degrees, CNN, 6 giugno 2006.
  3. ^ McCabe, Paul, Ask the FBI.: The Ten Most Wanted list, USA Today, 21 marzo 2001.
  4. ^ John Douglas&Mark Olshaker, Mindhunter: Inside the FBI's elite serial crime unit, 1995, by Midhunters, Inc.
  5. ^ FBI's Most Wanted - Crime Alerts
  6. ^ FBI's Kidnappings and Missing Persons - Kidnapping and Missing Persons Investigations
  7. ^ Fisher's FBI Top 10 Most Wanted Fugitive Alert, Federal Bureau of Investigation. URL consultato il 10 luglio 2006.
  8. ^ Flores' FBI Top 10 Most Wanted Fugitive Alert, Federal Bureau of Investigation. URL consultato il 2 luglio 2007 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2007).
  9. ^ Joseph Moreno, My Teenage Sweetheart Was Killed to Preserve Her Family's 'Honour', in Business Insider, 25 settembre 2014.
  10. ^ Glenna Whitley, American Girls, in Dallas Observer. URL consultato il 31 luglio 2015.
  11. ^   Honor Killer Yaser Abdel Said is now on FBI top 10 Most Wanted, About Time!, 14 April 2014. URL consultato il 31 July 2015.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica