Apri il menu principale
Vitznau–Rigi
Stati attraversatiSvizzera Svizzera
Lunghezza7 km
Apertura1871-73
GestoreRB
Precedenti gestoriVRB (1871-1992)
Scartamento1435 mm
Elettrificazione1500 V CC
Ferrovie

La ferrovia Vitznau–Rigi è una linea ferroviaria turistica a scartamento normale e a cremagliera che unisce il centro abitato di Vitznau, posto sulla riva del Lago dei Quattro Cantoni, alla vetta del monte Rigi, in Svizzera.

Indice

StoriaModifica

 
Locomotiva Schweizerische Lokomotiv- und Maschinenfabrik n° 7 a caldaia verticale, perfettamente restaurata e funzionante, usata per treni storici ed amatoriali: la locomotiva era stata tolta dal servizio nel 1937 ed è rientrata in opera nel 2009
 
Locomotiva di servizio al deposito di Vitznau

Nella seconda metà del XIX secolo, in Svizzera, nacquero numerose ferrovie a carattere turistico; tra queste ne venne studiata una con lo scopo di raggiungere la vetta del monte Rigi già da tempo meta di amanti della natura attratti dalla bellezza panoramica della cima, spartiacque naturale tra il Lago di Lucerna e il Lago di Zugo. Le autorità cantonali del cantone di Lucerna, il 9 giugno 1869, rilasciarono la concessione agli ingegneri Niklaus Riggenbach, Adolf Naeff e Olivier Zschokke per sviluppare il loro progetto di ferrovia a cremagliera applicando il sistema ideato dallo stesso Riggenbach e costruire così quella che fu la prima ferrovia a cremagliera Riggenbach della confederazione e d'Europa. Con tale sistema fu possibile superare pendenze fino al 250 per mille.

La ferrovia, tra Vitznau e il Rigi, venne attivata il 21 maggio 1871 ma dovette arrestarsi a Rigi Staffelhöhe, entro il territorio del Canton Lucerna[1], perché mancante delle autorizzazioni del Canton Svitto. Ciò perché si temeva che la linea si sarebbe accaparrato tutto il traffico turistico a danno di quello proveniente da Arth. Nel 1873, quando fu realizzata anche la Arth-Rigi, la tratta terminale da Staffelhöhe alla vetta fu realizzata con due linee affiancate percorse anche dai convogli provenienti da Vitznau, che pagavano un pedaggio per l'utilizzo del tratto.

La linea fu esercitata a vapore fino al 1937, quando la linea venne elettrificata a corrente continua.

Dal 1992 la gestione della linea è stata assunta dalla società Rigi Bahnen AG.

PercorsoModifica

Stazioni e fermate
     
0,0 Vitznau 435 m s.l.m.
  1,2 Mittelschwanden 685 m s.l.m.
  2,1 Grubisbalm 910 m s.l.m.
  2,6 Freibergen 1.026 m s.l.m.
  3,4 Romiti Felsentor 1.195 m s.l.m.
     
4,5 Rigi Kaltbad-First Funivia per Weggis 1.453 m s.l.m.
         
Ferrovia della Rigi Scheidegg † 1931
  5,0 Rigi Staffelhöhe 1.550 m s.l.m.
  confine Lucerna-Svitto
         
linea RB per Arth
   
5,9 Rigi Staffel 1.603 m s.l.m.
   
6,8 Rigi Kulm 1.752 m s.l.m.

NoteModifica

  1. ^ Dizionario storico della Svizzera, su hls-dhs-dss.ch. URL consultato il 15-10-2009.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (DE) Storia della linea, su rigi.ch. URL consultato il 31 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2010).
  • (DE) Descrizione tecnica della linea, su rigi.ch. URL consultato il 31 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2010).
Controllo di autoritàVIAF (EN264546678 · LCCN (ENn85249987 · GND (DE4108320-9