Apri il menu principale
Francesi
Français
Luogo d'origineFrancia Francia
Popolazione~63 milioni (100 milioni compresi i cittadini stranieri di ascendenza francese nel mondo)[senza fonte]
LinguaFrancese, vari dialetti e lingue regionali (alsaziano, basco, bretone e provenzale)
ReligioneCattolicesimo, comunità ebraiche e protestanti; di recente formazione minoranze musulmane, ortodosse e altre

I francesi (Français in lingua francese) sono un popolo localizzato prevalentemente in Francia e parlanti maggioritariamente il francese (ma anche il bretone, l'occitano, il catalano, il tedesco - dialetto alsaziano - e il fiammingo). Il nome proviene dai Franchi, un'antica tribù germanica, che acquisì la lingua e la cultura latina, vissuta nell'area dell'attuale Francia prima e dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente.

Considerevoli comunità di parlanti la lingua francese e con antenati francesi sono presenti anche in Svizzera, Stati Uniti, Belgio e soprattutto Canada. In tutto, se si contano le comunità extraeuropee il numero totale arriva a circa 100 milioni (70 milioni in Europa e 30 nelle Americhe). Ci sono comunque piccole comunità sparse in Asia, Africa e Oceania. Nel primo caso le si individuano in Medio Oriente o nel sud-est asiatico, nel secondo tra i paesi nordafricani. Per quanto riguarda l'Oceania ci sono molti immigrati e/o oriundi francesi negli arcipelaghi appartenenti ancor oggi alla Francia.

Indice

Origini ed etnogenesiModifica

L'origine e la formazione dell'identità biologica della popolazione francese viene fatta risalire alla rivoluzione neolitica, e cioè tra il 4000 e il 2500 a.C., quando la popolazione crebbe da 50.000 a 5 milioni di abitanti. Pare infatti che più di 6.000 anni fa arrivarono agricoltori dal Medio Oriente. Inoltre un recente studio genetico ha scoperto che oltre l'80% dei cromosomi Y dei francesi e degli europei in generale vengono da questi agricoltori[1][2][3].

L'origine dell'identità etnica e nazionale francese la si deve comunque ai Galli, termine con il quale i Romani indicavano le tribù celtiche presenti sui territori dell'attuale Francia, Italia settentrionale e in parte del Centro Europa, che all'epoca erano denominati appunto Gallia, o meglio Gallie. I Galli si stanziarono nell'odierna Francia tra i secoli VIII e V a.C. e vi dominarono sino all'occupazione e la sottomissione all'Impero Romano. Sotto l'occupazione romana, fu avviato un processo di fusione dell'elemento celtico con quello latino, che diede vita alla cultura gallo-romana.

Con la caduta dell'Impero Romano, si aggiunsero immigrazioni di altri popoli, i Franchi che sconfissero e cacciarono i Romani, e le successive invasioni di tribù barbare quali i Visigoti, i Mori e i Normanni, che contribuirono ulteriormente alla formazione dell'identità francese.

Il Medioevo fu il periodo storico in cui effettivamente si formarono la Francia e i francesi, con la nascita della lingua francese, che derivò dalla Lingua d'oïl, quella parlata a Parigi e diffusasi rapidamente in tutto il paese, ma soprattutto con il processo di unificazione nazionale avviato nella prima metà del Trecento, e conclusosi definitivamente nel 1477.

ReligioniModifica

Tradizionalmente i francesi erano di religione cattolica, ma attualmente il numero di praticanti è il più basso d'Europa[4]. Sono in crescita costante i francesi che praticano l'Islam, l'ateismo, l'agnosticismo e il buddismo.

Nel corso delle guerre religiose scoppiate in Francia nella seconda metà del Cinquecento, furono numerosi i protestanti sterminati dai cattolici. Attualmente sono oltre 1 milione i francesi di confessione protestante, perlopiù evangelici e pentecostali[4].

Comunità di origine francese nel mondoModifica

Principali comunità di oriundi francesi nel mondo Note
  Stati Uniti 11,5 milioni (circa 4-5% pop. totale) Franco-americani [5]
  Canada 8 milioni (circa 24% pop. totale) Franco-canadesi [6]
  Argentina 6,8 milioni (circa 18% pop. totale) Franco-argentini [7]
  Belgio 4,2 milioni (circa 40% pop. totale) Franco-belgi [8]
  Messico 2,0 milioni (circa 1.6% pop. totale) Franco-Messicani [9][10]
  Svizzera 1,2 milioni (circa 18% pop. totale) Franco-svizzeri [11]
  Brasile 1,0 milioni (circa 0,50% pop. totale) Franco-brasiliani [12]
  Cile 520.000 (circa 3-4% pop. totale) Franco-cileni [13].
  Guatemala 350.000 (circa 2% pop. totale) Franco-guatemalteci
  Uruguay 300.000 (circa 8% pop. totale) Franco-uruguaiani [14]
  Perù 255.000 (circa 1% pop. totale) Franco-peruani [15]

Anche se in minor misura rispetto ad altri popoli europei, il popolo francese è stato interessato dal fenomeno dell'emigrazione che durò tra l'inizio del XIX secolo fino alla metà del XX secolo. Nel mondo, sono circa 30 milioni le persone con ascendenza francese, mentre i cittadini francesi residenti fuori dal loro paese, sono circa 2 milioni.

L'emigrazione francese aveva caratteristiche diverse rispetto a quelle di altri paesi, si può affermare che esistevano due tipi di emigrazione, quella economica diretta verso le Americhe (Stati Uniti, Canada, Argentina, Messico, Cile e Uruguay), e quella a scopo di colonizzazione, diretta appunto verso le colonie francesi del Maghreb e dell'Africa sub-sahariana.

Si calcola che tra il 1848 e il 1939 furono 1 milione i cittadini francesi che lasciarono la propria nazione[16], e la maggior parte di questi provenivano dai Pirenei Atlantici, Senna, Alti Pirenei, Alto e Basso Reno, Alta Garonna e Gironda. Molto meno significativi, e più scarsi, i flussi migratori diretti verso altri paesi europei, concentrati perlopiù verso Belgio e Svizzera.

NoteModifica

  1. ^ (EN) A Predominantly Neolithic Origin for European Paternal Lineages
  2. ^ (EN) Most Britons descended from male farmers who left Iraq and Syria 10,000 years ago, Daily Mail, 20 janvier 2010
  3. ^ (EN) Most European males 'descended from farmers', BBC News, 20 janvier 2010
  4. ^ a b (FR) http://www.ladocumentationfrancaise.fr/dossiers/religions-france/panorama-religieux.shtml
  5. ^ (EN) US census Bureau
  6. ^ (EN) French Canadian Archiviato l'8 novembre 2009 in Internet Archive.
  7. ^ (FR) Les merveilleux francophiles argentins-1, Canalacademie.com. URL consultato il 18 gennaio 2009.
  8. ^ (FR) SPF Intérieur - Office des Étrangers Archiviato il 7 febbraio 2009 in Internet Archive.
  9. ^ La tentation mexicaine en France au XIXème siècle.
    «Les colons - 668 au total.».
  10. ^ Le moment mexicain dans l'histoire française de l'aventure (PDF), su univ-paris-diderot.fr (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2014).
    «La conséquence de cette émigration fut que, en 1849, les Français représentaient la deuxième nationalité étrangère au Mexique, derrière les Espagnols.».
  11. ^ pag. 89 del libro Ethnic groups worldwide: a ready reference handbook di David Levinson, Greenwood Publishing Group, 1998
  12. ^ (FR) Vivre à l'étranger, su vivrealetranger.studyrama.com.
  13. ^ (ES) La influencia francesa en la vida social de Chile de la segunda mitad del siglo XIX (PDF), su uai.cl. URL consultato il 2 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 6 febbraio 2004).
    «Los datos que poseía el Ministerio de Relaciones Exteriores de Francia en Chile al año 2008, tal como lo consignaba el Ministerio Plenipotenciario Francés en Chile, a un número cercano a los 520.000 descendientes de franceses en Chile..».
  14. ^ (EN) French in Uruguay
  15. ^ Inmigración francesa al Perú
  16. ^ (EN) Possible paradises: Basque emigration to Latin America - J. M. Azcona Pastor, University of Nevada Press, 2004

BibliografiaModifica

  • Jacques Dupâquier - Histoire de la population française: Des origines à la Renaissance - Presses Univ. de France, 1995, ISBN 2-13-046821-7.
Controllo di autoritàLCCN (ENsh85051757 · GND (DE4018199-6 · BNF (FRcb133183184 (data)